TORNEI 2014/2015

International Open Fistf "XXXIX Città di Catania" - 4/5 luglio 2015

Un Messina "linea verde" disputa un'ottima due giorni all'Internazionale di Catania. La squadra, che vedeva il ritorno di Berselli dopo più di un anno, arriva in semifinale, mentre nei tornei individuali arrivano tre vittorie nelle categorie Under ed un terzo posto in quella Esordienti. Una chiusura col botto per la stagione giallorossa.

Torneo a squadre

 

La squadra messinese, composta da Max Berselli (presente in torneo ufficiale con la maglia giallorossa dopo più di un anno e mezzo), Salvuccio Mandanici, Antonio, Claudio e Francesco La Torre, nel girone 2 gioca subito contro i padroni di casa del Catania, perdendo per 3-0:

 

Longo - C. La Torre  2-2

Panebianco - Berselli  2-0

Balzano - Mandanici  3-2

Guzzetta - A. La Torre 2-0

 

I giallorossi si rifanno subito battendo i maltesi del Bormla per 3-1:

 

F. La Torre - Ebejer  2-5

C. La Torre - Mauro Camilleri  5-3

Mandanici - Joseph Camilleri  3-2

A. La Torre - FF  5-0

 

Nell'ultima gara anche Cosenza è battuto (2-1) e si va in semifinale:

 

A. La Torre - Soria  6-1

Mandanici - M. Cuzzocrea  1-5

Berselli - L. Cuzzocrea  0-0

C. La Torre - Carravetta  5-1

 

In semifinale scontro contro le Fiamme Azzurre Roma, che si impongono per 3-1:

 

Mallia - Mandanici/F. La Torre  7-0

Noguera - Berselli  4-1

Carmine Napolitano - A. La Torre  2-1

Silveri - C. La Torre  1-2

Categoria Open

 

Il Messina si presenta a Catania con tutti i giovani, ed Andrea Zangla è protagonista di un ottimo torneo; passa infatti il gruppo 1 battendo 2-1 Giuditta Lo Cascio, perdendo 7-4 contro Noguera, per poi battere 5-0 Erica Guagliardi. Al turno di barrage batte 2-1 ai tiri piazzati Carlo Gissara ma si ferma agli ottavi, battuto 6-2 dal maltese Hansel Mallia. Nel girone 2 anche Salvuccio Mandanici passa il turno battendo 6-2 Baroni, 7-1 Speranza per poi perdere 8-3 contro Colangelo. Nel barrage poi perde per 5-2 contro Calcagno. Antonio La Torre, nel gruppo 3, supera il turno eliminatorio dopo il 2-1 su Angelo Lo Presti, il 5-0 su Marletta e la sconfitta per 2-1 contro Silveri. Anche lui però esce al barrage perdendo per 2-1 conto De Benedictis. Stessa sorte per suo fratello Claudio La Torre che, nel girone 7, pareggia 2-2 contro la Buttitta, batte 1-0 Russo e impatta 1-1 contro Guzzetta. Al turno di barrage perde 4-2 contro Claudio Panebianco. Sono quattro invece i giovanissimi peloritani che non sono riusciti a superare il girone eliminatorio: nel gruppo 4 Alessandro Natoli pareggia 2-2 contro Calcagno, batte 3-2 Josef Camilleri ma perde 2-0 contro Grillo, uscendo inopinatamente per differenza reti. Nel gruppo 4 Armando Giuffrè pareggia 0-0 contro Murabito per poi perdere 6-2 contro Napolitano e 3-2 contro Parisi. Riccardo Natoli, nel girone 10, perde 3-1 contro il maltese Ebejer, sempre 3-1 contro Balzano ed infine 6-2 contro Maurizio Cuzzocrea. Anche per Mirko Currò, nel gruppo 11, arrivano tre sconfitte: 8-2 contro Panebianco, 8-1 contro Mauro Camilleri e 5-0 contro Soria.

Categoria Esordienti

 

Terzo posto finale per Roberto Manzella che raggiunge le semifinali vincendo il girone 2 grazie al 4-0 su Speranza e l'1-0 su Manica. In semifinale perde però di misura 1-0 contro Grillo, poi vincitore del torneo.

Categoria Under 19

 

Nel girone unico a 4 (diventati tre dopo il forfait di Claudio Panebianco) vince Armando Giuffrè che batte 4-0 Speranza e 2-0 il compagno Alessandro Natoli. Ale poi batte 5-0 Speranza classificandosi al secondo posto.

Categoria Under 15

 

Ancora una volta la vittoria va a Claudio La Torre, che supera il girone 2 battendo 9-2 Manzella e 8-2 Currò. In semifinale ha la meglio per 4-1 su Zangla mentre nell'atto conclusivo sconfigge 6-2 il fratello Antonio. Antonio La Torre che vinceva il girone 1 battendo 8-1 Gagliano e 4-3 Zangla. In semifinale batte 5-1 Mirko Currò prima di perdere la finale fratricida. terzo posto per Andrea Zangla che nel gruppo 1, prima di perdere contro Antonio, batte 13-3 Gagliano. In semifinale Claudio però ha la meglio. Mirko Currò invece nel girone 2 batte 3-2 Manzella e perde con Claudio, in semifinale è sconfitto invece da Antonio. Roberto Manzella, infine, perde nel girone sia con Mirko che con Claudio.

Categoria Under 12

 

Nel girone unico a tre Riccardo Natoli batte 5-0 Indelicato e 3-0 Disma, vincendo il torneo.

Master 6 Fisct "VII Città di Messina" - Villafranca Tirrena (ME) 13/14 giugno 2015

Il Master 6 "VII Città di Messina", disputato al Viola Palace Hotel di Villafranca Tirrena, resterà negli annali del cdt di casa nostra per il grande numero di partecipanti provenienti da tutto lo Stivale (atleti da Ascoli, Foggia, Salerno, Rieti), per gli interventi del sindaco di Messina Renato Accorinti e dell'assessore allo sport Sebastiano Pino, per le riprese effettuate in tutti e due i giorni e per la finale Open della domenica ripresa con una telecamera dall'altro, con tanto di commento tecnico. Ottime prove per tutti gli atleti messinesi, sia a squadre che individuali, con bel bottino di trofei conquistati. Una due-giorni davvero indimenticabile!

