TORNEI 2013/2014

Fistf Grand Prix of Italy - Roma 6 luglio 2014

Categoria Open

 

Per il secondo anno consecutivo un atleta giallorosso prende parte a questo importante torneo internazionale Fistf organizzato dal CCT Roma. Giovanni Trimboli è inserito nel girone 14 contro due mostri sacri del Subbuteo: perde la prima gara 6-0 contro Ferdinando Gasparini della Salernitana e la seconda 4-0 contro Luca Ciabattoni di Ascoli, lasciando così il tabellone principale.

Super 9 Fisct "XII Città di Reggio Calabria" - 14/15 giugno 2014

Si conclude la stagione ufficiale anche a livello nazionale per il Messina Table Soccer 2013-2014; al Super 9 di Reggio Calabria il team peloritano si ferma in semifinale nel torneo a squadre (presente anche la formazione B) mentre nei tornei individuali arrivano le vittorie di Michele Cortese nel Future e di Armando Giuffrè (ottimo anche nell'Open) nella categoria Under 15. Peccato per il secondo posto di Riccardo Natoli nel torneo Under 12, sconfitto in finale dal reggino Alessandro Ielapi. Ultima fatica della fantastica stagione giallorossa, che ha regalato tante soddisfazioni.

Torneo a squadre

 

Un buon Messina, in formazione rimaneggiata, si arrende solo in semifinale ai padroni di casa del Reggio Calabria. Tante esperienza e buone prove in generale invece per la formazione B. Nel girone 2 la formazione A comincia con un pareggio per 1-1 contro Bruzia:

 

Cortese - Colella  1-1

Alessandro Natoli - Tricoli  1-1

Cesare Natoli - Antonio Gentile  2-1

Giliberto - Ernesto Gentile  0-2

 

Nella seconda gara altro 1-1 contro la squadra filiale del Barcellona:

 

Giliberto - Antonio La Torre  1-1

Alessandro Natoli - Ciccio Squaddara  1-1

Cesare Natoli - Calabrò  4-0

Cortese - Claudio La Torre  1-2

 

Nell'ultima gara del girone eliminatorio arriva il 3-0 su Reggio B:

 

Giliberto - Alessandro Ielapi  3-0

Alessandro Natoli - Smaldone  1-1

Cesare Natoli - Sergi  3-0

Cortese - Lo Presto  4-1

 

Infine arriva la sconfitta in semifinale contro Reggio Calabria per 2-1:

 

Bagnato - Alessandro Natoli  2-1

Riccobene - Cortese  1-2

Cotronei - Giliberto  3-3

Mandanici - Cesare Natoli  3-1

 

La squadra B, composta da soli tre giocatori, gioca un dignitoso girone 1 eliminatorio, ma perde tutte e tre le gare, cominciando dal 3-0 contro l'Atl. Vibo:

 

Prestia - Riccardo Natoli  2-0

Baroni - Salvatore Currò  3-1

Andrea Pagano - Giuffrè  2-2

Gianluca Pagano - FF  5-0

 

Nella seconda gara altra sconfitta per 3-0 contro Bagheria:

 

Corso - Salvatore Currò  1-0

Giuditta Lo Cascio - Giuffrè  1-1

Gianluca Buono - Riccardo Natoli  3-0

Giuseppe Lo Cascio - FF  5-0

 

Nell'ultima gara Reggio Calabria vince 4-0:

 

Cotronei - Salvatore Currò  5-1

Riccobene - Giuffrè  4-1

Mandanici - Riccardo Natoli  7-3

Piero Ielapi - FF  5-0

Categoria Open

 

Stavolta il miglior messinese è Armando Giuffrè; il giovane atleta si classifica al sesto posto, raggiungendo i quarti di finale dopo ottimi risultati. Nel girone 3 comincia con un sonante 4-0 ai danni di Prestia, poi perde 5-1 contro Cotronei ma si rifà battendo 5-1 il compagno di squadra Riccardo Natoli. Al turno di barrage batte 1-0 il reggino Lo Presto, mentre ai quarti deve arrendersi per 6-0 a Santo Longo. Tutto sommato buono anche il torneo di Gianluca Giliberto, che supera il gruppo 6 dopo il pareggio per 1-1 contro Smaldone, la vittoria per 6-0 contro Andrea Sergi e la sconfitta per 3-2 contro Cesare Natoli. Al turno di barrage perde però 2-0 contro Calcagno. Cesare Natoli vince il gruppo 6 con tre vittorie contro Andrea Sergi (5-0), Smaldone (1-0) e Giliberto (3-2). Anche lui però si ferma al barrage, sconfitto 2-0 da Riccobene. Non riesce a superare il girone 3 Michele Cortese, che si rifà vincendo il torneo Future: perde infatti 2-1 contro Bagnato e 1-0 contro Baroni. Nel Future batte Trimboli e Prestia, poi in semifinale fa 3-0 contro Smaldone e vince la finale 2-1 contro il vibonese Tonietti. Anche Giovanni Trimboli perde le sue due gare del girone 2: 6-0 contro Longo e 5-0 contro Piero Ielapi; nel Future perde poi contro Prestia e Cortese. Per finire il piccolo Riccardo Natoli perde tutte le gare del proprio girone 4: 5-0 contro Cotronei, 3-2 contro Prestia e 5-1 contro Giuffrè.

Categoria Under 15

 

Vittoria finale di Armando Giuffrè, che batte nell'ultimo atto del torneo in modo perentorio il reggino Alessandro Ielapi (5-1). Nel girone unico a 4 si era classificato al primo posto battendo 4-2 Andrea Sergi, 3-0 Ielapi e 5-1 Riccardo Natoli. Lo stesso Riccardo si classifica al terzo posto dopo la sconfitta di misura contro Ielapi (0-1) e la vittoria per 3-1 contro Sergi.

Categoria Under 12

 

Solo tre partecipanti con girone unico e finale: Riccardo Natoli perde la prima gara 2-1 contro Alessandro Ielapi e vince la seconda 2-0 contro Sergi. In finale è ancora sconfitta per 3-1 contro Ielapi, che vince il torneo.

Campionati Siciliani 2014 - Siracusa 25 maggio 2014

Si conclude la stagione del circuito regionale siciliano con il Master Sicilia 2014, ancora una volta organizzato dall'ASD Siracusa Calciotavolo. Il Messina porta a casa il titolo Esordienti, grazie ad Alessandro Diletti, e quello Under 15, grazie a Riccardo Natoli. Ottima prova nella categoria Master di Cesare Natoli (3°) e Michele Magrì (4°), mentre Michele Cortese è quarto nella categoria Cadetti. Salvatore Currò è terzo nell'Esordienti e secondo nella classifica generale; infine Mirko Currò chiude secondo nell'Under 15. Un'ottima stagione che chiude con ottimi auspici anche per la prossima.

Categoria Master


Fra i migliori otto atleti siciliani, Cesare Natoli si classifica al terzo posto: al primo turno batte 3-1 Ivano Russo, poi fa 4-2 contro il compagno Magrì; viene fermato (1-4) da Claudio Panebianco, campione regionale, poi anche Longo vince 2-1. Contro Carlo Gissara arriva un'altra sconfitta (2-3), poi pareggio per 2-2 contro Calcagno e vittoria per 4-0 su Randielli. Michele Magrì colleziona gli stessi punti di Cesare, ma è quarto per differenza reti: fa 1-1 con Randielli, poi perde 4-2 contro Natoli; vittoria per 4-2 contro Russo, poi è sconfitta (1-4) contro Claudio Panebianco. Anche contro Longo è sconfitta di misura (0-1) poi arrivano due vittorie contro Carlo Gissara (2-0) e Calcagno (2-1).

Categoria Cadetti


Si ferma in semifinale la corsa di Michele Cortese, fermato 1-0 da Fabio Gissara, poi sconfitto in finale da Angelo Lo Presti. Nel girone 1 Cortese batte 2-0 Giuffrè e 2-1 Murabito. Nella seconda fase batte 4-1 Alessandro Natoli e 2-0 Frasca, prima di fermarsi in semifinale. Ottima prova di Alessandro Natoli, che supera la prima fase battendo, nel girone3, per 4-2 Giuseppe Panebianco e perdendo di misura (1-2) contro Angelo Lo Presti. Nella seconda fase perde per 4-1 contro Cortese e pareggia 1-1 con Frasca, venendo eliminato per la peggiore differenza reti rispetto al giocatore aretuseo. Al settimo posto si classifica un buon Armando Giuffrè che esce alla prima fase dopo la doppia sconfitta per 2-0 contro Murabito e Cortese. Nel gironcino 7°/9° posto, con gare di andata e ritorno, si piazza al primo posto battendo Giliberto (1-0 e 3-1) e pareggiando 1-1, per poi perdere 4-1 contro Giuseppe Panebianco. All'8° posto arriva Gianluca Giliberto, che esce nella prima fase dopo le sconfitte contro Fabio Gissara (0-3) e Frasca (0-1). Nel girone 7°/9° posto viene sconfitto due volte da Giuffrè ma batte per 2-1 e per 5-0 Giuseppe Panebianco.

Categoria Under


Il piccolo messinese Riccardo Natoli si laurea Campione Regionale relativamente alla categoria Under 15. Il campioncino peloritano, nel girone unico a sei, fa percorso completo, battendo nell'ordine: 7-0 Romano, 4-0 Disma, 3-1 Guastella, 9-0 Giuffrida e 6-0 Mirko Currò, staccando tutti definitivamente in classifica generale. Al secondo posto di giornata, ed in classifica generale, si piazza Mirko Currò: batte di fila Disma (4-0), Guastella (3-1) e Giuffrida (6-0), prima di cedere 6-0 a Riccardino. Nell'ultima gara vince 2-0 contro Romano.

Categoria Esordienti - circuito MO.I.CA.T.


Alessandro Diletti si laurea Campione Regionale nella categoria Esordienti. L'atleta messinese non ha rivali e si piazza al primo posto nel girone unico, nonchè nella classifica generale del circuito siciliano. Al primo turno impatta per 2-2 contro Chiara, poi batte nell'ordine Riggio 3-1, Amata 4-0, Salvatore Currò 2-1 e Vaccaro 4-0. Al terzo posto della giornata, ma secondo generale, si piazza Salvatore Currò: subito 1-1 contro Riggio, poi batte 3-0 Amata e 1-0 Vaccaro. Perde 2-1 contro Diletti e non riesce a superare Chiara all'ultima curva, pareggiando per 1-1. Discreta prova di Salvo Riggio, sempre più in crescita, che si classifica al 4° posto: 1-1 contro Currò, 1-3 con Diletti, 2-6 contro Chiara, 1-1 con Vaccaro ed infine 3-0 contro Amata. Biagio Amata che vince la gara d'esordio contro Vaccaro (1-0) e poi perde le altre: 0-3 Currò, 0-4 Diletti, 0-4 Chiara, 0-3 Riggio.

XL Campionati Italiani Individuali e Campionato Primavera a squadre - San Benedetto del Tronto (AP) 17/18 maggio 2014

Si ritorna al palazzetto Benardo Speca della cittadina marchigiana, stavolta per disputare il Campionato Primavera a squadre, competizione riservata alle giovanili, e i Campionati Italiani Individuali. Il Messina Table Soccer presenta ai nastri di partenza un'agguerrita squadra Primavera, formata da Armando Giuffrè, Alessandro e Riccardo Natoli, Andrea Zangla e rinforzata ulteriormente dai fratelli Antonio e Claudio La Torre, tesserati per la squadra filiale del CT Barcellona. Al torneo Veteran prende parte Cesare Natoli, a quello Cadetti Francesco La Torre, anche lui tesserat per la squadra filiale. Gli Under che prendono parte alla Primavera sono iscritti ai relativi tornei Under. Nell'Under 12 Claudio La Torre si conferma Campione d'Italia per la seconda volta consecutiva, dopo il titolo di Campione del Mondo conquistato a Madrid ad inizio stagione. Primo Campione d'Italia della storia del club giallorosso.

Il gruppone del Messina
Il gruppone del Messina

Campionato Primavera a squadre

 

Il torneo, che si disputa con girone all'italiana formato da dieci squadre, vede esordire i peloritani contro i fortissimi Pierce 14 di Casale Monferrato, che vincono 2-0 soffrendo più del previsto contro i giallorossi:

 

Amatelli - A. La Torre  2-2

Cubeta - Zangla  2-1

Zambello - C. La Torre  5-5

Borgo - Giuffrè  3-0

 

Nel secondo turno Messina batte facilmente 4-0 Perugia:

 

C. La Torre - Cevallos  8-0

Zangla - Nivokazi  2-0

A. La Torre - A. De Francesco  2-1

A. Natoli/R. Natoli - Belloni  8-0

 

Anche alla terza giornata passeggiata (4-0) su Black Rose Roma:

 

Giuffrè - T. Signorelli  5-0

A. Natoli/C. La Torre - Picchi  4-1

R. Natoli - G. Signorelli  8-0

A. La Torre - Menniti  4-0

 

Con la Lazio è vittoria per 3-1:

 

Zangla - Lo Iacono  5-1

C. La Torre - Lazzaretti  10-0

A. La Torre/R. Natoli - Cima  6-0

A. Natoli - Caviglia  1-4

 

Alla quinta giornata anche Napoli 2000 si deve inchinare 3-1:

 

Giuffrè - C. Autiero  4-0

C. La Torre - G. Nanni  10-0

Zangla - Preziuso  2-3

A. La Torre - P. Nanni  12-1

 

Alla sesta asfaltati i giovani dell'Arabona Chieti (4-0):

 

A. La Torre - Di Francesco  7-0

A. Natoli - Palmieri  4-0

Giuffrè - Chieppa  2-1

C. La Torre/R. Natoli - Chirieleison  6-0

 

Alla settima giornata arriva lo stop contro gli Eagles Napoli, che spegne i sogni di gloria:

 

D'Auria - Zangla  0-5

Fucci - A. La Torre  2-1

M. Di Vito - C. La Torre  2-1

F. Vezzuto - Giuffrè  2-2

 

Alla penultima arriva un altro sonante 4-0 ai danni dei Black & Blue Pisa:

 

A. La Torre - Benecchi  3-0

Zangla/A. Natoli - Tamburri  4-3

C. La Torre - Marinari  10-2

R. Natoli - FF  5-0

 

Nell'ultimo turno calo di concentrazione degli Under messinesi che vengono sconfitti per 2-1 da Stradivari Cremona, perdendo così il terzo posto a favore proprio dei lombardi:

 

M. Cristiano - Zangla  3-3

C. La Torre - M. Brillantino  6-0

A. La Torre - G. Brillantino  0-1

Giuffrè - Lena 1-6.

 

Classifica finale: Pierce 14 Monferrato 27, Eagles Napoli 24, Stradivari Cremona 19, Messina 18, Napoli 2000 13, Lazio 11, Perugia e Arabona Chieti 8, Black Rose Roma 3, Black & Blue Pisa 0.

Categoria Veteran

 

Non va oltre il girone preliminare Cesare Natoli: alla prima giornata si scontra con il forte atleta perugino Belloni, perdendo per 4-0; alla seconda giornata Cesare si rifà contro il giocatore di Arabona Chieti Di Pierro, battendolo 2-1. Alla terza giornata sconfitta per 3-0 contro il pisano Feletti, e alla quarta pareggio per 1-1 contro il napoletano degli Eagles Allocca (nella foto).

Categoria Cadetti

 

Per la prima volta Francesco La Torre indossa la maglia rossa del Messina Table Soccer e lo fa in maniera egregia. Ottimo il torneo disputato dal barcellonese che supera brillantemente il proprio girone eliminatorio: perde 2-1 contro il foggiano Scarduelli, poi pareggia 3-3 contro l'atleta di Napoli 2000 Sepe. Alla terza giornata ancora una sconfitta (4-0) contro il sassarese Pintore, ma poi Francesco fa l'impresa battendo per 3-1 il laziale Lazzaretti (vincitore della Coppa Italia Cadetti e, alla fine del torneo, Campione Italiano) e per 5-1 l'ascolano Bianchi. Ai quarti però cade 3-1 contro il cremonese Calò, poi finalista della competizione.

Zangla contro Giuffrè al barrage
Zangla contro Giuffrè al barrage

Categoria Under 15

 

Il messinese che va più avanti nella competizione è Andrea Zangla, che si ferma ai quarti, sconfitto per 2-1 da Matteo Brillantino di Cremona. Andrea passa il girone eliminatorio battendo 5-0 Andriano, pareggiando 3-3 contro Amatelli di Pierce e battendo 3-1 il napoletnao dei Fighters Di Somma. Al barrage ha la meglio per 3-1 sul compagno di squadra Giuffrè, prima di essere sconfitto ai quarti. Anche Armando Giuffrè supera il girone eliminatorio battendo 2-0 D'Auria degli Eagles, 5-0 Filograsso di Arabona Chieti e 6-1 Nanni di Napoli 2000, prima di perdere ai barrage contro Zangla. Buono anche il torneo di Alessandro Natoli, anche lui fuori ai barrage: vince il proprio girone vincendo a tavolino 5-0 contro il laziale Moretti e Monticelli di Arabona, più 9-0 Bolognino degli Eagles e 2-0 Bissacco dei Pierce. Al barrage Matteo Brillantino lo batte poi 3-2. Antonio La Torre invece delude uscendo al girone eliminatorio, colpito però da moltissima sfortuna: perde 2-1 contro il cremonese Cristiano, vince 5-0 contro Autiero di Napoli 2000 e, in una girandola di emozioni, perde 5-4 contro Marco Di Vito degli Eagles. Inutile la vittoria per 5-0 contro il romano Menniti, Antonio lascia il torneo.

Claudio La Torre sul podio: è Campione d'Italia Under 12
Claudio La Torre sul podio: è Campione d'Italia Under 12

Categoria Under 12

 

Per il secondo anno consecutivo Claudio La Torre è Campione d'Italia! Il piccolo atleta barcellonese non ha rivali, e lo si vede già dal primo turno: batte 9-0 Chieppa di Arabona Chieti, 11-0 Cuomo degli Eagles e 6-1 Signorelli di Black Rose Roma. Ai quarti ha la meglio, per 6-2, su Francesco Vezzuto degli Eagles Napoli, poi in semifinale batte 8-3 Riccardo Marangoni di Pierce. In finale nel primo tempo è 1-1, poi nella ripresa Claudio segna a ripetizione, vincendo 6-1 contro l'atleta di Serenissima Mestre Tommaso Lazzari, vincendo il secondo scudetto consecutivo. Buono anche il torneo di Riccardo Natoli: al girone eliminatorio perde 3-2 contro Cammarata di Pierce, ma poi batte 6-1 il napoletano degli Eagles Maresca e 1-0 il romano Picchi di Black Rose. Ai quarti esce sconfitto per 1-0 contro Marangoni.

Open Fisct "XXXVIII Città di Catania" - San Pietro Clarenza (CT) 26/27 aprile 2014

All'impianto sportivo polivalente "Toti Carrara" di San Pietro Clarenza (CT) il Messina Table Soccer si presenta in forze e fa incetta di trofei. Nella giornata di sabato conquista la finale nel torneo a squadre, persa solo per differenza reti contro i padroni di casa del Subbuteo Club Catania. Terzo il Messina B, formato esclusivamente da atleti Under, che batte il Subbuteo Club Bagheria nella finalina. La domenica Andrea Zangla vince il torneo Under 15 battendo in finale Alessandro Natoli, completa il podio Armando Giuffrè. Nel torneo Esordienti ennesima affermazione di Alessandro Diletti, nella ormai consueta finale contro il compagno di squadra Salvatore Currò. Per finire finale tutta messinese anche nel torneo Cadetti Esordienti, vinta da Roberto Manzella sulla new entry Salvo Riggio.

Torneo a squadre

 

Nel girone unico formato da quattro squadre il Messina Table Soccer presenta due formazioni. La squadra "A" e la "B" si affrontano nel primo turno, con l'affermazione, per 3-0 dei più "grandi":

 

Ielapi/Natoli C. - Natoli R.  2-0

Magrì - Giuffrè  3-0

Cortese - Zangla  1-0

Giliberto - Natoli A.  2-2

 

Nel secondo turno scontro con i padroni di casa del Catania, pareggiato 2-2:

 

Cortese - Calcagno  2-0

Ielapi - Longo  0-7

Magrì - Panebianco  1-4

Natoli - Tosto  3-0

 

Nell'ultimo turno del girone vittoria per 3-1 contro Bagheria:

 

Magrì - Buono G.  3-0

Cortese - Corso  1-0

Giliberto - Corleone  2-4

Natoli - Buttitta  3-2.

 

La squadra B, dopo la sconfitta del primo turno, perde per 4-0 contro Bagheria:

 

Buttitta - Natoli A.  3-1

Corso - Giuffrè  1-0

Buono G. - Zangla  4-2

Corleone - Natoli R.  5-0

 

Ed infine sconfitta onorevole, per 3-1 contro Catania. Il punto giallorosso lo fa Alessandro Natoli che batte Fabio Tosto:

 

Calcagno - Zangla  2-0

Longo - Natoli R.  2-0

Panebianco - Giuffrè  7-1

Tosto - Natoli A.  0-2

 

La classifica: Catania e Messina A 7, Bagheria 3, Messina B 0. Il Messina A, secondo classificato per differenza reti peggiore nello scontro diretto con Catania (6-11), disputa la semifinale contro Bagheria, pareggiando 2-2 ma vincendo grazie alla migliore differenza reti (11-5):

 

Cortese - Corso  4-0

Ielapi - Corleone  0-2

Natoli - Buttitta  6-1

Magrì - Buono G.  0-2

 

Il Messina B se la vede invece contro Catania, migliorando ancora e perdendo alla fine solo per 2-1:

 

Calcagno - Giuffrè  1-1

Longo - Zangla  1-0

Tosto - Natoli A.  0-1

Panebianco - Natoli R.  5-0

 

La finale vede di fronte Catania e Messina: finisce ancora 2-2, e Catania ha nuovamente la meglio per differenza reti (11-7):

 

Panebianco - Cortese  5-0

Calcagno - Natoli  1-2

Tosto - Magrì  0-4

Longo - Giliberto  5-1

Categoria Open

 

Ben sette gli atleti messinesi partecipanti alla categoria maggiore: si fermano in semifinale Michele Magrì e Cesare Natoli. L'atleta etneo, padrone di casa a San Pietro Clarenza, arriva secondo nel girone 2 alle spalle proprio del compagno di squadra Natoli; batte 5-0 Frasca, impatta 0-0 contro Gaetano Ielapi, batte 2-0 Murabito e perde 4-2 contro Cesare. Approda ai quarti dove incontra Calcagno, sconfitto 3-0. In semifinale ostacolo Panebianco, poi vincitore del torneo, che lo mette sotto 2-0. Cesare Natoli vince il proprio girone vincendo tutte le gare: 1-0 contro Gaetano Ielapi, 4-0 contro Murabito, 4-2 contro Magrì e 5-1 contro Frasca. Ai quarti ha la meglio per 4-0 su Giuffrè, mentre in semifinale si deve arrendere a Santo Longo solo ai tiri piazzati, dopo che i tempi regolamentari e supplementari si erano conclusi sull'1-1. Ottimo anche il torneo disputato dagli Under Andrea Zangla e Armando Giuffrè, approdati ai quarti di finale. Andrea si piazza secondo nel girone 1 alle spalle di Panebianco: vince incredibilmente 6-3 contro Russo, perde 7-0 contro Panebianco, fa 0-0 contro Carlo Gissara e batte 2-1 il compagno di squadra Alessandro Natoli. Ai quarti perde 6-0 contro Santo Longo. Armando Giuffrè si piazza terzo nel gruppo 3: perde 2-0 contro Calcagno, 3-1 contro Longo e batte 1-0 Riccardo Natoli. Ai quarti è sconfitto per 4-0 da Cesare Natoli. Gaetano Ielapi è terzo nel gruppo 2 dopo aver perso per 0-1 contro Cesare Natoli, pareggiato 0-0 contro Magrì, battuto 5-0 Frasca e 1-0 Murabito. Al barrage perde 3-2 contro Ivano Russo. Nella semifinale del torneo Future perde 1-0 contro Carlo Gissara. Alessandro Natoli è ultimo nel gruppo 1 dopo quattro sconfitte: 3-5 contro Russo, 1-7 contro Panebianco, 0-4 contro Carlo Gissara e 1-2 contro Zangla. Sconfitta anche nel barrage Future: 0-1 contro Frasca. Anche Riccardo Natoli perde tutte le gare del girone 3: 1-3 contro Longo, 0-1 contro Giuffrè e 1-4 contro Calcagno.

Categoria Under 15

 

Vittoria finale di Andrea Zangla, impegnato anche nel torneo Open; nel gruppo 1 batte 4-2 Giuffrè e 5-2 Mirko Currò. In finale ha la meglio per 2-1 su Alessandro Natoli. Alessandro che nel gruppo 2 aveva battuto 2-1 il fratello Riccardo Natoli. Armando Giuffrè vince la finale per il terzo posto: dopo la sconfitta contro Zangla batte 3-2 Currò, e nella finalina ha la meglio su Riccardo Natoli. Mirko Currò, sconfitto due volte nel proprio girone, si classifica al 5° posto.

Categoria Esordienti - Circuito MO.I.CA.T.

 

Ormai una categoria agguerritissima, dove ogni partita è una battaglia e tutti puntano alla vittoria finale. Ha la meglio ancora una volta Alessandro Diletti, che in finale batte 1-0 l'avversario più ostico: Salvatore Currò. Alex vince il girone 1 dopo aver battuto Chiara 1-0, Pappalardo 3-0, Concetto La Torre 1-0 e pareggiato 0-0 contro Mirko Currò. In semifinale ha poi la meglio su Riccardo Lo Presti per 4-0. Salvatore Currò vince a mani basse il girone 2 battendo tutti: 1-0 su Vaccaro, 1-0 su Riggio, 3-0 su Lo Presti e 3-1 su Manzella. In semifinale batte 2-1 Chiara. Bel torneo di Roberto Manzella che nel proprio girone batte 1-0 Riggio, perde 0-2 contro Lo Presti, vince 2-0 contro Vaccaro e perde 3-1 contro Salvatore Currò. Nella semifinale del torneo Cadetti batte ancora Vaccaro per 1-0 ed in finale ha la meglio su Riggio per 4-2. Il nuovo amico del club messinese Salvo Riggio, già presente al torneo regionale di Villafranca il mese scorso, nel gruppo 2, oltre alle sconfitte contro Currò e Manzella, pareggia per 1-1 contro Lo Presti e batte 1-0 Vaccaro; nel barrage Cadetti batte 3-0 Pappalardo ed insemifinale batte addirittura per 3-0 Mirko Currò approdando in finale, dove è sconfitto da Manzella. Mirko Currò, nel girone 1, vince 3-0 contro Pappalardo, 2-1 contro Concetto La Torre, perde per 1-4 contro Chiara e fa 0-0 con Diletti. Nella semifinale Cadetti perde contro Riggio.