Messina e Ascoli in posa prima della finale
Messina e Ascoli in posa prima della finale

Torneo a squadre

 

Ottima prova del Messina che arriva in finale perdendo di misura contro il forte Ascoli; la squadra giallorossa, composta dalla famiglia La Torre, Cortese, Mandanici, Cesare ed il piccolo Riccardo Natoli, è inserita nel girone 3. Nella prima gara arriva la vittoria per 2-0 contro Bagheria:

 

Antonio La Torre - Buttitta  3-0

Mandanici - Giuditta Lo Cascio  1-1

Cortese/Claudio La Torre - Gianluca Buono  3-1

Cesare Natoli - Stefano Buono  2-2

 

Nella seconda gara è un rotondo 4-0 a favore dei peloritani contro Catanzaro:

 

A. La Torre - Paolo Talarico  4-2

Mandanici - Andrea Pagano/Vasapollo  5-0

C. La Torre - Custo  7-2

Cortese - Gesualdo  3-1

 

Il Messina passa come primo ma deve affrontare il barrage contro Siracusa, sconfitto 2-1:

 

Francesco La Torre - Russo  0-5

C. La Torre - Randielli  5-1

A. La Torre/Mandanici - Murabito  2-2

Cortese - Angelo Lo Presti  2-0

 

In semifinale è vittoria per 3-1 nel derby contro Reggio Calabria:

 

A. La Torre - Bagnato  1-2

Mandanici - Cotronei  3-1

Cortese - Ielapi  1-0

C. Natoli/C. La Torre - Smaldone  3-0

 

L'ultimo atto vede Ascoli vincere di misura 2-1 sulla compagine peloritana:

 

Giancarlo Silvestri - A. La Torre  1-0

Ciabattoni - Mandanici  1-1

Schiavone - Cortese  1-0

Giuseppe Silvestri - C. La Torre  1-2

 

Soddisfazioni anche dal Messina B (composto da Ale Natoli, Ciccio Squaddara, Giuffrè, Zangla, Giliberto e Manzella), che vince il torneo di Consolazione. Inserito nel girone 1, perde la prima gara contro Cosenza per 2-0:

 

Soria - Alessandro Natoli  4-4

Maurizio Cuzzocrea - Manzella/Zangla  2-0

Leandro Cuzzocrea - Giliberto  2-2

Carravetta - Squaddara  1-0

 

Contro Siracusa arriva un'altyra sconfitta, stavolta per 4-0:

 

Carlo Gissara - Giliberto/Giuffrè  2-0

Angelo Lo Presti - A. Natoli  4-1

Russo - Zangla  2-1

Murabito - Squaddara  3-0

 

Anche contro Ascoli è 0-4:

 

Schiavone - Squaddara  6-0

Ciabattoni - Zangla  4-3

Giancarlo Silvestri - Giuffrè  3-0

Giuseppe Silvestri - A. Natoli  2-1

 

Al barrage del torneo Cadetti vittoria per 2-1 ai danni di Catanzaro:

 

A. Natoli - Custo  2-2

Squaddara/Zangla - Paolo Talarico  3-2

Giuffrè - Gesualdo  4-2

Giliberto - Pagano  1-3

 

In semifinale finisce 3-0 contro i compagni della Zancle:

 

A. Natoli - Salvatore Currò  5-2

Zangla - Calabrò  3-1

Giuffrè - Trimboli  4-2

Squaddara - Enrico Mondo  2-2

 

Infine vittoria per 3-0 in finale contro Bagheria B:

 

Giuffrè - Gagliano  4-1

Squaddara - Antonio Corso  1-1

A. Natoli/Manzella - Cinà  9-1

Zangla - Fontana  4-2

 

Nel girone 2 è inserita la Zancle (i due Currò, Calabrò, Riggio, Enrico e Valerio Mondo, Trimboli e Concetto La Torre) che vince la prima gara per 2-1 contro Bagheria B:

 

Salvatore Currò - Antonio Corso  1-1

Mirko Currò - Cinà  4-1

Calabrò - Gagliano  2-1

Concetto La Torre - Fontana  0-2

 

Nella seconda gara sconfitta per 4-0 contro Reggio:

 

Riccobene - Valerio Mondo  2-0

Cotronei - Trimboli/Enrico Mondo  3-2

Smaldone - Calabrò  2-1

Bagnato - Riggio  2-0

 

Sconfitta per 4-0 anche contro l'Atl. Vibo:

 

Torre - Calabrò  5-1

Baroni - S. Currò/E. Mondo  2-0

Tonietti/Prestia - M. Currò  4-1

Sciacca - Trimboli  6-0

 

Nella semifinale del Cadetti la Zancle perde poi per 3-0 contro il Messina B.

Michele Cortese premiato dal presidente Battaglia
Michele Cortese premiato dal presidente Battaglia

Categoria Open

 

La copertina stavolta va a Michele Cortese, che si piazza al quinto posto diputando un torneo di alto livello; Nel gruppo 4 impatta 2-2 contro l'ascolano Ciabattoni, pareggia con lo stesso punteggio contro Fabio Gissara  e batte 4-0 Riccardo Natoli, piazzandosi al secondo posto in classifica. Al turno di barrage batte 1-0 Piero Ielapi e negli ottavi super 4-1 Antonio La Torre. Nei quarti perde di misura (0-1) contro Santo Longo, poi vincitore della competizione. Nel girone 9 Salvuccio Mandanici comincia battendo 9-0 Ciccio Squaddara, 3-0 Cotronei prima di uscire sconfitto 1-3 contro Giancarlo Silvestri. Al barrage batte 4-1 Cesare Natoli ma anche lui si ferma contro Santo Longo (2-0 agli ottavi). Tris di vittorie per Claudio La Torre nel girone 11: 4-2 contro Calcagno, 8-3 contro Priamo e 4-1 su Salvatore Currò. Al barrage fa 7-2 contro Calabrò ma si ferma agli ottavi, sconfitto 2-1 da Bagnato. Ottimo torneo anche per Armando Giuffrè che, nel girone 10, batte 1-0 il foggiano Battaglia, pareggia 1-1 con il compagno Antonio La Torre e 0-0 contro Antonio Corso. Al barrage perde poi 4-1 contro il finalista del torneo Ivano Russo. Saso Calabrò passa come secondo nel girone 8 dopo aver battuto ai tiri piazzati Mirko Currò (1-1 alla fine dei tempi regolamentari). Nelle altre due gare vittoria per forfait contro Smaldone e sconfitta per 5-2 contro Giuseppe Silvestri. Al barrage esce contro Claudio La Torre. Anche Alessandro Natoli supera il proprio girone (13) perdendo prima 5-0 con Russo, pareggiando 4-4 contro Giuseppe Lo Cascio e battendo 6-2 Manzella; al barrage è sconfitto 3-1 da Riccobene. Ultimo qualificato è Cesare Natoli, che nel girone 12, batte 3-1 Baroni e 6-2 Cannavò, prima di perdere 2-0 contro Randielli. Al barrage esce perdendo contro Mandanici. Non passa il primo turno Ciccio Squaddara, sconfitto nel girone 9 da Mandanici e Giancarlo Silvestri (5-0), pareggiando 4-4 con Cotronei. Nel torneo Cadetti, però, batte 3-2 Cannavò al barrage, poi passa contro Ciccio La Torre per forfait di quest'ultimo agli ottavi, vince 3-0 ai tiri piazzati (0-0) contro Carlo Gissara ma si ferma in semifinale, battuto 4-1 dal poi vincitore Nucci. Nel girone 3 Salvo Riggio pareggia 2-2 con Tonietti ma perde 3-0 contro Murabito e 6-1 contro Claudio Panebianco. Agli ottavi del Cadetti batte 2-1 Manzella, uscendo ai quarti sconfitto 1-0 da Nucci. Nel girone 6 giornata amara per Gianluca Giliberto, sconfitto 2-0 da Bagnato, 2-1 da Nucci e 6-1 da Alessio Talarico. Al barrage Cadetti batte ai tiri piazzati 5-4 (2-2) Mirko Currò, agli ottavi fa fuori 2-1 Cotronei e ai quarti si arrende 2-0 a Tonietti. Salvatore Currò, nel gruppo 11, comincia bene battendo 2-0 Priamo ma poi deve cedere 4-0 a Calcagno e 4-1 a Claudio La Torre. Agli ottavi Cadetti è sconfitto 3-1 da Nucci. Nel gruppo 1 Giovanni Trimboli viene sconfitto 9-1 da Schiavone e 6-0 da Riccobene. Agli ottavi del Cadetti perde 1-0 contro Tonietti. Al di sotto delle aspettative il torneo disputato da Andrea Zangla che, inserito in un equilibrato gruppo 5, esce dopo aver pareggiato 4-4 contro Paolo Talarico, perso 3-0 contro De Benedictis ed infine impattato 3-3 contro Angelo Lo Presti. Agli ottavi del torneo Cadetti perde pure 1-0 contro Baroni. Roberto Manzella, nel girone 13, pareggia 1-1 contro Giuseppe Lo Cascio per poi perdere 1-0 contro Russo e 6-2 contro Ale Natoli. Esce contro Riggio negli ottavi del Cadetti. Nel gruppo 2 Francesco La Torre perde 4-1 con Longo, batte 4-2 Enrico Mondo ma perde 5-2 contro Torre, dando poi forfait al torneo Cadetti. Mirko Currò, sfortunato nel girone 8, perde 5-2 contro Giuseppe Silvestri e ai tiri piazzati contro Calabrò. Al barrage Cadetti ancora una sconfitta ai piazzati contro Giliberto lo estromette dal torneo. Nel girone 2 Enrico Mondo perde 7-2 contro Torre, 4-2 contro Ciccio La Torre e 6-0 contro Longo. Al barrage Cadetti esce sconfitto 2-0 dalla sfida contro Baroni. Dopo tre mesi si rivede sui campi Christian Cannavò, che nel gruppo 12 perde 3-1 con Randielli e 6-2 con Cesare Natoli, prima di pareggiare 2-2 contro Baroni. Al barrage Cadetti perde poi 3-2 contro Ciccio Squaddara. Infine il piccolo Riccardo Natoli, nel girone 4, perde 3-1 contro Fabio Gissara, 5-0 contro Ciabattoni e 4-0 contro Cortese.