Campionato Nazionale di Serie C - San Benedetto del Tronto (AP) 12/13 aprile 2014

Il Messina Table Soccer disputa per la prima volta il campionato di Serie C, girone unico all'italiana con gare di sola andata, in quel di San Benedetto del Tronto, nuova sede federale della Fisct. La squadra messinese, composta da Massimiliano Berselli, Michele Cortese, Gianluca Giliberto, Gaetano Ielapi, Michele Magrì e Cesare Natoli non sfigura ma si classifica al penultimo posto in graduatoria. Purtroppo la poca abitudine a giocare gare di un certo livello, molto tirate soprattutto per quanto riguarda il lato psicologico, ha fatto la differenza, visto che la squadra giallorossa ha messo sui panni verdi la formazione migliore a livello tecnico, anche se 4/6 del gruppo durante l'anno si è visto poco ai tornei a squadre, per vari motivi.

Il Messina presente a San Benedetto del Tronto
Il Messina presente a San Benedetto del Tronto

Al palazzetto Bernardo Speca della cittadina marchigiana, il Messina Table Soccer scende in campo per non fare la comparsa e, vista la riforma dei campionati, non sono previste retrocessioni in serie D, contro ben 5 promozioni in serie B. I giallorossi vogliono agganciarsi al treno play-off, e cominciano l'avventura giocando contro i favoriti del torneo, il Grosseto; finisce 2-0 per i maremmani, con la gara molto in bilico:

 

Petrini - Cortese  0-0

Ramos - Magrì  3-1

Stellato - Berselli  2-2

Giannarelli - Ielapi  3-1

 

Nella seconda giornata c'è lo scontro con Biella, una buona squadra con la quale il Messina deve fare punti, e ci riesce: finisce 2-2

 

Magrì - Martiner Testa  2-1

Cortese - Jon Scotta  1-2

Ielapi/Berselli - Bodin de Chatelard  0-2

Natoli - Schiavi/Pisca  3-2

 

Al terzo turno altro scontro difficile, contro una buona squadra, i Lugo Roosters; gare tiratissime fino all'ultimo, vincono gli emiliani 2-0:

 

Conti - Cortese  1-1

Drei - Magrì  1-1

Cicognani - Ielapi  1-0

Giulianini - Berselli  1-0

 

Quarto turno ancora tabù: la Lazio, altra favorita, vince 3-1 ma fino a pochi minuti dal termine il punteggio era sul 2-2, prima della rimonta di Del Brocco su Cortese:

 

Del Brocco G. - Berselli  0-2

Del Brocco M. - Cortese  2-1

Lazzaretti - Giliberto  4-2

Caviglia - Magrì  2-0

 

Nel quinto turno il Messina è chiamato alla riscossa, deve battere Modena per risalire in classifica. I canarini vincono però inaspettatamente 2-0:

 

Corghi - Magrì  0-0

Montanari - Cortese/Ielapi  3-1

Porro - Natoli  2-1

Guerra - Berselli  1-1

 

Nella sesta giornata impennata d'orgoglio dei giallorossi che impattano per 2-2 contro Ferrara:

 

Cortese - Balboni  1-4

Magrì - Volpi  3-1

Natoli/Ielapi - Di Gennaro  1-3

Berselli - Gargiulo 2-0.

 

Alla conclusione della giornata del sabato la classifica è questa:

 

Grosseto 16, Real Celeste Stabiae 15, Lazio 12, Genova 10, Biella 8, Ferrara 6, Modena e Lugo Roosters 5, Messina 2, Cosenza 0.

 

Il Messina è a 4 punti dalla sesta piazza, che vorrebbe dire play-off.

Il palazzetto Bernardo Speca
Il palazzetto Bernardo Speca

La giornata di domenica comincia con la difficile sfida contro Genova: il Messina deve provare a vincere se vuole sperare nei play-off. Purtroppo i biancorossi liguri hanno la meglio per 3-1:

 

Spagnolo - Cortese  2-0

Bacchin - Natoli  2-1

Mastrantuono G. - Magrì  5-2

Midoro - Berselli  0-3

 

Nella penultima gara, contro il fanalino di coda Cosenza fermo ancora a quota zero, la squadra peloritana perde senza storie 2-0, reagendo nella ripresa ad un fallimentare primo tempo, chiuso 0-4:

 

Romito - Magrì  1-1

Cuzzocrea M. - Ielapi  2-0

Cuzzocrea L. - Cortese  1-1

Carravetta - Berselli  2-1

 

Nell'ultima gara, contro la capolista Real Celeste Stabiae, orgoglio giallorosso che si trasforma nella prima vittoria della due-giorni, con il punteggio di 2-1:

 

Magrì - Balzano  2-4

Giliberto - Banditelli  1-0

Natoli/Berselli - Dragonetti  4-4

Cortese - D'Arco  3-2

 

A questo punto il Messina chiude al nono posto in classifica, in neretto le squadre neo-promosse in serie B:

 

Real Celeste Stabiae e Lazio 21, Grosseto 20, Genova (-2) 14, Subbito Gol Ferrara 12, Lugo Roosters (-2) 11, Biella e Modena 8, Messina 5, Cosenza 3.

 

Play-off: Lugo Roosters - Ferrara  1-0.

4a tappa Open Regionale "II Trofeo Giuseppe Viola" e Coppa Sicilia Primavera a squadre - Villafranca Tirrena (ME) 16 marzo 2014

Secondo torneo consecutivo "in casa" per il Messina Table Soccer che propone ben 12 partecipanti alle categorie individuali e due formazioni Primavera. Grandissima vittoria finale del team Under nella competizione a squadre regionale, che nell'ultimo atto ha la meglio sul più quotato Barcellona (squadra filiale del Messina) dei campioncini La Torre. Per quanto riguarda i tornei individuali beffe in finale sia per Magrì (battuto da Longo nell'Open) che per Diletti (sconfitto da Valerio Mondo), che per Gaetano Ielapi (3-2 da Mandanici) al torneo Cadetti, dopo un'assenza di ben nove mesi dai panni verdi. Da segnalare, nel torneo Esordienti, la prima volta del messinese Salvo Riggio, avvicinatosi al club subito dopo aver conosciuto la nostra realtà al Cominks.

Michele Magrì secondo classificato
Michele Magrì secondo classificato

Categoria Open

 

Come detto, Michele Magrì si ferma in finale, sconfitto per 2-1 da Santo Longo. Nel girone 2 si era classificato al primo posto dopo le vittorie contro Antonio La Torre (3-1) e Corleone (7-1). Ai quarti ottima vittoria contro Ivano Russo (2-1), mentre in semifinale ha la meglio, con identico punteggio, del compagno di squadra Cesare Natoli. Per quanto riguarda il direttore tecnico giallorosso, anche per lui primo posto nel girone 3 dopo aver vinto contro Buttitta (3-1) e Giliberto (3-1); nei quarti ha la meglio su Francesco La Torre per 2-0 prima di arrendersi a Magrì. Dopo una lunga assenza (per motivi di lavoro) dai campi si rivede Gaetano Ielapi, che gioca bene ma esce nel gruppo 6: batte 2-0 Chiara, impatta 1-1 con Giuditta Lo Cascio, e perde 3-1 contro Frasca. Al torneo Cadetti batte 2-1 Cannavò agli ottavi, 4-0 Giliberto ai quarti, 3-1 Corleone in semifinale, ed infine perde la finale contro Mandanici per 3-2. Anche per Michele Cortese è il ritorno sui campi da gioco: esce al girone 4 dopo lo 0-0 contro Murabito, la vittoria per 3-2 contro Trimboli e la sconfitta per 0-1 contro Sciacca. Ai quarti del torneo Cadetti batte 4-2 Carlo Gissara, ma in semifinale si arrende per 5-3 a Mandanici. Anche Gianluca Giliberto esce nel girone 3: perde per 3-2 sia contro Natoli che contro Buttitta. Ai quarti del Cadetti poi Ielapi lo batte 4-0. Giovanni Trimboli, nel girone 4, perde tutte e tre le gare: 0-3 da Sciacca, 2-3 da Cortese e 0-1 da Murabito. Ai quarti Cadetti perde 5-1 contro Corleone. Infine stessa sorte per Christian Cannavò nel girone 5: 0-2 contro Torre, 0-4 contro Carlo Gissara, 1-3 contro Francesco La Torre; agli ottavi del Cadetti 1-2 contro Gaetano Ielapi.

Alex Diletti secondo classificato
Alex Diletti secondo classificato

Categoria Esordienti - Circuito MO.I.CA.T.

 

Anche qui un messinese si deve arrendere in finale: il solito Alessandro Diletti arriva in fondo alla competizione, ma viene battuto per 2-1 al sudden death dal villafranchese Valerio Mondo. Nel girone 1 si era piazzato al primo posto dopo la vittoria proprio contro Mondo (3-0), lo 0-0 contro Merlino e il 5-0 inflitto a Riggio. Nei quarti batte 3-0 Bucca ed in semifinale ha la meglio, per 3-1, su Rossello, prima di fermarsi all'atto conclusivo. Si ferma invece in semifinale Salvatore Currò: nel girone 2 vince tutte le gare, 2-1 contro Enrico Mondo, 3-0 contro Fornaro e 1-0 contro Morano; ai quarti batte 5-4 Colicchia mentre in semifinale Valerio Mondo ha la meglio per 1-0. Come detto, anche Dario Rossello si ferma in semifinale, sconfitto da Diletti. Nel girone 4 si era classificato brillantemente al primo posto vincendo contro Amata (2-1), Di Benedetto (6-3) e Colicchia (2-0). Ai quarti poi vittoria per 5-3 contro Enrico Mondo. Domenico Bucca conclude il suo torneo ai quarti contro Diletti (0-3) dopo aver passato il girone 3 da secondo classificato: fa 0-0 contro Formica e Concetto La Torre, poi batte 2-0 Riccardo Lo Presti. Biagio Amata conclude invece lo stesso girone a quota zero in classifica: 1-2 con Rossello, 0-4 con Colicchia e 0-1 contro Di Benedetto. Ai quarti del torneo di Consolazione batte 1-0 Fornaro, per poi perdere 2-0 contro Riccardo Lo Presti in semifinale. Esordisce un nuovo adepto del Messina, non tesserato ma che si allena in sede dopo ver conosciuto il club al Cominks due settimane fa: Salvo Riggio. Nel girone 1 comincia con uno 0-0 contro Merlino, poi perde 3-0 contro Valerio Mondo e 5-0 contro Diletti. Nei quarti del Torneo Consolazione perde 1-0 contro Riccardo Lo Presti.

Il Messina Table Soccer campione Regionale Primavera 2014
Il Messina Table Soccer campione Regionale Primavera 2014

Coppa Sicilia Primavera a squadre

 

Grande impresa degli Under messinesi che si laureano Campioni Regionali a squadre battendo in finale la superfavorita Barcellona con il punteggio di 2-1. Nel girone unico a quattro il trio composto da Armando Giuffrè, Alessandro Natoli ed Andrea Zangla batte 3-0, nella prima gara, la formazione del Bagheria:

 

Natoli - Cinà/Gagliano  6-0

Giuffrè - Fontana  2-1

Zangla - Durante  8-0

 

Nel derby messinese contro la squadra denominata "Peloro Kids" arriva la seconda vittoria per 3-0:

 

Natoli A. - Natoli R.  5-1

Zangla - Currò  6-1

Giuffrè - Manzella  2-0

 

Nella terza ed ultima gara sconfitta di misura (1-0) contro Barcellona:

 

Squaddara Francesco - Natoli  4-0

Claudio La Torre - Zangla  2-2

Calabrò - Giuffrè  0-0

 

Nella finale colpo gobbo dei peloritani che vincono la sfida e la coppa Primavera:

 

Giuffrè - Claudio La Torre  0-3

Zangla - Francesco Squaddara  5-1

Natoli - Calabrò/Antonio La Torre  2-1

 

Per quanto riguarda la squadra B degli under messinesi (Mirko Currò, Roberto Manzella, Riccardo Natoli), questi gli altri due risultati, con un ottimo terzo posto:

 

Alla prima giornata 0-2 contro Barcellona:

 

Squaddara - Currò  4-1

C. La Torre - Manzella  9-0

Calabrò - Natoli R.  0-0

 

Alla terza vittoria per 2-1 contro Bagheria:

 

Natoli R. - Gagliano  6-0

Manzella - Fontana  0-1

Currò - Cinà/Durante  5-1

 

Nella finale per il 3°/4° posto ancora una vittoria, questa volta per differenza reti, contro i bagheresi:

 

Natoli R. - Fontana  0-0

Currò - Cinà/Gagliano  7-0

Manzella - Durante  0-1

Open Fisct "VI Città di Messina" - Villafranca Tirrena (ME) 22/23 febbraio 2014

Nel torneo Open giocato in casa il Messina Table Soccer raccoglie importanti successi, sia a squadre che individuali. Con il rientro di Ielapi e Cortese la squadra messinese è più compatta, ed arriva al terzo posto senza uscire mai sconfitta nel punteggio. Nei tornei individuali vittoria nel Future proprio per Ielapi, in forma nonostante il lungo periodo di inattività, vittoria di Giuffrè nel torneo Under 19; Armando che sfiora la vittoria anche nell'Under 15 ma è stanco e perde la finale contro Calabrò. Infine terzo posto per Alessandro Natoli nell'Under 15 e per il fratello Riccardo nell'Under 12.

Giliberto premia Ielapi, capitano del Messina
Giliberto premia Ielapi, capitano del Messina

Torneo a squadre

 

Nel girone 1 il Messina si classifica secondo, alle spalle del Bagheria, per differenza incontri; gioca la prima gara contro il Messina B, vincendo 4-0 con questi risultati:

 

Ielapi - Giuffrè  3-2

Cortese - Trimboli/R. Natoli  6-1

Andrea Zangla - Ale Natoli  2-1

Magrì - Mirko Currò  5-1

 

Nella seconda gara pareggio per 2-2 contro Bagheria che però ha la meglio grazie alla differenza reti:

 

Buttitta - Ielapi  1-2

Gianluca Buono - Cesare Natoli  1-2

Emanuele Lo Cascio - Cortese/Magrì  3-2

Stefano Buono - Giliberto  8-0

 

Nell'ultima gara del girone è 3-0 contro l'Atletico Vibo:

 

Cortese - Gianluca Pagano  5-0

Andrea Zangla - Andrea Pagano  2-0

Magrì - Baroni  1-0

Ielapi/Giliberto - Prestia  1-1

 

Nello stesso gruppo il Messina B, dopo la sconfitta con la squadra principale, perde 0-4 contro l'Atletico Vibo:

 

Riccardo Natoli - Gianluca Pagano  1-4

Alessandro Natoli - Andrea Pagano  1-2

Giuffrè - Baroni  0-2

Trimboli - Prestia  1-2

 

Anche contro Bagheria è 0-4:

 

Giuffrè - Gianluca/Stefano Buono  1-4

Mirko Currò - Corso  0-3

Riccardo/Alessandro Natoli - Giuditta Lo Cascio  0-4

Trimboli - Emanuele Lo Cascio  0-3

 

In semifinale è derby contro Reggio Calabria: finisce 2-2 ma per un solo gol di scarto i reggini vanno in finale:

 

Bagnato - Cortese  2-0

Sciacca - Cesare Natoli  2-1

Cotronei - G. Ielapi  2-3

Riccobene - Magrì  1-2

 

Intanto il Messina B, nel torneo Consolazione, perde 2-0 contro il CT Barcellona:

 

Claudio La Torre - Giuffrè  4-0

Francesco/Antonio La Torre - Ale Natoli  1-1

Ciccio Squaddara - Mirko Currò  6-3

Calabrò - Riccardo Natoli  2-2

Alessandro Diletti 3° classificato
Alessandro Diletti 3° classificato

Categoria Esordienti - Circuito MO.I.CA.T.

 

Nella speciale categoria, coordinata a livello nazionale da Cesare Natoli, i messinesi non brillano, e soltanto Alessandro Diletti arriva in semifinale: nel gruppo 1 si classifica al primo posto battendo il catanzarese Gesualdo per 3-2, il compagno di squadra Amata per 6-0 e Galizia per 7-0. Nei quarti di finale ha la meglio per 3-2 sull'altro catanzarese Gallelli, ma in semifinale viene fermato da Custo con il minimo scarto di 1-0. Nel girone 3 delude Salvatore Currò, che si classifica al terzo posto: impatta per 1-1 con Gallelli, viene sconfitto per 2-1 dal reggino Cugliandro, per poi vincere le altre due gare contro Enrico Mondo (4-1) e il piccolo Manzella (2-1). Nel torneo Consolazione perde ai quarti per 1-0 contro Rossello. Proprio Dario Rossello vince il Consolazione Esordienti, dopo essere uscito nel girone 2; perde 5-1 contro Valerio Mondo, pareggia 2-2 con Bucca, perde 3-2 contro Andrea Pagano e fa un altro 2-2 contro Colicchia. Nel Consolazione batte Currò, in semifinale vince 2-1 contro Formica ed in finale ha la meglio, per 1-0, contro Concetto La Torre. Anche Domenico Bucca esce al girone 2: 0-4 da Pagano, 2-2 con Rossello, 1-2 da Colicchia e altro 2-2 contro Valerio Mondo. Nel Consolazione perde al barrage 2-1 contro Formica. Nel girone 1 ci sono Biagio Amata e Michele Galizia: i due fanno 0-0 nello scontro diretto, poi Biagio perde contro Diletti e Gesualdo (0-3); nel Consolazione perde ai quarti 1-0 contro Enrico Mondo. Michele perde anche lui le restanti gare del girone. Infine, nel gruppo 3, Roberto Manzella perde tutti e quattro gli incontri: 1-3 da Enrico Mondo, 0-2 da Cugliandro, 0-2 da Salvatore Currò e 1-2 da Gallelli, mostrando però dei notevoli passi in avanti. Nel Consolazione pareggia al barrage contro Enrico Mondo ma si deve arrendere 4-3 ai tiri piazzati.

Claudio Panebianco vincitore della categoria Open
Claudio Panebianco vincitore della categoria Open

Categoria Open

 

Solo tre atleti messinesi raggiungono gli ottavi, e lì si fermano: Michele Cortese, che tornava a giocare dopo ben 8 mesi, viene sconfitto per 1-0 da Sciacca; nel girone 9 si era classificato al primo posto a punteggio pieno: vittorie contro Riccardo Lo Presti (10-0), Prestia (1-0) e Ivano Russo (1-0). Al barrage batte il compagno di squadra Trimboli per 2-0. Michele Magrì viene invece sconfitto per 4-1 da Giuseppe Torre; nel girone 3 anche lui si era classificato primo a punteggio pieno: vittorie contro Mandanici (3-2), Tricoli (2-1) e Amata (5-0). Infine Cesare Natoli perde 5-0 contro la sua bestia nera, ma grandissimo campione, poi vincitore del torneo, Claudio Panebianco. Nel girone 6 si era classificato secondo dopo la sconfitta contro Piero Ielapi (0-1), e le vittorie contro Salvatore Currò (6-0) e Diletti (5-2). Si fermano al barrage, invece, Andrea Zangla e la sorpresa Giovanni Trimboli; Andrea perde 6-2 contro un ottimo Torre, dopo essersi classificato secondo nel girone 8, per un gol segnato in meno rispetto a Calcagno: finisce 1-1 lo scontro col catanese, poi è 4-0 contro Sergi e 2-0 contro Giuseppe Lo Cascio. Giovanni perde 2-0 contro Cortese, dopo il secondo posto nel girone 5: vittoria per 4-1 contro Rossello, sconfitta per 10-1 contro Longo e fondamentale vittoria per 1-0 contro Baroni. Si ferma nel girone 10 Gaetano Ielapi, anche lui reduce da otto mesi di inattività: vince 7-1 contro Cannavò, poi perde 3-1 contro Riccobene e pareggia 1-1 contro Ciccio La Torre. Vince però il torneo Future battendo nell'ordine: Corso 1-0 agli ottavi, Frasca 2-1 nei quarti, Ciccio Squaddara 3-0 nelle semifinali e Murabito 4-3 ai tiri piazzati in finale. Alessandro Diletti si piazza terzo nel girone 6 grazie alla vittoria per 1-0 contro Salvatore Currò, perdendo poi per 3-1 contro Piero Ielapi e 5-2 contro Natoli. Negli ottavi del Future batte 1-0 Rossello, per poi cedere 4-2 a Ciccio Squaddara nei quarti. Gianluca Giliberto arriva terzo nel girone 4 a causa delle sconfitte contro Bagnato e Torre (entrambe 1-3); negli ottavi del Future batte 1-0 ai piazzati Salvatore Currò, poi perde, sempre ai piazzati dopo il 2-2 dei tempi regolamentari, per 4-3 contro Baroni. Christian Cannavò perde tutte le gare del girone 10: 1-7 contro Gaetano Ielapi, 1-5 contro Francesco La Torre e 0-6 contro Riccobene. Al barrage del Future batte 3-2 Riccardo Lo Presti, poi perde con identico punteggio contro Murabito. Anche Dario Rossello perde tutte le gare del girone 5: 4-1 da Trimboli, 4-0 da Baroni e 7-1 da Longo. Nel Future perde 1-0 con Diletti. Stessa sorte per Salvatore Currò nel girone 6: perde con Diletti, con Natoli e con Piero Ielapi (9-0); nel Future viene sconfitto ai tiri piazzati da Giliberto. Non va meglio a Biagio Amata nel girone 3: 0-3 con Tricoli, 0-7 con Mandanici e 0-5 con Magrì. Al Future altro 5-0 contro Baroni.

Armando Giuffrè vincitore cat. Under 19
Armando Giuffrè vincitore cat. Under 19

Categoria Under 19

 

Vittoria di Armando Giuffrè, che in finale ha la meglio per 2-1 sul barcellonese Salvuccio Calabrò. Nel girone 1 Armando si piazza in testa dopo il pari per 1-1 contro Ale Natoli e la vittoria per 3-0 contro Currò. In semifinale vince 2-1 contro Giovanni Squaddara e approda nella vittoriosa finale. Al quarto posto Alessandro Natoli che, dopo il pareggio con Giuffrè, impatta per 2-2 con Currò. In semifinale poi perde 2-1 contro Calabrò. Mirko Currò invece esce nel girone a tre contro i compagni di squadra.

Mirko Currò terzo classificato Under 15
Mirko Currò terzo classificato Under 15

Categoria Under 15

 

Sfiora l'impresa anche nell'Under 15 Armando Giuffrè, che si vede soffiare la vittoria in finale dal reggino Alessandro Ielapi, vincitore della gara per 2-0. Nel girone 2 Giuffrè si era classificato primo vincendo 5-0 contro Riccardo Natoli, pareggiando 0-0 contro Ielapi e battendo 4-0 Manzella. In semifinale poi aveva la meglio per 3-1 su Mirko Currò. Si ferma in semifinale Alessandro Natoli, anche lui battuto per 2-1 dopo i tiri piazzati da Ielapi. Nel girone 1 aveva vinto tutte e tre le gare giocate: 7-0 contro Andrea Sergi, 2-0 contro Calabrò e 3-2 contro Currò. Proprio Mirko Currò si era invece classificato secondo grazie alla migliore differenza reti rispetto a Calabrò: 1-1 nello scontro diretto, poi 4-0 contro Sergi e 2-3 contro Natoli. In semifinale perde contro Giuffrè. Finiscono il torneo al girone eliminatorio Riccardo Natoli e Roberto Manzella: nello scontro diretto vince Riccardo 3-0, Manzella perde con Ielapi 1-0 mentre Riccardo dal reggino ne becca due (a zero).

Claudio La Torre vincitore Under 12
Claudio La Torre vincitore Under 12

Categoria Under 12

 

Nel torneo dedicato ai più piccoli Riccardo Natoli non riesce a raggiungere la finale, classificandosi al terzo posto del girone unico dopo la sconfitta per 6-4 contro Claudio La Torre, la vittoria per 3-0 contro Sergi e la sconfitta per 0-2 contro Alessandro Ielapi.

Future Reggio Calabria - 9 febbraio 2014

Al torneo Future di Reggio Calabria tappa di avvicinamento, per acluni atleti messinesi, al torneo di Villafranca Tirrena in programma due settimane dopo. Alla categoria Open partecipano solo Giliberto e Trimboli, oltretutto senza buoni risultati, mentre all'interessante torneo Esordienti, data la presenza dei nuovi giocatori provenienti da Catanzaro, la vittoria va al peloritano Diletti, che porta a casa l'ennesima vittoria nella categoria.

 

Categoria Open

 

Nel girone 1 Gianluca Giliberto affronta un inarrestabile Bruno Bagnato, poi vincitore del torneo, che lo batte 4-0. Nella decisiva gara contro Tonietti, invece, è solo 0-0 con eliminazione a causa di un gol in più subito. Nel girone 3 Giovanni Trimboli non fa meglio: perde 4-1 contro Smaldone, buon pareggio per 0-0 contro Prestia e 0-3 contro Baroni.

Categoria Esordienti

 

Ben 15 partecipanti fra neo giocatori messinesi, reggini e catanzaresi. Alessandro Diletti batte in finale 1-0 Custo, dopo aver dominato il torneo. Nel girone 1 fa 1-1 contro Guido Carillio e batte 3-0 Mirko Currò; nei quarti vince 2-0 contro Cugliandro ed in semifinale ha la meglio su Talarico con il punteggio di 2-1. Si ferma invece ai quarti di finale Salvatore Currò, battuto per 4-1 dal catanzarese Custo. E dire che nel girone 2 aveva fatto il vuoto battendo 3-2 Priamo, 3-0 Manzella e 4-0 Dattola. Viene fermato invece da non ottime condizioni fisiche Mirko Currò: supera il girone 1 battendo 4-0 Guido Carillio (in precedenza sconfitta contro Diletti) ma dà forfait ai quarti contro Gallelli. Risultati confortanti per Roberto Manzella, che non supera il girone 2 a causa della peggiore differenza reti rispetto a Priamo. Nella prima gara batte 2-0 Dattola, poi perde 3-0 contro Salvatore Currò ed infine fa 1-1 con il catanzarese, che gli soffia la qualificazione ai quarti.