Roberto Coppolino premiato dal presidente Battaglia
Roberto Coppolino premiato dal presidente Battaglia

Categoria Esordienti

 

Ben undici atleti giallorossi, con addirittura sei esordienti in un torneo ufficiale, si sono dati battaglia in una categoria ormai agguerritissima. Il milazzese Roberto Coppolino arriva in finale, sconfitto però 4-0 dal catanzarese Paolo Talarico. Roberto, nel girone 4, batte 3-0 il suo omonimo Angelo, 3-0 Manzella e pareggia 4-4 contro Valerio Mondo. Ai quarti batte ai piazzati 4-3 (2-2) Salvo Riggio, mentre in semifinale ha la meglio per 3-1 sul reggino Cugliandro. Peccato per l'ultimo atto. Valerio Mondo batte 2-1 Manzella e 6-0 Angelo Coppolino prima di pareggiare con Roberto. Ai quarti batte 3-1 Mario Sfameni ma in semifinale si arrende 2-1 a Paolo Talarico. Nel giroen 2 Salvo Riggio fa en-plein battendo 3-0 Vasapollo, 3-2 Mario Sfameni e 4-0 Speranza. Ai quarti perde però ai piazzati contro Roberto Coppolino. Nello stesso gruppo Mario Sfameni batte 4-0 Speranza, perde con Riggio e batte 3-0 Vasapollo. Esce ai quarti per mano di Valerio Mondo. Nel girone 1 Enrico Mondo si piazza al secondo posto dopo la sconfitta per 4-1 contro Andrea Pagano, la vittoria per 2-1 contro Cecilia Randazzo e quella per 2-0 contro Concetto La Torre. Ai quarti di finale perde ai piazzati 6-4 (4-4) contro Cugliandro. Roberto Manzella esce invece al girone 4, sconfitto 2-1 da Valerio, 3-0 da Roberto Coppolino ma battendo 5-0 Angelo Coppolino. Vince poi il torneo di Consolazione battendo 6-0 Speranza ai quarti, 3-0 Concetto La Torre in semifinale e 6-0 Vasapollo all'ultimo atto. Torna a disputare un torneo ufficiale dopo un anno Concetto La Torre, che nel gruppo 1 batte 3-0 Cecilia, perde 1-0 con Andrea Pagano e 2-0 con Enrico. In semifinale Consolazione è poi sconfitto da Manzella. Altro esordiente assoluto è Massimo Majolino che, nel girone 3, pareggia 1-1 contro Marco Sfameni, perde 6-0 con Cugliandro e 1-0 con Paolo Talarico. Ai quarti Consolazione batte 2-1 Cecilia ma si ferma in semifinale perdendo 3-0 contro Vasapollo. Angelo Coppolino perde tutte e tre le gare del girone 4 senza segnare: 0-3 da Roberto, 0-6 da Valerio e 0-5 da Manzella. Ai quarti Consolazione perde 1-0 contro Vasapollo. La prima ragazza ad esordire in maglia giallorossa è Cecilia Randazzo, che nel girone 1 esce sconfitta contro Concetto La Torre (0-3), Enrico Mondo (1-2) e infine Andrea Pagano (0-3); Majolino la batte 2-1 ai quarti Consolazione. Per finire Marco Sfameni, nel girone 3, pareggia 1-1 con Majolino prima di dare forfait.

Armando Giuffrè premiato da Max Schiavone
Armando Giuffrè premiato da Max Schiavone

Categoria Under 19

 

Fra i tre partecipanti, tutti giallorossi, vince Armando Giuffrè, che ne gruppo unico batte 4-0 Calabrò e pareggia 0-0 contro Alessandro Natoli. Nella finale-spareggio poi vince 3-1 contro lo stesso Alessandro. Natoli che aveva battuto nel girone 4-2 Salvuccio Calabrò.

Andrea Zangla premiato dal presidente Battaglia
Andrea Zangla premiato dal presidente Battaglia

Categoria Under 15

 

Dominio messinese in questa categoria, con quattro atleti nelle prime quattro posizioni finali. Vince Andrea Zangla che nel girone 1 prima perde 0-1 contro Antonio La Torre, poi batte 5-4 Claudio e 3-2 Ciccio Squaddara. In semifinale ha la meglio per 2-1 su Mirko Currò ed in finale si riscatta battendo 3-2 Antonio La Torre. Il più grande dei fratelli barcellonesi si era classificato al primo posto del girone dopo aver battuto Andrea, Ciccio Squaddara 5-3 e il fratello Claudio 3-1; in semifinale poi si era sbarazzato di Manzella per 4-1. Nel girone 2 primo posto per Mirko Currò che impattava 4-4 con Manzella battendo poi 6-0 Mosca. In semifinale stop contro Zangla. L'altro semifinalista Roberto Manzella invece contro Mosca aveva vinto 4-1. Sorpresa Claudio La Torre che non riesce a superare il girone 1 perdendo sia contro Zangla che contro Antonio, battendo solo Squaddara per 5-3. Già detto di Ciccio Squaddara che perde tre combattutissime gare contro i fratellini La Torre e Andrea Zangla.

Riccardo Natoli premiato dal presidente Battaglia
Riccardo Natoli premiato dal presidente Battaglia

Categoria Under 12

 

Riccardo Natoli domina la categoria vincendo a mani basse tutte le gare; nel girone unico vince 9-0 contro Edoardo Priamo, 11-0 contro Saitta e 8-0 contro Sammarco, bissando la vittoria contro Saitta nella finale, stavolta per 6-0.

Cecilia Randazzo premiata dal presidente Battaglia
Cecilia Randazzo premiata dal presidente Battaglia

Categoria Femminile

 

Per la prima volta dalla nascita del club peloritano, una donna partecipa ad un torneo ufficiale: è Cecilia Randazzo, che perde 4-0 entrambe le gare contro le campionesse bagheresi Giuditta Lo Cascio ed eleonora Buttitta.

Satellite Fisct a squadre "Città di Catanzaro" - 24 maggio 2015

Grandioso ed inaspettato (alla vigilia) secondo posto ottenuto dalla squadra messinese, presentatasi in terra calabra con un inedito quartetto composto dalla famiglia Natoli (Cesare più gli Under Alessandro e Riccardo) e da Armando Giuffrè. Quella che doveva essere solo una bella esperienza, con l'esordio in un torneo nel capoluogo calabrese, si è trasformata in una ulteriore conferma dell'ottimo lavoro del Messina con il proprio settore giovanile.

Nel girone 2, il Messina comincia con la vittoria per 3-0 contro Reggio Calabria B:

 

Riccardo Natoli - Carillio  4-1

Giuffrè - Alessandro Ielapi  1-0

Alessandro Natoli - Cugliandro  0-0

Cesare Natoli - Sergi  4-1

 

Nella seconda gara contro Catanzaro B arriva un rotondo 4-0:

 

A. Natoli - Scalise  9-0

R. Natoli - Vasapollo  2-0

Giuffrè - Giummo  3-0

C. Natoli - Andrea Pagano  4-1

 

Infine sconfitta indolore 1-3 contro Bruzia e secondo posto nel girone:

 

Antonio Gentile - Giuffrè  5-1

Cribari - C. Natoli  0-3

Colella - R. Natoli  3-1

Ernesto Gentile - A. Natoli  4-1

 

In semifinale arriva l'ottima vittoria contro l'Atl. Vibo per 2-1:

 

A. Natoli - Baroni  2-2

Giuffrè - Torre  0-2

C. Natoli - Tonietti  3-0

R. Natoli - Melcarne  2-0

 

Nella finale è derby dello Stretto contro Reggio Calabria (in formazione tipo), con gli amaranto che vincono per 2-0:

 

Cotronei - A. Natoli  5-5

Piero Ielapi - R. Natoli  4-0

Bagnato - Giuffrè  2-0

Riccobene - C. Natoli  3-3

Campionati Nazionali Individuali - San Benedetto del Tronto (AP) 16/17 maggio 2015

Ancora grandi soddisfazioni per il club messinese alla sede federale di San Benedetto del Tronto. Al PalaSpeca della cittadina adriatica ben 12 atleti giallorossi hanno onorato la competizione raggiungendo lo scudetto nella categoria Cadetti grazie a Salvuccio Mandanici e ben due semifinali nelle categorie Under 15, con Claudio La Torre, e Under 12, grazie a Riccardo Natoli.

Natoli contro Bertelli, numero 1 italiano
Natoli contro Bertelli, numero 1 italiano

Categoria Open

 

Nella categoria più dura, alla quale hanno preso parte 30 fra i più grandi giocatori italiani, Cesare Natoli è inserito nel gruppo 1. Nella prima gara si scontra subito con il campione pisano Daniele Bertelli, che lo batte 6-1; arriva la sconfitta di misura, per 1-0, contro Simone Di Pierro e quella per 0-2 contro Salvati. Grande impennata d'orgoglio e vittoria per 4-1 contro Romualdo Balzano, tesserato del Catania. Altra sconfitta col minimo scarto (2-3) contro l'ascolano Vagnoni ed infine pareggio per 1-1 contro Torano. Finisce quindi qui il torneo del direttore tecnico giallorosso.

La Torre e Mandanici
La Torre e Mandanici

Categoria Cadetti

 

Come detto, Salvuccio Mandanici si laurea Campione d'Italia in questa speciale categoria, sbaragliando la concorrenza. 24 partecipanti, Salvuccio è inserito nel girone 1 e parte vincendo le prime quattro gare: 1-0 contro Michele Giudice, 4-1 contro Milei, 1-0 contro Andrea Di Pierro e 5-0 a tavolino contro Marinucci; nella quinta gara è sconfitto per 2-1 da Barone ma passa il turno come primo in classifica. Agli ottavi batte 2-1 il chietino Camillo Di Francesco, mentre ai quarti ha lòa meglio 3-2 su Massimo Conti dei Lugo Roosters. Impresa in semifinale, dove batte il romano di Black Rose Andrea Strazza (favorito per la vittoria finale) per 2-1 e approda in finale dove l'avversario Vittorio De Pascale (Flickers Milano) soccombe per 3-1. Ottimo torneo anche per Francesco La Torre, che si arrende ai quarti di finale, e solo al sudden death, per 2-1 contro Andrea Strazza. Nel girone 3 Ciccio si piazza al secondo posto dopo la vittoria per 3-0 contro Di Somma, i pareggi per 2-2 contro Migliori e 3-3 contro Brillantino, le vittoria per 4-1 contro Barbera e 2-0 contro Di Francesco. Agli ottavi vittoria al sudden death per 2-1 contro Andrea Di Pierro prima dello stop ai quarti.

Il gruppone del Messina
Il gruppone del Messina

Categoria Under 19

 

Sfortunata partecipazione di Armando Giuffrè che, nel girone 2, si classifica all'ultimo posto con un solo punto all'attivo. Ottima esperienza però per il giovane atleta messinese, che ha trovato di fronte avversari di grande livello. Comincia il torneo perdendo 5-2 contro il campione Micael Caviglia, continua poi perdendo 7-2 contro Filippo Cubeta, 1-3 contro Marco Di Vito, 0-2 contro Nivokazi, pareggiando poi 0-0 contro Tamburri; nbell'ultima gara è sconfitto 0-2 da Antonio Peluso.