3a tappa Open Regionale - Bagheria (PA) 19 gennaio 2014

Buona prova degli atleti messinesi al Satellite Fisct di Bagheria, torneo valevole come terza tappa del circuito regionale Sicilia, e vinto ancora dall'ottimo Claudio Panebianco. Portati a casa tre titoli su quattro grazie alle vittorie di Alessandro Natoli (in finale su Armando Giuffrè) nella categoria Under 19, di Riccardo Natoli nell'Under 15 e di Salvatore Currò (in finale su Alessandro Diletti) nella categoria Esordienti. Soltanto la categoria Open non regala grossi sorrisi, con il solo Cesare Natoli che si ferma ai quarti di finale.

Categoria Open

 

Il professore Natoli approda ai quarti dopo aver vinto il girone 5: batte 4-0 Antonio Corso, impatta 0-0 contro Frasca e vince 5-1 contro Carollo. Al turno di barrage ha la meglio, per 2-0, sul siracusano Murabito, prima di uscire dal torneo per mano di Randielli, che vince 2-1. Si ferma invece ai barrages Michele Magrì; nel gruppo tre passa come secondo dopo la vittoria per 1-0 contro Carlo Gissara, la sconfitta per 2-4 contro Gianluca Buono e l'altra vittoria per 3-0 contro Ciccio Lo Presti. Al barrages perde 2-1 contro Sciacca lasciando un torneo giocato in tono minore. Salvatore Currò esce dal girone 1 dopo aver battuto per 4-1 il compagno Amata ed aver perso per 9-0 contro Claudio Panebianco e 2-0 contro Giuditta Lo Cascio. Nel torneo Future perde ai quarti per 6-0 contro Ciccio Lo Presti. Anche Armando Giuffrè, che tornava a disputare un torneo ufficiale dopo ben sette mesi di assenza, esce nel girone 2 perdendo 4-0 contro Sciacca e 5-1 contro Buttitta. Ai barrages del Future perde 1-0 contro Ciccio Lo Presti. Nel girone 4 si classifica ultimo Alessandro Diletti: perde infatti 5-1 contro Randielli, 3-0 contro Giuseppe Lo Cascio e 7-0 contro Longo. Nel torneo Future va fuori ai quarti perdendo 4-1 contro Corleone. Nel girone 1 Biagio Amata conclude con 0 punti all'attivo, frutto delle sconfitte contro Currò, Giuditta Lo Cascio (5-0) e Panebianco (7-0). Nel barrage del Future altro 7-0 a sfavore da Fabio Gissara. Per finire, nel girone 7, Alessandro Natoli viene sconfitto per 7-2 da Lele Lo Cascio, per 3-1 da Fabio Gissara e per 4-2 da Mandanici.

Categoria Under 19

 

Ottimo torneo disputato dai messinesi, conclusosi con la vittoria (2-1) di Alessandro Natoli in finale sul compagno di squadra Armando Giuffrè, fuori dal giro dal mese di giugno ma che ha sfoderato grandi prestazioni. La gara aveva avuto un prologo nel girone 1, dove Alessandro aveva sconfitto Armando per 3-1; in semifinale scontro fra i due fratelli Natoli, con il più grande che vince 1-0, approdando così in finale. Armando Giuffrè invece ha la meglio su corleone, un vero osso duro, sempre con il minimo scarto (1-0). Del gruppo facevano parte anche Riccardo Natoli, che si è qualificato alle semifinali dopo aver perso 7-3 contro Corleone, pareggiato 2-2 contro Giacomo Lo Presti e vinto 1-0 contro il compagno di squadra Manzella, e Roberto che invece ha perso tutte e tre le gare: 5-0 con Corleone, 2-0 con Lo Presti e 1-0 con Riccardo.

Categoria Under 15

 

Vittoria in finale di Riccardo Natoli su Giacomo Lo Presti per 3-1. Riccardo e Giacomo arrivano a pari punti nel girone unico, dove il messinese batte 4-0 Manzella ed impatta 2-2 contro lo stesso Lo Presti. Roberto Manzella, dopo la sconfitta contro Natoli, perde 2-0 anche contro il piccolo Giacomo.

Categoria Esordienti

 

Ancora una finale tutta messinese, con la sfida Salvatore Currò-Alessandro Diletti che si ripete per la terza volta; stavolta vince Salvatore con un perentorio 3-0. Currò nel girone 1 aveva avuto la meglio per 5-0 contro Durante e per 1-0 contro Riccardo Lo Presti. In semifinale vince 2-0 contro Fontana. Alessandro Diletti, nel girone 2, batte 6-0 Fontana e 3-0 Amata; in semifinale poi ha la meglio, per 2-1, su Riccardo Lo Presti. Infine Biagio Amata, nel girone 2, dopo la sconfitta con Diletti perde anche contro Fontana (0-1).

2a tappa Open Regionale "Trofeo Aretusa" - Siracusa 15 dicembre 2013

La finale Open arbitrata da Natoli
La finale Open arbitrata da Natoli

Ottimi risultati degli atleti messinesi al torneo aretuseo valido, oltre che come tappa del circuito regionale, anche come Satellite Fisct. Nella categoria Open due giallorossi al 3° e 4° posto, un finalista messinese nel Future, primi tre posti nella categoria Under e primi due piazzamenti in quella esordienti. Una spedizione davvero proficua per il sodalizio peloritano nell'ultimo torneo ufficiale dell'anno 2013!

Cesare Natoli 4° classificato cat. Open
Cesare Natoli 4° classificato cat. Open

Categoria Open

 

Sono sei i giallorossi impegnati in questa categoria: Michele Magrì si ferma in semifinale contro il vincitore del torneo Claudio Panebianco, perdendo di misura 3-2; nel girone 2 aveva battuto 3-0 Antonio Corso e, con lo stesso punteggio, Angelo Lo Presti, pareggiando poi 3-3 contro Ivano Russo. Ottima prova nei quarti con la prestigiosa vittoria, per 1-0, contro Santo Longo, prima di arrendersi in semifinale. Stessa sorte per Cesare Natoli, che perde l'altra semifinale contro Russo per 2-1; nel girone 3 si era classificato al primo posto con tre vittorie: 2-1 contro il figlio Alessandro, 2-1 contro Carlo Gissara e 4-2 contro Calcagno. Nei quarti passa 4-1 contro Frasca prima di venire fermato in semifinale. Sorpresa della giornata è Salvatore Currò: nel girone 4 perde 10-2 contro Zangla, poi pareggia in modo inaspettato per 1-1 contro Santo Longo, perdendo poi 5-1 contro Giuseppe Lo Cascio e 3-0 contro Randielli. Nella semifinale del torneo Future altra bella sorpresa: batte 2-1 Murabito e va in finale, persa però 4-0 contro Carlo Gissara. Anche Alessandro Diletti denota segni inequivocabili di miglioramento: nel gruppo 1 perde prima 9-0 contro Panebianco, poi ferma sull'1-1 Murabito e sullo 0-0 Frasca. Nella semifinale del Future perde 2-0 contro Carlo Gissara. Si fermano invece ai gironi Andrea Zangla e Alessandro Natoli: il primo, dopo aver battuto Currò, vince anche contro Giuseppe Lo Cascio (3-1), ma perde 4-0 contro Randielli e 7-0 contro Longo; il secondo, dopo aver perso con il padre, viene sconfitto anche da Calcagno (2-0) e Carlo Gissara (4-0).

Mirko Currò vincitore cat. Under
Mirko Currò vincitore cat. Under

Categoria Under


Mirko Currò vince la speciale categoria riservata agli Under 15 battendo in finale Riccardo Natoli per 2-1. Nel girone unico si era classificato al primo posto, battendo 5-0 Guastella, 3-0 Disma, 4-0 Giuffrida, 3-1 Riccardo Natoli e 5-0 Manzella. Riccardo Natoli si era classificato alle spalle di Mirko, battendo 4-0 Disma, pareggiando 0-0 contro Manzella, vincendo 6-0 contro Guastella e battendo infine 3-1 Giuffrida. Al terzo posto si è classificato Roberto Manzella, anche lui molto migliorato; questi i risultati contro gli altri under partecipanti: 1-0 contro Giuffrida, 0-0 sia contro Disma che contro Guastella.

La finale Esordienti
La finale Esordienti

Categoria Esordienti

 

Stavolta, nella finale contro Salvatore Currò, vince Alessandro Diletti con un rotondo 3-0. Nel girone a tre aveva avuto la meglio Currò per 1-0, poi Alessandro ha battuto 4-0 Alderuccio e Salvatore ha vinto per forfait sull'atleta siracusano, classificandosi al primo posto del girone, prima della finale.

International Open Fistf "XXXVI Torneo di Natale" - Milano 7/8 dicembre 2013

Per la prima volta il Messina Table Soccer partecipa al torneo di Natale organizzato dalla Stella Artois di Milano. Uno dei tornei più longevi del calcio da tavolo, con atleti provenienti da 8 nazioni ed una vetrina di prestigio per i colori giallorossi. Buona prova a squadre con Cesare Natoli, Gianluca Giliberto, Giovanni Trimboli e Alessandro Diletti a formare un quartetto davvero inedito. Anche nell'individuale giocate gare con avversari di tutto rispetto, che non sono quasi mai riusciti a segnare caterve di gol, ed i messinesi possono addirittura recriminare per non aver potuto disputare i quarti di finale dei vari tornei di Consolazione a cui si erano qualificati sul campo, a causa dell'orario di partenza dell'aereo che li riportava a casa. Ottima esperienza per gli atleti peloritani, nonchè una crescita a livello di gioco che servirà nei prossimi tornei.

Torneo a squadre

 

Il Messina è inserito nel girone 7 e la prima gara la vede opposta alla formazione viennese del Royal '78 Kaisermuhlen; onorevole sconfitta per 3-1:

 

Eder - Diletti  4-0

Schoberl - Giliberto  0-2

Busch - Natoli  1-0

Haas - Trimboli  4-1

 

Nella seconda gara stesso risultato contro Genova 2 (ma si trattava della squadra titolare dei liguri):

 

Spagnolo - Trimboli  5-0

Midoro - Natoli  6-1

Maggio - Giliberto  2-0

FF - Diletti  0-5

 

Contro i greci del Roligans arriva un pareggio per 2-2, grazie anche alla vittoria di Giovanni Trimboli:

 

Natoli - Kordantonopoulis  2-0

Diletti - Karamanis  0-2

Trimboli - Karagianniotis  1-0

Giliberto - Georgiopoulos  0-1

 

Agli ottavi di finale del torneo di Consolazione il Messina batte per 3-1 i tedeschi del Rain 1970 con questi risultati:

 

Natoli - Thomas Vulpes  3-0

Diletti - Conny Vulpes  4-0

Giliberto - Ruf  1-3

Trimboli - FF  5-0

 

Ai quarti di finale derby contro Reggio Calabria, perso per 4-0:

 

Bagnato - Natoli  4-3

Lo Presto - Diletti  1-0

Sciacca - Giliberto  7-2

Mandanici - Trimboli  5-1

Messina e Royal '78 dopo il match del primo turno
Messina e Royal '78 dopo il match del primo turno

Categoria Open

 

Nel gruppo 4 Cesare Natoli si classifica al terzo posto: batte 3-2 il pisano Lazzarini, perde 4-0 contro l'austriaco Wolfgang Haas del Wiener Neustadt e perde per 0-1 contro il veneziano Dotto. Ai 32esimi del Consolazione batte 2-1 un altro atleta del Serenissima Mestre, Ennio Stringari e lascia il torneo per tornare in aeroporto. Stessa sorte per Gianluca Giliberto: nel gruppo 14 perde 3-0 contro Emanuele Licheri di Reggio Emilia, e 4-0 contro il greco Fragakis dei Falcons Atene. Al consolazione batte 1-0 al sudden death l'atleta del Torino 2009 Massimo Sergio ma deve lasciare la competizione. Giovanni Trimboli è nel gruppo 19, dove perde tutte e tre le gare: 9-0 contro il bolognese Quattrini, 5-1 contro Massimo Sergio e 6-0 contro il romano di Fiamme Azzurre Lucio Canicchio. Al barrage di Consolazione perde 4-0 contro il trentino Maurizio Iacono.

Diletti contro Thomas Vulpes
Diletti contro Thomas Vulpes

Categoria Veteran

 

Nel gruppo 6 Alessandro Diletti perde 3-1 contro Flavio Riccomagno dei Flickers Milano, 1-0 contro Umberto Battista dei Fighters Napoli e 4-1 contro il tedesco Thomas Vulpes del Rain 1970. Passa gli ottavi di finale del Consolazione grazie al forfait dell'austriaco Pawlica ma deve andar via per prendere l'aereo di ritorno. Ottime prove per Alessandro, che ha combattuto in tutte le gare contro avversari sicuramente più esperti.