Il podio Under 15 con Claudio La Torre semifinalista
Il podio Under 15 con Claudio La Torre semifinalista

Categoria Under 15

 

Ben sette gli atleti messinesi presenti in questa categoria, su 24 iscritti totali, record della manifestazione. L'ottimo Claudio La Torre, nel girone 2, vince tutte le gare classificandosi al primo posto: 5-0 contro il compagno di squadra Zangla, 5-2 contro Andrea Bolognino, 5-0 a tavolino contro Cavallo, 9-4 contro Bonomo e 7-1 contro Matteo Brillantino. Agli ottavi supera agevolmente 5-1 Marinari e, ai quarti, batte 6-3 il suo compagno Alessandro Natoli. In semifinale viene però fermato da Paolo Zambello, che lo sconfigge 5-3. Ottimo torneo anche per il fratello Antonio La Torre: nel girone 3 si piazza al seondo posto dopo la vittoria contro Alessandro Natoli (3-1), la sconfitta per 0-4 contro Zambello, il 3-2 su Picchi e le vittorie a tavolino contro Palmieri e Lazzari. Agli ottavi batte 3-1 Marco Cristiano ma ai quarti esce sconfitto con onore 1-2 dalla sfida contro il futuro campione Alessandro Amatelli. Si ferma ai quarti anche Andrea Zangla, sconfitto 3-1 da Paolo Zambello. Nel girone 2, dopo la sconfitta contro Caludio La Torre, Andrea batte 7-1 Bonomo, perde 3-1 contro Bolognino e 3-2 contro Brillantino, prima di vincere a tavolino contro Cavalo e piazzarsi così al quarto posto. Agli ottavi batte 2-1 Francesco Vezzuto, ma perde ai quarti. Altro messinese fermato ai quarti è Alessandro Natoli: si piazza al terzo posto del girone 3 dopo la sconfitta con Antonio La Torre, le vittorie a tavolino contro Palmieri e Lazzari, quella prestigiosa per 2-1 contro Zambello e la sconfitta per 5-3 contro Picchi. Agli ottavi batte 1-0 il compagno di squadra Ciccio Squaddara, per poi chiudere ai quarti, sconfitto da Claudio La Torre. Grande sorpresa del torneo quella di Francesco Squaddara: nel gruppo 1 si classifica secondo subito dietro il campioncino Nicola Borgo, vincendo contro Mirko Currò per 3-2, contro Cristiano per 4-0, contro D'Auria e Moretti entrambi per 5-0 e perdendo 5-2 contro Borgo. Agli ottavi è sconfitto per 1-0 da Alessandro Natoli. Esordio in un torneo federale per Roberto Manzella, che supera il girone 4, classificandosi al terzo posto, dopo la sconfitta per 9-1 contro Amatelli, la vittoria a tavolino contro Chirieleison, quella per 7-3 contro Pontevichi, il pareggio per 1-1 contro Marinari e lo stop per 2-1 contro Vezzuto. Agli ottavi deve arrendersi per 4-0 contro Matteo Brillantino. Infine, non ce la fa a qualificarsi per gli ottavi, nel girone 1, Mirko Currò: perde infatti 3-2 contro Squaddara, 11-2 contro Borgo, pareggia 1-1 contro Moretti, batte 6-1 Cristiano ma perde 3-2 contro D'Auria.

Il podio Under 12 con Riccardo Natoli medaglia di bronzo
Il podio Under 12 con Riccardo Natoli medaglia di bronzo

Categoria Under 12

 

Nel torneo riservato ai più piccoli, Riccardo Natoli non parte benissimo, ma si rifà poi arrivando fino in semifinale, dove viene sconfitto dal campione Leonardo Giudice per 4-1. 18 partecipanti, Riccardo è nel gruppo 3: nella prima gara pareggia 2-2 contro Ghilardi, perde 3-1 contro Mura ma si rifà battendo 6-1 Lazzaretti. Perde ancora 2-0 contro Marangoni ma batte 7-1 Ferrante, piazzandosi al terzo posto. Al turno di barrage batte 1-0 Cammarata; nei quarti si vendica di Marangoni battendolo 4-1 ma si deve fermare in semifinale.

Girone di ritorno Serie C (girone A) a squadre - San Benedetto del Tronto (AP) 18/19 aprile 2015

Alla fine arriva la meritatissima salvezza nel difficile gruppo A della Serie C Fisct di Calcio da Tavolo per il Messina. Dopo un girone di andata abbastanza buono la formazione peloritana, presentatasi alla sede federale di San Benedetto del Tronto con gli innesti dei giovanissimi Antonio e Claudio La Torre, oltre ai titolari Cesare Natoli, Michele Cortese, Francesco La Torre e Salvuccio Mandanici, ha ottenuto la matematica certezza della salvezza con un turno di anticipo. Inizio shock con la sconfitta contro una diretta concorrente; finisce infatti 1-3 contro Papata Group:


Lanzi - C. Natoli/A. La Torre  3-2

Neri/Caiazzo - C. La Torre  2-3

Vergoni - Mandanici  3-2

Nicchi - Cortese  1-0


Il brutto avvio di girone di ritorno viene attenuato subito con il prestigioso pari ottenuto contro Foggia, terza forza del girone, per 1-1:


C. Natoli - Battaglia  2-2

A. La Torre - Ogno/Savastio  1-4

Mandanici - Curato  1-1

C. La Torre - Stoto  4-3


Il Messina è in ripresa e riesce a battere i Subbuteisti Modena per 2-1:


C. La Torre - Corghi  8-2

Cortese - R. Porro  0-0

Mandanici - M. Porro  3-1

F. La Torre - Montanari  0-1


Arriva però subito un mezzo passo falso per i giallorossi che impattano per 2-2 contro Arabona Chieti, penultima in classifica:


C. Natoli - Di Francesco  2-4

Mandanici - Scarduelli  4-1

Cortese - S. Di Pierro  1-2

C. La Torre/A. La Torre - A. Di Pierro  8-0


Nell'ultima gara del sabato importantissimo scontro salvezza contro gli Hawks Treviso, vinto alla grande dal Messina per 2-0:


C. Natoli - A. De Rosa  2-2

Mandanici - Pezzuolo  2-1

F. La Torre - Della Monaca  3-3

C. La Torre - Zava  11-5


con spettacolare gara di Claudio La Torre che rifila 11 gol al malcapitato Zava.


La classifica del sabato sera, a quattro gare dal termine, recita così: Monferrato 37, Firenze 30, Foggia 27, Modena e B-Eagles 22, Papata Group e Messina 18, Treviso 13, Chieti 6, Sassari 1.

La domenica mattina, con un pò di tranquillità in più, il Messina impone l'alt alla capolista Monferrato, pareggiando 2-2:


Mandanici - F. Cubeta  6-4

Cortese/Natoli - N. Borgo  2-6

C. La Torre - A. Amatelli  6-2

A. La Torre - P. Zambello  0-1


Nella terz'ultima gara scivolone contro i B-Eagles Napoli, che vincono 2-1:


Farace - Natoli  2-0

Liucci - Mandanici  0-2

R. Di Vito - C. La Torre  3-3

Allocca - F. La Torre/Cortese  5-1


Contro il fanalino di coda Sassari finisce 3-0 per i colori giallorossi e si può quindi festeggiare la matematica permanenza in Serie C, visto il concomitante pari di Treviso contro Chieti:


C. La Torre - Lay  6-2

Cortese - Moro  0-0

Mandanici - Converti  4-0

F. La Torre - Pintore  2-1


Nell'ultima gara della stagione ininfluente sconfitta per 1-0 contro Firenze, che va quindi ai play-off:


Pini - A. La Torre  1-1

Robertiello - Natoli  0-0

Bonciani - Mandanici  4-1

Toni - C. La Torre  1-1


La classifica finale del girone A di Serie C 2014/2015: Monferrato 43, Firenze 37, Foggia 34, Modena 29, Papata Group 27, B-Eagles Napoli 26, Messina 22, Treviso 19, Chieti 10, Sassari 1.


Play-off: Firenze - Ferrara  2-2

Play-out: Treviso - Atl. Vibo  0-2 e Cremona - Chieti  4-0

Serie D girone Centro Sud - Giugliano (NA) 18/19 aprile 2015

Esordio per la Zancle nel campionato nazionale di Serie D; in quel di Giugliano, vicino Napoli, Biagio Amata, Mirko e Salvatore Currò, Alessandro Diletti e Giovanni Trimboli hano difeso i colori della squadra filiale, nata ad agosto, disputando tutte le gare con grande onore, classificandosi al penultimo posto in graduatoria.

 

Nel primo turno arriva subito la sconfitta per 4-0 contro i padroni di casa del Napoli 2000:

 

Impallomeni - S. Currò/Amata  9-0

Porcelli - Diletti  1-0

Sepe/Esposito - Trimboli  5-0

Mancaruso - M. Currò  4-1

 

Nella gara contro Catanzaro sconfitta di misura per i peloritani, che cedono 1-0:

 

Gallelli - Trimboli  2-2

Talarico - M. Currò  3-0

Custo - S. Currò  1-1

A. Pagano - Diletti  0-0

 

Contro il forte Umbria (squadra filiale di Perugia) è di nuovo 0-4:

 

Nivokazi - Amata  3-0

Burns - Trimboli  3-2

Signoretti - M. Currò  4-0

De Francesco - Diletti  3-0

 

Un'altra sconfitta di misura contro L'Aquila, che vince 1-0:

 

Cinque - S. Currò  1-1

Celestini - Diletti  1-1

Valloni - M. Currò  2-2

Nanni - Amata  6-0

 

Nell'ultima gara del sabato, 0-3 contro Fiamme Roma, squadra filiale di Fiamme Azzurre Roma:

 

Napolitano - M. Currò  1-1

Bressi - Trimboli  2-0

Di Pietrantonio - S. Currò  10-1

Scatamacchia - Amata  12-0

 

A fine serata la classifica recita così: Fiamme Roma, Umbria, Siracusa e Napoli 2000 12, Bari 9, Picchio Ascoli, L'Aquila e Catanzaro 6, Zancle e Samb 0.

 

Subito scontro in fondo alla classifica la domenica mattina; finisce 2-2 fra Zancle e Samb:

 

M. Currò - Paolini  0-2

Trimboli - Anselmi  2-1

Diletti/S. Currò - Cionfi  1-2

Amata - FF  5-0

 

Di nuovo sconfitta di misura, questa volta contro Picchio Ascoli, per 1-2:

 

Bianchi/Castelli - Diletti  1-1

Luciani - M. Currò  3-4

Troiani - S. Currò  4-1

Migliori - Trimboli  2-0

 

Alla penultima è 0-4 contro Siracusa:

 

M. Currò - C. Gissara  0-1

Diletti/Trimboli - Randielli  0-4

S. Currò - Lo Presti  0-3

Amata - F. Gissara  0-6

 

La due-giorni campana si conclude con l'ultima sconfitta, per 0-4, contro Bari, con tutte le gare però molto tirate:

 

Calabrese - M. Currò  3-1

Troccoli - Diletti  2-1

Quaranta - Trimboli  3-2

Fazio - S. Currò  1-0

 

Classifica finale Serie D Centro Sud: Fiamme Roma, Umbria e Siracusa 24, Napoli 2000 18, Bari 15, Picchio Ascoli 12, L'Aquila e Catanzaro 7, Zancle e Samb 1.

 

Play-off: Umbria - Siracusa  3-0

Open Series Fisct - Casteldaccia 28/29 marzo 2015

Torneo a squadre

 

Il Messina "A" si ferma in semifinale, battuto solo per differenza reti da Reggio Calabria, dopo l'incontro terminato 2-2. I giallorossi, inseriti nel girone A, superano il turno dopo la vittoria per 4-0 ai danni del Bagheria "B":

 

Antonio La Torre - Gagliano  8-1

Cortese - Fontana  4-0

Natoli/Claudio La Torre - Corso  3-0

Francesco La Torre - Giuseppe Lo Cascio  2-0

 

e il pareggio per 1-1 (7-5 differenza reti) contro Atletico Vibo:

 

Cortese - Prestia  2-2

A. La Torre - Torre  0-1

C. Natoli - Sciacca  1-1

C. La Torre - Baroni  4-1

 

In semifinale è derby dello Stretto contro Reggio Calabria, con l'incontro che si chiude sul 2-2 ma premia Reggio per migliore differenza reti:

 

Cotronei - F. La Torre  0-0

Smaldone - Cortese  0-0

Bagnato - A. La Torre  3-0

Ielapi - C. La Torre  2-3

 

Ottima prova dei ragazzi del Messina "B" che non riescono a superare un proibitivo girone B ma portano a casa il torneo di Consolazione. Prima gara derby con i compagni della Zancle, vinto 4-0:

 

Giuffrè - Diletti  4-0

Zangla - Enrico Mondo  3-2

Giliberto/Alessandro Natoli - Riggio  1-0

Riccardo Natoli - Mirko Currò  4-1

 

Nella seconda gara sconfitta per 0-2 contro il forte Bagheria:

 

Lo Presti/Stefano Buono - Zangla  3-3

Buttitta - Giliberto  2-2

Emanuele Lo Cascio - Riccardo Natoli  9-1

Gianluca Buono - Giuffrè/A. Natoli  4-0

 

Infine sconfitta con onore anche con Reggio Calabria per 2-0:

 

Smaldone - A. Natoli  2-0

Ielapi - Zangla  1-1

Cotronei - Giliberto  2-2

Bagnato - Giuffrè  6-2

 

Nella semifinale del torneo di Consolazione ancora un 4-0 ai danni della Zancle:

 

A. Natoli - Diletti  6-1

Giuffrè - E. Mondo  2-1

R. Natoli/Zangla - M. Currò  7-3

Giliberto - S. Currò  3-1

 

Nella finale è vittoria per 2-0 contro Bagheria "B":

 

...........................

 

La Zancle perde tutte e tre le gare del girone B prima di essere sconfitta al Consolazione dai compagni del Messina A. Dopo lo 0-4 della gara iniziale perde con lo stesso punteggio contro Reggio Calabria:

 

Bagnato - Salvatore Currò/Diletti  6-0

Smaldone - Mirko Currò  3-0

Cotronei - Enrico Mondo  6-1

Ielapi - Riggio  6-1

 

e contro Bagheria:

 

Giuditta Lo Cascio - M. Currò  4-0

E. Lo Cascio/G. Buono - Riggio  4-1

Buttitta - S. Currò/E. Mondo  4-1

Lo Presti - Diletti  5-1

Categoria Open

 