Open Fisct "11° Città di Reggio Calabria" - 30 novembre/1dicembre 2013

Al torneo Open Fisct di Reggio Calabria, disputato alla palestra polivalente di Gallina, il Messina Table Soccer ottiene dei buoni piazzamenti (4° posto Team con una squadra rimaneggiata, 1° posto Under 15 ed Esordienti, 2° Under 19, Under 12 e Future) soprattutto con i giovani, mentre nel torneo Open non è giornata per i più "vecchietti" che vedono il solo Cesare Natoli approdare ai quarti, salvo poi essere eliminato in una sfortunata gara contro il forte Santo Longo.

Il Messina 4° classificato cat. Team
Il Messina 4° classificato cat. Team

Torneo a squadre

 

Quarto posto finale nel girone unico a sei per i giallorossi. Torneo vinto da Reggio Calabria in finale sul sorprendente Siracusa. Al primo turno Messina batte Bagheria per 1-0 grazie a questi risultati:

 

Alessandro Natoli - Corleone  1-1

Magrì - Buttitta  3-1

Cesare Natoli - Gianluca Buono  1-1

Giliberto - Giuseppe Lo Cascio  1-1

 

nella seconda gara pareggio per 2-2 contro l'Atletico Vibo:

 

Ale Natoli - Tonietti  1-4

Magrì - Baroni  4-1

Cesare Natoli - Sisi  4-1

Giliberto - Prestia  0-1

 

La prima sconfitta arriva ancora una volta contro Bruzia, 0-3:

 

Colella - Magrì  2-2

Tricoli - Ale Natoli  1-0

Torre/Ernesto Gentile - Cesare Natoli  3-2

Antonio Gentile - Giliberto  2-0

 

con Cesare Natoli che viene rimontato nella ripresa dal giovane Ernestino, mentre Magrì subisce il gol del pareggio di Colella all'ultimo secondo di gioco.

 

Sconfitta anche nel derby contro Reggio, per 1-3:

 

Cotronei - Magrì  1-3

Piero Ielapi/Sciacca - Cesare Natoli  2-1

Bagnato - Giliberto  2-0

Riccobene - Ale Natoli  5-1

 

Infine sconfitta, sempre per 1-3 contro un Siracusa davvero in giornata:

 

Murabito - Ale Natoli  1-0

Carlo Gissara - Cesare Natoli  2-1

Lo Presti - Magrì  1-3

Frasca - Giliberto  2-1

 

Classifica finale: Reggio Calabria, Siracusa e Bruzia 10, Messina, Atletico Vibo e Bagheria 4.

Categoria Open

 

L'atleta messinese che va più avanti nel torneo è Cesare Natoli. Nel girone 5 si classifica al secondo posto dopo la vittoria per 1-0 contro il suo compagno di squadra Giliberto ed il pareggio per 1-1 contro Riccobene. Al barrage batte 3-2 Cotronei, prima di essere fermato sul 2-1 da Longo. Nel girone 2 Andrea Zangla si classifica terzo per una peggiore differenza reti rispetto al vibonese Baroni. Colpa della sconfitta per 8-2 subita da Sciacca, poi il pareggio per 3-3 contro Baroni. Ai quarti di finale del torneo Future batte 5-4 Soria, poi ha la meglio in semifinale sul compagno Magrì per 2-1 al sudden death, prima di perdere la finale contro Calcagno allo stesso modo (2-1 s.d.). Giornata storta per Michele Magrì che nel girone 3 è sconfitto per 1-0 da Mandanici e addirittura per 4-0 da Longo. Nei quarti del Future si rialza battendo 2-1 Bagnato, prima di perdere la semifinale contro Zangla. Nel girone 5 Gianluca Giliberto viene sconfitto da Cesare Natoli, poi perde 2-0 contro Riccobene. Ai quarti Future esce sconfitto per 2-1 nella gara contro Calcagno.

Alessandro Natoli 2° classificato Under 19
Alessandro Natoli 2° classificato Under 19

Categoria Under 19

 

Girone unico da tre: Alessandro Natoli si piazza alle spalle di Mandanici dopo la sconfitta per 11-2 contro il barcellonese e la vittoria per 6-0 contro il reggino Sing.

Andrea Zangla vincitore Under 15
Andrea Zangla vincitore Under 15

Categoria Under 15

 

Finale tutta messinese con la vittoria di Andrea Zangla su Alessandro Natoli per 8-2. Andrea nel girone 1 si piazza al primo posto dopo le vittorie contro Mirko Currò (1-0) e Riccardo Natoli (4-1). In semifinale batte 2-1 il reggino Alessandro Ielpai prima della finale contro Natoli. Alessandro è primo nel gruppo 2 dopo il 7-0 a Manzella ed il 3-1 ai danni di Ielapi. In semifinale batte 3-2 il fratellino Riccardo prima della sconfitta in finale. Riccardo Natoli che nel girone 1 (dopo la sconfitta con Zangla) aveva battuto per 1-0 Mirko Currò. L'esordiente Roberto Manzella, nella seconda gara del girone 2, contro Ielapi perde 4-1 segnando il suo primo gol in assoluto.

Riccardo Natoli 2° classificato Under 12
Riccardo Natoli 2° classificato Under 12

Categoria Under 12

 

Nel girone unico formato da tre piccoli atleti, Riccardo Natoli si classifica al secondo posto cominciando con una sconfitta, per 4-0, contro Ielapi. Poi arriva il 5-1 contro il vibonese Grillo che gli consegna la piazza d'onore.

Currò e Diletti finalisti torneo Esordienti
Currò e Diletti finalisti torneo Esordienti

Categoria Esordienti

 

Il sempre più appassionante torneo Esordienti vede ai nastri di partenza ben nove nuovi atleti, tutti reggini e messinesi. La vittoria finale va ad Alessandro Diletti, che batte 3-0 Mirko Currò nell'ultimo atto. Alessandro si piazza al primo posto del girone 1 vincendo tutte e tre le gare: 2-0 contro Naso, 6-0 contro Mirko Currò e 2-0 contro Carillio A. In semifinale batte 1-0 Carillio G. ed approda in finale dove ha la meglio cu Currò. Mirko che si classifica secondo nel girone grazie alla migliore differenza reti rispetto a due avversari; perde 1-0 contro Carillio A., batte 3-0 Naso e perde contro Diletti. In semifinale ha la meglio, per 3-1, contro papà Salvatore e si qualifica per la finale. Salvatore Currò vince il girone 2  dopo un 2-2 contro Di Marco, vittoria 1-0 contro Carillio G., ancora 1-0 contro Sing e poi 5-0 contro Manzella. Roberto Manzella perde 2-0 contro Sing, 4-1 contro Carillio G., 5-0 contro Salvatore Currò e 2-1 contro Di Marco. A suo favore la passione che lo contraddistingue, nonchè la felicità per essere stato buttato nella mischia dopo un mese di allenamenti in sede.

Coppa Italia Fisct - Chianciano Terme (SI) 16/17 novembre 2013

Ultima Coppa Italia Fisct disputata a Chianciano (nel 2014 si terrà a San Benedetto del Tronto) ed il Messina Table Soccer presenta ai nastri di partenza Cesare Natoli nella categoria Master, Luigi Zagarella nella categoria Under 19, Andrea Zangla e Alessandro Natoli nella categoria Under 15 ed il piccolo Riccardo Natoli nell'Under 12. In più, i quattro Under, fanno parte nuovamente della squadra Primavera, fiore all'occhiello del club giallorosso. Buon bottino per i giovani messinesi che raggiungono due semifinali (Andrea U15 e Riccardo U12) ed un quarto di finale in un torneo difficile come l'Under 15 (Alessandro).

Gli atleti messinesi presenti a Chianciano
Gli atleti messinesi presenti a Chianciano

Categoria Master

 

Nella categoria più importante, vinta alla fine dal giovane Luca Colangelo di Pierce 14, Cesare Natoli si ferma al primo turno; nel girone 1 impatta per 2-2 contro il vibonese Baroni, poi perde 5-0 contro Saverio Bari (Reggio Emilia, numero 1 del ranking italiano) suo avversario come 12 mesi prima, chiudendo con un altro 2-2 contro Carlo Ciraolo di Cremona.

Zagarella contro Cubeta
Zagarella contro Cubeta

Categoria Under 19

 

In questa categoria girone 2 davvero proibitivo per Luigi Zagarella: alla prima giornata perde per 8-0 contro Mandanici, nella seconda gara subisce uno 0-5 da Filippo Cubeta di Pierce 14, stessa sorte nella terza contro l'altro piemontese Simone Balbo.

Zangla 4° classificato Under 15
Zangla 4° classificato Under 15

Categoria Under 15

 

Arriva ancora una volta in semifinale di Coppa Andrea Zangla: il giallorosso è inserito nel gruppo 3 e nella prima gara batte facilmente, per 7-1, il laziale Filippo Kamil. Anche nella seconda gara ottima prestazione e 5-2 finale ai danni di Daniele D'Auria degli Eagles Napoli, mentre nella terza gara del girone vince 7-2 contro Gianluca Nanni del Napoli 2000. Nell'ultima gara è 5-0 contro Bruno Vezzuto degli Eagles. Nei quarti di finale incontra Matteo Brillantino di Stradivari Cremona, battendolo per 3-2; in semifinale il piemontese Paolo Zambello di Pierce 14 ha la meglio su Andrea, dopo una gara tirata, per 3-2. Si ferma invece ai quarti, dopo un ottimo torneo, Alessandro Natoli: nel gruppo 5 batte 3-0 il cremonese Lorenzo Pontevichi, poi perde 6-1 contro il napoletano degli Eagles Marco Di Vito, nella terza gara ha la meglio per 2-1 contro Jessie Monticelli dell'Arabona Chieti ed infine batte 1-0 l'altro cremonese Alessandro Chiappari. Al turno di barrage vince 2-1 contro il ferrarese Emanuele Gessi, prima di essere fermato ai quarti per 6-1 da Paolo Zambello.

Riccardo Natoli 4° classificato Under 12
Riccardo Natoli 4° classificato Under 12

Categoria Under 12

 

Anche qui ottimo risultato la semifinale raggiunta da Riccardo Natoli il più piccolo della truppa giallorossa, inserito nel gruppo 2, batte 5-0 Luca Riccio della Sessana, poi vince 3-0 contro Lorenzo Maresca degli Eagles Napoli ed infine ha la meglio per 4-0 sul laziale Flavio Mininni, vincendo così il proprio girone senza subire gol. In semifinale viene battuto per 5-1 dal napoletano Francesco Vezzuto degli Eagles.

Stradivari Cremona e Messina
Stradivari Cremona e Messina

Categoria Primavera a squadre

 

Forse ci si apsettava qualcosa in più dal Team Primavera del Messina, ma alla fine ci si può accontentare dell'esperienza vissuta dagli Under giallorossi, per il secondo anno consecutivo presenti alla Coppa Italia di categoria. Nel girone 1 la prima gara è davvero proibitiva, ed il Messina esce sconfitto per 4-0 contro Pierce 14 Altavilla Monferrato, testa di serie n. 1:

 

Marangoni - Natoli R.  2-0

Cubeta - Zagarella  5-1

Balbo - Zangla  4-3

Paolo Zambello - Natoli A.  5-0

 

Nella seconda gara, più abbordabile sulla carta, sconfitta per 3-1 contro Stradivari Cremona, con questi punteggi:

 

Chiappari - Natoli A.  0-4

Matteo Brillantino - Zangla  2-1

Pontevichi - Natoli R.  2-0

Giulia Brillantino - Zagarella  3-1

 

I giallorossi si rifanno nella pool C di consolazione, arrivando al primo posto dopo il pareggio per 2-2 contro Pierce 14 "B", ma battuto per differenza reti:

 

Zagarella - Amatelli  1-4

Natoli A. - Bissacco  3-1

Natoli R. - Cammarata  1-2

Zangla - FF  5-0

 

e la vittoria per forfait contro la Lazio.

Coppa Sicilia a squadre - Bagheria (PA) 3 novembre 2013

Non va oltre il quarto posto il Messina (Berselli-Giliberto-Magrì-Natoli C.-Zangla A.) alla Coppa Sicilia 2013, disputata alla scuola "Karol Wojtyla" di Bagheria e vinta, a sorpresa, proprio dalla squadra della provincia palermitana, dopo un decennio di dominio dei club di Catania e Palermo. La squadra messinese perde la finalina contro i cugini del Reggio Calabria. I giallorossi hanno presentato anche la squadra B, formata dai due fratellini Alessandro e Riccardo Natoli, da Salvatore Currò e Domenico Bucca, che ha onorato in modo egregio l'impegno.