Ottimo torneo da parte di Cesare Natoli, tornato finalmente ai suoi livelli e fermato solo in semifinale per 2-1 da Carmelo Sciacca; Cesare vince il girone 7 dopo il pareggio per 1-1 contro Carlo Gissara, l'altro 1-1 contro Piero Ielapi e la vittoria a tavolino contro Corleone. Agli ottavi sudato 2-1 al sudden death contro Frasca, poi ai quarti ancora 2-1 contro l'altro aretuseo Murabito, prima di uscire dalla competizione contro Sciacca. Si ferma invece agli ottavi Andrea Zangla, che supera il girone 2 dopo la prestigiosa vittoria per 3-2 contro Bagnato e la sconfitta per 0-2 contro Murabito; agli ottavi incontra un mostruoso Stefano Buono che lo batte 8-0. Buona prova pure per Armando Giuffrè che passa il girone 6 dopo avre fatto 4-4 contro Ciccio Lo Presti, 1-1 contro Prestia e 1-0 contro Pisasale; agli ottavi Emanuele Lo Cascio è uno scoglio troppo duro e Armando perde 8-2. Anche Alessandro Natoli supera il giorneo eliminatorio ma si ferma agli ottavi: nel gruppo 8 pareggia per 2-2 contro Tricoli, batte 3-1 Baroni e perde 8-2 contro Stefano Buono; negli ottavi rende difficile la vita a Murabito, che alla fine lo batte 5-3. Alessandro Diletti, nel girone 5, perde tutte e tre le gare: 0-3 contro Smaldone, 0-4 contro Buttitta e 0-7 contro Calcagno; nel barrage del torneo Cadetti batte Prestia per 1-0 ai tiri piazzati, ai quarti vince 1-0 contro Giuseppe Lo Cascio ma si ferma in semifinale, battuto 5-0 da Piero Ielapi, poi vincitore del torneo. Stessa sorte per Gianluca Giliberto che, nel girone 4, comincia vincendo 1-0 contro Corso, perde poi 6-2 contro Emanuele Lo Cascio ed 1-0 nella sfida decisiva contro Cotronei. Ai quarti del Cadetti vince 3-2 contro Buttitta al sudden death ma anche lui viene fermato in semifinale da Baroni, che ha la meglio sul giallorosso per 2-1. Per finire, il piccolo Riccardo Natoli perde tutte le sue gare nel girone 3: 1-2 da Giuseppe Lo Cascio, 0-3 da Sciacca e 2-4 da Angelo Lo Presti.

Categoria Under 19

 

Nella finale fra gli unici due partecipanti alla categoria, Armando Giuffrè perde 2-0 contro Claudio Panebianco.

Categoria Under 15

 

Finale tutta messinese con Andrea Zangla che batte per 3-2 il compagno di squadra Alessandro Natoli. Andrea aveva vinto il gruppo 2 dopo  le vittorie contro Guastella (4-0) e Gagliano (6-3); In semifinale poi 5-0 contro Cinà. Alessandro aveva fatto altrettanto nel gruppo 1 vincendo 5-0 contro Fontana e 8-0 contro Cinà; in semifinale poi 5-0 contro Gagliano.

Categoria Under 12

 

Anche qui vittoria messinese grazie a Riccardo Natoli che batte in finale 6-0 Daniel Ferrara. Riccardino ha vinto tutte le gare del girone unico, dove ha trovato compagnia grazie a quattro piccoli esordienti bagheresi; vince quindi 5-0 contro Sammarco, 6-0 contro La Mattina, 8-0 contro Saitta e 8-0 contro Ferrara.

Satellite Fisct e Coppa Sicilia Primavera a squadre - Siracusa 1 marzo 2015

La terza fatica consecutiva per gli atleti del Messina Table Soccer è anch'essa ricca di soddisfazioni: all'Antico Mercato di Ortigia i giallorossi ottengono, per il secondo anno consecutivo, la vittoria nella Coppa Sicilia Primavera a squadre e nel torneo Satellite individuale ottima semifinale raggiunta da Claudio La Torre e vittorie nelle categorie Under: Roberto Manzella in quella riservata agli under 15 e Riccardo Natoli in quella under 12. Ben 16 stavolta i tesserati messinesi presenti al torneo aretuseo, numeri sempre da record.

Claudio La Torre terzo classificato cat. Open
Claudio La Torre terzo classificato cat. Open

Categoria Open

 

Come detto, Claudio La Torre arriva ad un passo dalla finale perdendo per 4-2 contro il poi vincitore del torneo Ivano Russo. Claudio si era piazzato al primo posto nel girone 1 dopo il pareggio per 3-3 contro Calcagno e la vittoria per 2-1 contro Randielli. Agli ottavi poi 6-3 su Angelo Lo Presti e nei quarti 2-1 al sudden death contro il compagno di squadra Cortese. Stop ai quarti per un Andrea Zangla in netta ripresa: arriva secondo nel girone 4 dopo aver battuto 4-1 Calabrò, aver perso 5-1 contro Russo e aver sconfitto 6-3 Salvatore Currò. Negli ottavi poi si sbarazza per 6-2 di Giliberto ma si ferma contro Piero Ielapi, che vince 3-2. Anche Michele Cortese si ferma ai quarti di finale, sconfitto da Claudio La Torre; nell'equilibratissimo girone 2 passa come secondo dopo aver battuto 1-0 Cesare Natoli ed aver perso 3-2 contro Carlo Gissara. Agli ottavi vince 2-1 al sudden death contro Mandanici, ma perde allo stesso modo nei quarti. Finisce invece agli ottavi il torneo di Francesco La Torre: nel gruppo 6 pareggia 0-0 contro Giliberto e poi batte 2-0 Giuseppe Lo Cascio e 3-1 Pisasale. Agli ottavi viene sconfitto 3-0 da Russo. Altro sconfitto agli ottavi è Armando Giuffrè: nel girone 5 batte 1-0 Ciccio Squaddara, perde 5-2 contro Ciccio Lo Presti e batte 4-1 Frasca; agli ottavi esce sconfitto per 5-0 nella gara contro Piero Ielapi. Perde agli ottavi anche un ritrovato Gianluca Giliberto, che chiude al primo posto nel girone 6 dopo il pareggio a reti bianche contro Ciccio La Torre e le vittorie per 3-0 sia contro Pisasale che contro Giuseppe Lo Cascio. Agli ottavi Zangla vince 6-2 lo scontro fra messinesi. Ultimo messinese escluso agli ottavi è Salvuccio Mandanici, che perde 2-1 al sudden death contro Cortese; Salvuccio aveva vinto a punteggio pieno il girone 9 battendo 5-1 Mirko Currò, 3-0 Smaldone e 4-1 Chiara. Non riesce invece a superare il girone 7 eliminatorio Alessandro Natoli: dopo la vittoria per 4-1 contro Cannavò, perde 3-2 sia contro Angelo Lo Presti che contro Giuditta Lo Cascio. Si rifà vincendo però il torneo Cadetti: in semifinale batte 4-0 Ciccio Squaddara ed in finale ha di nuovo la meglio su Cannavò per 2-1. Christian Cannavò che nello stesso girone aveva chiuso a zero punti, frutto delle tre sconfitte contro Alessandro, Giuditta Lo Cascio (3-0) e Angelo Lo Presti (2-0). Al Cadetti batte 3-1 Mirko Currò ai quarti e 2-1 Frasca in semifinale, prima di cedere la posta in finale. Chiude ultimo nel girone 5 Francesco Squaddara: perde 1-0 contro Giuffrè e Frasca e 5-3 contro Ciccio Lo Presti; al barrage Cadetti vince 2-1 su Riccardo Natoli, ai quarti batte 2-0 Giuseppe Lo Cascio ma perde in semifinale contro Alessandro Natoli. Stavolta ai margini della competizione Cesare Natoli, beffato all'ultimo secondo nella sfida fratricida del gruppo 2 contro Cortese (0-1); batte poi 1-0 Carlo Gissara ma non basta, la differenza reti lo estromette dal torneo. Nel girone 8 Mirko Currò perde 5-1 da Mandanici, poi batte 2-1 Chiara ma viene sconfitto 7-0 da Smaldone; ai quarti del Cadetti perde poi contro Cannavò. Il piccolo Riccardo Natoli, nel girone 3, perde 7-1 contro Piero Ielapi e 2-0 contro Murabito; al barrage Cadetti perde contro Ciccio Squaddara per 2-1. Salvatore Currò non supera invece il gruppo 4: perde 5-0 contro Russo, pareggia 1-1 contro Calabrò e viene sconfitto 6-3 da Zangla; al barrage Cadetti perde 4-1 contro Giuseppe Lo Cascio. Infine Saso Calabrò, sempre nel girone 4, perde 4-1 con Zangla pareggia con Currò e viene sconfitto per 5-1 da Russo; al barrage Cadetti perde 4-3 da Pisasale.