Il Messina A presente a Bagheria
Il Messina A presente a Bagheria

La squadra A del Messina è inserita nel girone 2 insieme al Siracusa, Reggio Calabria, Barcellona B e Bagheria B; la prima gara si gioca contro la squadra B della "filiale" barcellonese ed i giallorossi ne escono vittoriosi per 4-0 con questi risultati:

 

Giliberto/Cesare Natoli - Concetto La Torre  5-0

Magrì - Riccardo Lo Presti  8-0

Berselli - Giacomo Lo Presti  5-0

Zangla - Calabrò  5-0

 

nella seconda gara va in scena il derby dello Stretto contro Reggio Calabria, vinta dagli amaranto per 3-1:

 

Sciacca - Natoli  5-3

Bagnato - Magrì  2-1

Mandanici - Zangla  3-1

Smaldone - Berselli  0-2

 

la terza gara è vinta per 2-0 contro la squadra B del Bagheria:

 

Magrì - Corleone  6-2

Natoli - Orlando  1-1

Berselli - Giuseppe Lo Cascio  9-2

Giliberto - Corso  0-0

 

Nell'ultima gara del girone, concluso al secondo posto, vede i giallorossi battere 4-0 il Siracusa:

 

Magrì - Murabito  4-0

Natoli/Zangla - Angelo Lo Presti  4-2

Berselli - Frasca  6-0

Giliberto - FF  5-0

 

In semifinale il Messina affronta il Catania e disputa la migliore gara della giornata, impattando per 2-2 e perdendo purtroppo solo per differenza reti:

 

Magrì - Russo  1-0

Natoli - Longo  0-5

Berselli - Testa  4-1

Giliberto - Calcagno/Panebianco  0-4

 

Nella finalina per il 3° e 4° posto altro pareggio per 2-2 contro Reggio Calabria, che vince per un solo gol di scarto nella differenza reti:

 

Berselli - Sciacca  1-0

Magrì - Bagnato  3-1

Zangla - Smaldone  2-3

Giliberto - Mandanici  3-6

Il Messina Table Soccer alla Coppa Sicilia
Il Messina Table Soccer alla Coppa Sicilia

La squadra B è inserita nel girone 1 con Catania, Barcellona e Bagheria. Contro la squadra del Longano è sconfitta per 4-0:

 

Francesco Squaddara - Bucca  6-0

Claudio La Torre - Alessandro Natoli  5-4

Antonio La Torre - Currò  6-0

Giovanni Squaddara - Riccardo Natoli  3-0

 

Anche contro Bagheria finisce 4-0 per gli avversari:

 

Giuditta Lo Cascio/Stefano Buono - A. Natoli  6-3

Francesco Lo Presti - Currò  5-0

Gianluca Buono - R. Natoli  7-1

Emanuele Lo Cascio - Bucca  10-0

 

Da segnalare l'ottima prova di Alessandro Natoli che alla fine del primo tempo è in vantaggio per 3-0 contro Giuditta Lo Cascio, subendo poi la rimonta da Stefano Buono nella ripresa.

 

Altro 0-4 contro il Catania ed ultimo posto nel girone:

 

Russo - Currò  12-0

Testa - A. Natoli  7-2

Calcagno/Longo - Bucca  5-0

Panebianco - R. Natoli  6-0

 

Nella semifinale del torneo di consolazione Bagheria B ha la meglio per 3-0:

 

Corso - A. Natoli  1-1

Corleone - Bucca  5-1

Orlando - R. Natoli  4-1

Carollo - FF  5-0

Satellite Fistf "Profibase Cup" - Villafranca Tirrena (ME) 12-13 ottobre 2013

Primo torneo internazionale organizzato dall'ASD Messina Table Soccer ed ancora un successo in fatto di numeri: ben 50 iscritti ai tornei individuali e 11 squadre al torneo riservato ai Team, disputati ancora una volta al Viola Palace Hotel di Villafranca Tirrena. La squadra messinese, distratta anche dall'organizzazione del torneo, non riesce a superare il girone preliminare, mentre nei tornei individuali coglie la vittoria di Cesare Natoli al Future, il terzo posto di Max Berselli ed un ottimo quarto posto di Andrea Zangla nell'Open. Nei tornei giovanili secondo posto nell'Under 19 e terzo nell'Under 15 per Alessandro Natoli, mentre il fratello Riccardo si calssifica al secondo posto nella categoria Under 12. Soddisfazioni nel torneo esordienti (13 partecipanti) con la finale tutta giallorossa vinta da Alessandro Diletti su Salvatore Currò.

Natoli premia il Catania, vincitore della Profibase Cup
Natoli premia il Catania, vincitore della Profibase Cup

Torneo a squadre

 

Prova sottotono del team messinese (formato da Berselli, Giliberto, Magrì, Natoli e Zangla) che nel gruppo 2 non riesce a qualificarsi alle semifinali. Nella prima gara vittoria per 4-0 contro il Messina D, squadra interamente formata da tesserati giallorossi di Villafranca, con questi punteggi:

 

 

 

 

Zangla A. - Galizia  7-2

Berselli - Bucca  4-1

Magrì - Rossello  3-0

Giliberto/Natoli C. - Mertoli  4-0

 

Anche nella seconda gara vittoria per 4-0 contro il Messina C con questi risultati:

 

Berselli - Amata  3-0

Magrì - Currò M.  3-1

Zangla A. - Natoli R.  4-3

Giliberto - FF  5-0

 

Contro la "bestia nera" Bruzia arriva una determinante sconfitta per 0-2, che condizionerà il prosieguo del torneo dei giallorossi:

 

Torre - Magrì  2-2

Ernesto Gentile - Berselli  2-2

Antonio Gentile - Natoli C.  2-0

Frollo - Zangla  4-1

 

Contro il Bagheria B arriva un'altra vittoria netta:

 

Zangla A. - Corleone  8-0

Magrì - Giuseppe Lo Cascio  4-0

Berselli - Corso  1-0

Giliberto - FF  5-0

 

Nell'ultima gara, il derby dello Stretto, dove il Messina deve soltanto vincere per andare in semifinale, arriva un pareggio per 1-1:

 

Giliberto - Mandanici  2-2

Natoli C. - Bagnato  2-3

Magrì - Sciacca  1-1

Berselli - Riccobene  2-0

 

Il Messina è terzo, passano Reggio Calabria e Bruzia.

 

Il Messina B (Heriberto Zangla, Diletti, Alessandro Natoli e Salvatore Currò) si piazza all'ultimo posto del girone A dopo quattro sconfitte in altrettante gare.

 

Atletico Vibo - Messina B  3-1:

 

Tonietti - Zangla H.  1-0

Baroni - Diletti  5-2

Prestia - Natoli A.  3-2

FF - Currò S.  0-5

 

Catania - Messina B  4-0:

 

Parisi - Diletti  4-0

Claudio Panebianco - Currò S.  9-0

Calcagno - Natoli A.  4-0

Testa - FF  5-0

 

Siracusa - Messina B  4-0:

 

Carlo Gissara/Fabio Gissara - Diletti  4-0

Murabito - Natoli A.  4-0

Frasca - Currò S.  1-0

Randielli - FF  5-0

 

Bagheria - Messina B  4-0:

 

Gianluca Buono/Emanuele Lo Cascio - Diletti  6-1

Francesco Lo Presti - Natoli A.  3-1

Giuditta Lo Cascio - Currò S.  4-0

Buttitta - FF  5-0

 

Nel girone 1 il Messina C (Amata, Riccardo Natoli e Mirko Currò) arriva a pari merito con il Messina D (Bucca, Rossello, Galizia, Mertoli) con un punto in classifica. Ecco i risultati delle due compagini (oltre alle due sconfitte con il Messina A):

 

Reggio Calabria - Messina C  4-0:

 

Mandanici - Amata  10-0

Riccobene - Natoli R.  4-0

Sciacca/Bagnato - Currò M.  6-0

Cotronei - FF  5-0

 

Bagheria B - Messina C  3-0:

 

Corleone - Currò M.  4-0

Giuseppe Lo Cascio - Natoli R.  3-0

Corso - Amata  4-0

 

Messina C - Messina D  1-1:

 

Currò M. - Rossello  0-3

Amata - Bucca  0-0

Natoli R. - Mertoli  4-0

 

Reggio Calabria - Messina D  4-0:

 

Ielapi - Mertoli  9-1

Sciacca/Cotronei - Rossello  5-0

Riccobene - Bucca  13-2

Mandanici - Galizia  15-1

 

Bruzia - Messina D  4-0:

 

Tricoli - Rossello  4-1

Ernesto Gentile - Bucca  10-0

Torre - Mertoli  8-0

Frollo - Galizia  5-0

 

Bruzia - Messina C  4-0:

 

Tricoli - Amata  7-0

Antonio Gentile - Currò M.  4-2

Torre - Natoli R.  3-1

Frollo - FF  5-0

 

Bagheria B - Messina D  3-0:

 

Giuseppe Lo Cascio - Bucca  5-0

Corleone - Rossello  4-0

Corso - Mertoli  5-0

Categoria Open

 

Terza piazza per Massimiliano Berselli: nel gruppo 3 batte 4-1 Tosto, fa 2-2 contro Cesare Natoli e perde 2-1 contro il piccolo Claudio La Torre, fresco campione del Mondo Under 12. Negli ottavi vince una grande gara per 4-2 contro Longo, nei quarti vince di misura (1-0) contro Calcagno ed in semifinale si devve arrendere, sempre per 1-0, a claudio Panebianco, poi vincitore del torneo. Sorpresa della giornata l'ottima semifinale raggiunta da Andrea Zangla. Nel gruppo 1 perde per 3-0 con Claudio Panebianco ma poi batte 6-1 Giovanni Squaddara, approda così agli ottavi dove ha la meglio per 3-2 su Antonio La Torre. Ai quarti pirotecnico 3-3 contro Cotronei, poi sconfitto ai tiri piazzati. In semifinale lotta contro Sciacca ma perde per 3-2. Finisce ai quarti l'avventura di Michele Magrì: nel gruppo 2 vince per 6-0 contro Calabrò, impatta per 2-2 contro Calcagno ed infine ha la meglio su Trimboli per 5-2. Agli ottavi gara storta contro Cotronei: 0-4 il passivo finale. Il presidente Gianluca Giliberto passa il gruppo 7 dopo la sconfitta per 2-1 contro Antonio La Torre e la vittoria per 3-0 contro Rossello. Al barrage incrocia Mandanici perdendo per 2-0. Cesare Natoli si accontenta di vincere il torneo Future. Il vicepresidente giallorosso, oberato dal lavoro di organizzazione dell'evento, è distratto e non riesce a superare il proprio girone, oltretutto di ferro, battendo 2-1 Claudio La Torre, pareggiando per 2-2 contro Berselli, ma perdendo clamorosamente per 2-1 contro Tosto. Si rifà al torneo Future battendo negli ottavi 3-2 Cannavò, nei quarti batte per forfait Calabrò, in semifinale vince per 3-0 contro Trimboli ed in finale ha la meglio per 4-2 su Frasca. Giovanni Trimboli arriva terzo nel gruppo 2 dopo lo 0-4 con Calcagno, la vittoria per 3-2 contro Calabrò e la sconfitta per 5-2 contro Magrì. Nel future batte 2-0 Rossello nei quarti ed approda in semifinale dove perde contro Natoli. Dario Rossello perde le due gare del gruppo 7 contro Giliberto e Antonio La Torre (0-5); al Future viene fermato ai quarti da Trimboli. Christian Cannavò chiude a quota zero nel difficile gruppo 5: perde infatti 6-0 contro Sommella, 3-2 contro Riccobene e sempre per 3-2 contro Francesco La Torre. Negli ottavi del Future ancora 2-3 da Cesare Natoli. Domenico Bucca perde tutte e tre le gare del gruppo 4: 0-8 da Ciccio Squaddara, 0-5 da Longo e 1-8 da Frasca. Negli ottavi del Future incontra di nuovo il giocatore siracusano, che stavolta vince "solo" 3-0. Per finire Michele Galizia è anche lui sconfitto in tutte le gare del gruppo 9: 5-0 contro Angelo Lo Presti, 7-0 contro Baroni e 4-0 contro Prestia.

Categoria Veteran

 

Tre messinesi per girone e tutti e tre ultimi in classifica a quota zero punti. Nel gruppo 1 Biagio Amata perde 1-0 contro l'esordiente Concetto La Torre e 6-0 contro Piero Ielapi. Nel gruppo 2 Salvatore Currò esce sconfitto per 1-0 contro Riccardo Lo Presti e per 2-0 contro Peppe Corso. Per finire, nel gruppo 3, Alessandro Diletti perde per 3-1 contro Soria e cede 5-0 a Tonietti.

Categoria Under 19

 

Secondo posto finale per Alessandro Natoli, che perde 5-0 contro Mandanici. Nel girone 2 Alessandro aveva sconfitto 1-0 Giovanni Squaddara e 3-0 il compagno di squadra Currò. In semifinale vince poi 4-1 contro Giacomo Lo Presti. Mirko Currò arriva terzo nel gruppo preliminare impattando 2-2 contro Squaddara ma è fuori per differenza reti.

Categoria Under 15

 

Anche in questa categoria Alessandro Natoli sale sul podio. Dopo aver vinto il gruppo 3, battendo sia Calabrò che il fratellino Riccardo per 2-0, al barrages ha la meglio per 3-2 su Alessandro Ielapi. In semifinale perde poi 3-0 contro il vincitore del torneo Antonio La Torre. Anche Andrea Zangla si deve fermare in semifinale, scegliendo di continuare la categoria Open. Nel girone 1 aveva vinto facile per 8-0 contro Mirko Currò e per 4-2 contro Ielapi, per poi non giocare la semifinale contro Francesco Squaddara. Gli altri due messinesi Mirko Currò e Riccardo Natoli arrivano ultimi nei rispettivi gironi: Mirko pareggia 1-1 contro Ielapi ma esce, anche qui, per differenza reti, Riccardo esce sconfitto per 2-0 anche nella gara contro Calabrò.

Categoria Under 12

 

Nella categoria riservata ai più piccoli la vittoria finale va al campione del Mondo Claudio La Torre che batte in finale Riccardo Natoli. Riccardo che si era classificato secondo alle spalle di Claudio dopo aver perso per 4-1 contro il barcellonese e aver vinto per 6-0 contro Grillo e per 1-0 contro Ielapi.

Categoria Esordienti

 

Alessandro Diletti, dopo una tiratissima finale contro Salvatore Currò, vince la categoria Esordienti. E' primo nel girone 3 dopo le vittorie contro Riccardo Lo Presti e Dario Rossello (3-0 ad entrambi); nei quarti di finale batte 5-0 Amata, mentre in semifinale ha la meglio per 2-1 su Bucca. La finale si decide con un tiro sotto l'incrocio che fa secco il portiere di Salvatore Currò e regala la vittoria ad Alex. Il finalista Currò passa il girone 1 da primo in classifica dopo aver battuto per 3-0 sia Gangemi che Amata. Ai quarti vince per 3-2 contro Rossello, mentre in semifinale si sbarazza di Concetto La Torre per 2-0. Al terzo posto si piazza Domenico Bucca, che vince il girone 2 battendo 2-0 La Torre e 3-1 Di Benedetto. Ai quarti fa 2-0 contro Galizia, perdendo poi la semifinale con Diletti. Biagio Amata, dopo aver perso nel girone contro Currò ed aver battuto 2-0 Gangemi, si ferma ai quarti contro Diletti, così come Dario Rossello, che nel girone 3 aveva battuto 1-0 Lo Presti ma aveva perso contro Alex ed ai quarti viene battuto da Currò. Nel girone 4 c'erano Michele Galizia e Ciccio Mertoli: il primo perde 4-2 con Fornaro, fa 1-1 con Merlino e poi batte 5-0 Mertoli. Nei quarti perde 2-0 contro Bucca. Mertoli batte 2-1 Merlino per poi perdere 5-0 sia contro Galizia che contro Fornaro, uscendo al girone preliminare.

Open Fisct "II Città di Vibo Valentia" - Pizzo Calabro (VV) 14-15 settembre 2013

La stagione dei giallorossi continua con il primo torneo nazionale Fistf: l'Open di Vibo Valentia. Organizzato dall'Atletico Vibo presso il PalArcobaleno di Pizzo Calabro, il torneo ha visto la squadra messinese fermarsi inopinatamente in finale contro Bruzia, perdendo la gara nei minuti finali. Per quanto riguarda le categorie individuali Cesare Natoli vince il Future, mentre Alessandro Natoli è primo nell'Under 15 e secondo nell'Under 19. Per finire secondo posto di Riccardo Natoli nell'Under 12.

Torneo a squadre

 

Il Messina Table Soccer si presenta alla categoria squadre con un tema formato da Max Berselli, Gianluca Giliberto, Michele Magrì e Cesare Natoli. Nel girone A le toccano Cosenza e Bruzia. La prima gara è proprio contro questi ultimi, ed il Messina vince 3-1 con questi risultati:

 

Natoli - Antonio Gentile  1-0

Berselli - Ernesto Gentile  2-1

Giliberto - Torre  1-2

Magrì - Colella  4-1

 

Anche la seconda gara del girone contro il Cosenza, squadra che il Messina affronterà in serie C, è appannaggio dei peloritani, sempre con il punteggio di 3-1:

 

Magrì - Leandro Cuzzocrea  3-0

Berselli - Sommella  1-0

Natoli - Carravetta  1-0

Giliberto - Maurizio Cuzzocrea  0-1

 

Il Messina è primo nel girone, ed in semifinale incontra la seconda classificata del girone B, i padroni di casa dell'Atl. Vibo; la gara finisce 3-0 per i giallorossi:

 

Magrì - Tonietti  2-0

Natoli - Baroni  3-0

Berselli - Sisi  9-0

 

Nell'altra semifinale, a sorpresa, Bruzia batte Reggio Calabria per 2-1 e conquista la finale contro il Messina. A pochi minuti dalla fine i peloritani sono in vantaggio per 3-0, poi in successione Torre sblocca contro Giliberto, Antonio Gentile pareggia su rigore contro Magrì e, a pochi secondi dal termine, Ernesto Gentile ribalta il punteggio contro Natoli, e Bruzia vince incredibilmente per 2-1:

 

Giliberto - Torre  0-1

Berselli - Colella  8-1

Magrì - Antonio Gentile  1-1

Natoli - Ernesto Gentile  1-2

Categoria Open

 

Non è molto fortunata nemmeno la spedizione individuale dei messinesi nella categoria Open: solo Cesare Natoli salva la giornata vincendo il torneo Future. Nel girone 4 Cesare batte per 1-0 Tricoli ma viene sconfitto per 4-0 da Cotronei. Si rifà battendo 5-0 il giovane reggino Sing ma non si qualifica per una differenza reti peggiore rispetto al cosentino. Al torneo Future batte 3-0 ai quarti Sergi, 3-0 Tonietti in semifinale, ed in finale ha la meglio, per 5-1 contro Calcagno, portando a casa il trofeo. Gianluca Giliberto arriva terzo nel girone 3 dopo le sconfitte per 2-1 contro Baroni e 6-0 contro Torre (terza gara nel giro di 24 ore con il barcellonese del Bruzia). Al Future batte 1-0 Prestia nei quarti prima di arrendersi, sempre per 1-0, a Calcagno in semifinale. Salvatore Currò, nel gruppo 1, perde tutte e tre le gare: 1-4 contro Tonietti, 0-5 contro Colella e 0-7 contro Sciacca. Al Future va fuori ai quarti contro Calcagno (0-3). Nel girone 2 stessa sorte per Alessandro Diletti: 0-8 contro Riccobene, 0-6 contro Panebianco e 0-5 contro Calcagno. Nei quarti del Future perde 5-0 contro Tonietti.

Categoria Under 19

 

Girone unico all'italiana nell'Under 19. Alle spalle del vincitore Mandanici si piazza Alessandro Natoli, che comincia con una sconfitta per 5-0 contro il reggino, dopodichè si impone per 4-0 contro il compagno di squadra Mirko Currò e per 3-0 contro l'altro reggino Sing. All'ultimo posto si piazza Mirko Currò: 1-2 contro Sing, e doppio 0-4 contro Natoli e Mandanici.

Categoria Under 15


Come detto sopra, Alessandro Natoli vince la speciale categoria piazzandosi al primo posto del proprio girone battendo per 5-0 Sergi e per 5-2 Currò. In semifinale ha la meglio sul fratello Riccardo per 3-0 ed in finale batte il reggino Alessandro Ielapi per 2-1. Terzo posto per Riccardo Natoli: arriva secondo nel girone 2 dopo la sconfitta di misura per 2-1 contro Ielapi e la vittoria per 4-0 contro il vibonese Grillo. In semifinale lascia poi strada al fratello Alessandro. Al quarto posto si piazza Mirko Currò: dopo la sconfitta con Natoli, pareggia 1-1 contro Sergi agguantando il secondo posto nel girone 1. In semifinale poi perde per 4-0 contro Ielapi.

Categoria Under 12

 

Nella categoria riservata ai più piccoli la vittoria finale va al reggino Alessandro Ielapi, che vince il girone unico. Alle sue spalle arriva Riccardo Natoli, che perde per 3-0 contro il piccolo atleta amaranto, fa 0-0 contro Sergi e batte per 6-0 Grillo, conquistando la seconda piazza grazie alla migliore differenza reti nei confronti dell'altro reggino Sergi.

1a tappa Open Regionale - San Pietro Clarenza (CT) 1 settembre 2013

Prima uscita stagionale del "nuovo" Messina Table Soccer, con ben 13 presenze al torneo: a San Pietro Clarenza (CT), presso l'impianto sportivo polivalente "Toti Carrara", prima tappa del circuito regionale e prima vittoria di Michele Magrì in maglia giallorossa. L'atleta etneo vince "in casa" il torneo Open dopo delle prove davvero esaltanti. Esordio ufficiale anche per tre neo-tesserati in casa Messina: i villafranchesi Bucca, Galizia e Rossello. Nella categoria Under 15 prima vittoria di Mirko Currò, mentre il padre Salvatore vince la nuova categoria dedicata agli esordienti.

Michele Magrì vincitore cat. Open
Michele Magrì vincitore cat. Open

Categoria Open


Il neo-acquisto giallorosso Michele Magrì è inserito nel gruppo 3: batte facilmente 5-0 il compagno di squadra Amata, perde 2-3 contro Testa e pareggia per 1-1 contro il siracusano Lo Presti. Passa agli ottavi per una migliore differenza reti rispetto all'aretuseo e se la vede con Antonio La Torre (battuto 3-1). Ai quarti batte 3-2 l'amico Berselli ai tiri piazzati (0-0 dopo i supplementari) ed in semifinale ha la meglio, per 3-1, su Cesare Natoli. La finale contro Santo Longo è tiratissima, 1-1 dopo i tempi supplementari, poi la migliore precisione del "chirurgo" gli permette di vincere il suo primo torneo in maglia giallorossa. Cesare Natoli è autore anch'egli di un torneo di altissimo livello: si piazza al secondo posto nel girone 7 dopo le vittorie per 5-0 contro Galizia, 5-1 contro Corleone e 2-0 contro Calcagno; è sconfitto di misura (2-3) solo da Mandanici. Agli ottavi grandioso exploit contro la sua bestia nera Claudio Panebianco, battuto per 2-0. Ai quarti ha la meglio di Bagnato per 3-2, prima di fermarsi davanti a Magrì. Tutti eliminati ai gironi preliminari gli altri messinesi: Alessandro Natoli nel gruppo 1: 0-2 contro Giuseppe Lo Cascio, 4-0 contro Bucca, 1-8 contro Panebianco. Al torneo Cadetti batte 8-7 ai tiri piazzati Zagarella prima di dare forfait ai quarti. Anche Domenico Bucca è nel gruppo 1: 0-12 contro Panebianco e 1-5 contro Lo Cascio. Al Cadetti perde 4-0 da Calcagno agli ottavi. Gianluca Giliberto esce al gruppo 2: 1-4 contro Bagnato e 0-4 contro Longo prima del 4-2 a Mirko Currò. Agli ottavi del Cadetti fa 2-2 contro Cannavò, prima di batterlo ai tiri piazzati (2-1), e nei quarti perde di misura (0-1) contro Calcagno. Anche Mirko Currò è nel gruppo 2: 1-6 da Longo e 0-7 da Bagnato. Nel gruppo 3 c'è Biagio Amata: 0-5 con Magrì, 0-4 con Angelo Lo Presti e 0-9 con Testa. Riccardo Natoli nel gruppo 4: 0-14 contro Berselli, 0-6 da Frasca, 0-5 da Tosto. Nel gruppo 5 Salvatore Currò perde in successione 8-0 con Carlo Gissara, 4-0 con Antonio La Torre e anche con Giuseppe Corso. Nel gruppo 6 Luigi Zagarella perde 6-0 contro Claudio La Torre e 3-0 contro Murabito. Nel Cadetti esce ai piazzati contro Alessandro Natoli agli ottavi. Nel gruppo 7 l'esordiente Michele Galizia perde tutte e quattro le gare: 0-5 contro Natoli, 0-3 Calcagno e Corleone, 0-16 Mandanici. Nel gruppo 8 Christian Cannavò comincia perdendo 7-2 contro Randielli e 6-2 contro Francesco La Torre, batte 5-0 Rossello e chiude perdendo 3-2 contro Giuditta Lo Cascio. Al torneo Cadetti esce agli ottavi per mano di Giliberto. Infine, sempre nel gruppo 8, Dario Rossello perde 4-0 contro La Torre e Lo Cascio e 5-0 contro Cannavò e Randielli.

Mirko Currò vincitore cat. Under 15
Mirko Currò vincitore cat. Under 15

Categoria Under 15

 

Sono messinesi gli unici due iscritti a questa categoria. Si danno battaglia in una finale unica che alla fine premia Mirko Currò, al suo primo titolo ufficiale, vincitore per 3-0 su Riccardo Natoli.

Salvatore Currò vincitore cat. Esordienti
Salvatore Currò vincitore cat. Esordienti

Categoria Esordienti

 

Girone all'italiana formato da 5 atleti messinesi, tutti tesserati negli ultimi mesi. La vittoria finale va a Salvatore Currò che batte 2-0 Rossello, 1-0 Amata, 3-0 Bucca e 3-0 Galizia, riuscendo a mantenere la propria porta inviolata. Al secondo posto Domenico Bucca che batte 2-0 Rossello, 4-0 Galizia e 2-0 Amata. Terzo è Dario Rossello che, dopo le sconfitte con i primi due classificati, batte 2-0 Amata e 1-0 Galizia. Al quarto posto proprio Michele Galizia che, nello "spareggio" per l'ultimo posto, batte 2-0 Biagio Amata, atleta pieno di risorse e che non si fa spaventare dalle sconfitte.

SERIE B 2017/2018
SERIE B 2017/2018