Roberto Manzella vincitore cat. Under 15
Roberto Manzella vincitore cat. Under 15

Categoria Under 15

 

Roberto Manzella si ripete vincendo nella categoria Under 15, in una finale tiratissima contro il bagherese Filippo Gagliano, battuto 2-1. Dopo aver chiuso a punteggio pieno il gruppo 1, battendo 6-0 Cinà e 5-0 Guastella, Roberto batte 3-2 Fontana in semifinale, prima di vincere l'atto conclusivo del torneo.

Riccardo Natoli vincitore cat. Under 12
Riccardo Natoli vincitore cat. Under 12

Categoria Under 12

 

Riccardo Natoli vince a tavolino contro l'avversario, il siracusano Giuffrida, che non si presenta al torneo. Vittoria senza sudare per il più piccolo degli atleti messinesi.

Il Messina Primavera Campione regionale 2015
Il Messina Primavera Campione regionale 2015

Coppa Sicilia Primavera a squadre

 

Il Messina Primavera, dopo la conquista del titolo di vicecampione nazionale della settimana precedente, si aggiudica la vittoria nel campionato regionale, salendo sul gradino più alto del podio per il secondo anno consecutivo. Nel girone unico composto da Messina, Zancle, Bagheria e Siracusa, la squadra composta da Alessandro Natoli, Ciccio Squaddara e Andrea Zangla batte prima 2-1 i fratellini della Zancle:

 

Squaddara F. - Currò M.  1-2

Natoli A. - Manzella  8-0

Zangla - Natoli R.  5-0

 

Nella seconda gara gioca solo Alessandro Natoli, vista l'indisponibilità degli altri piccoli atleti azzurri, che batte Guastella 10-0.

 

Nella gara decisiva 3-0 al Bagheria:

 

Squaddara F. - Fontana  3-1

Zangla - Gagliano  10-3

Natoli A. - Cinà  7-0

 

La Zancle (Mirko Currò, Riccardo Natoli e Roberto Manzella) si classifica al secondo posto; perde la prima contro il Messina, poi pareggia 1-1 contro Bagheria:

 

Currò M. - Cinà  2-0

Natoli R. - Gagliano  1-1

Manzella - Fontana  0-1

 

Nell'ultima gara vittoria a tavolino contro il Siracusa, per una classifica finale che recita così:

 

Messina 9, Zancle e Bagheria 4, Siracusa 0.

Coppa Italia Fisct a squadre e Campionato Primavera - San Benedetto del Tronto (AP) 21/22 febbraio 2015

Entusiasmante due-giorni al Centro Federale di San Benedetto del Tronto per il Messina Table Soccer; oltre alla bella esperienza per la squadra maggiore alla Coppa Italia (prova generale in vista del ritorno della serie C di aprile), la squadra Primavera si classifica al secondo posto in graduatoria, alle spalle dei pluricampioni dei piemontesi di Pierce 14, ed è vice-campione d'Italia! Ottima prova degli under anche al Master 6 di categoria, con Riccardo Natoli che sbaraglia tutti nell'Under 12 portando a casa l'ambito trofeo!

Il Messina Table Soccer presente a San Benedetto
Il Messina Table Soccer presente a San Benedetto

Coppa Italia a squadre - prima fase


Nella giornata del sabato il Messina (formato da Cesare Natoli, Armando Giuffrè, Gianluca Giliberto e Michele Cortese) è inserito nel girone 5 dei preliminari di Coppa Italia insieme a Black Rose Roma, Warriors Torino (entrambe in serie A), Stradivari Cremona, Cosenza e Aosta. Nel primo turno sono proprio i valdostani gli avversari, squadra esordiente in un torneo federale, che vengono sconfitti per 4-0:


Giuffrè - Navarra  2-0

Cortese - Ghinazzi  6-1

Natoli - Leone  2-0

Giliberto - Boniface  2-1


Nella seconda gara arriva invece la sconfitta, per 4-0, contro i romani del Black Rose:


Gara - Giliberto  4-1

Strazza - Natoli  4-1

Guidi - Cortese  2-0

Capelli - Giuffrè  2-0


Contro i Warriors Torino finisce 0-3, con buone prove dei messinesi contro una realtà della massima serie:


Vinciguerra - Cortese  0-0

Perazzo - Giliberto  3-0

Finardi - Natoli  4-0

Baj - Giuffrè  2-1


Pareggio per 1-1 contro Cosenza nella quarta gara di giornata:


Cortese - Leandro Cuzzocrea  2-1

Giuffrè - Carravetta  1-2

Natoli - Maurizio Cuzzocrea  1-1

Giliberto - Soria  1-1


Nell'ultima gara del girone tanta stanchezza e sconfitta per 2-1 contro Cremona:


Sella - Cortese  1-1

Calò - Giuffrè  1-2

Gentile - Natoli  1-0

Brillantino - Giliberto  3-2


Classifica finale girone 5: Black Rose Roma 15, Warriors Torino 12, Cosenza 7, Stradivari Cremona 6, Messina 4, Aosta 0.


Il Messina la domenica disputerà quindi la Coppa Italia Cadetti.

Riccardo Natoli vincitore cat. Under 12
Riccardo Natoli vincitore cat. Under 12

Master 6 Under 15 "Riviera delle Palme"


Tre giovani atleti presenti in questa categoria: due arrivano in semifinale, Alessandro Natoli e Andrea Zangla, uno si ferma ai quarti: l'esordiente Mirko Currò. Alessandro Natoli, inserito nel girone 4, batte tutti e si classifica al primo posto: 5-0 contro Tania Signorelli, 4-0 contro Vincenzo Riccio e 5-0 contro Lorenzo Bonomo. Nei quarti vince 2-1 contro Alessio Picchi ma in semifinale si arrende 4-2 contro Matteo Brillantino, poi vincitore del torneo. Andrea Zangla, nel girone 2, si piazza anche lui al primo posto battendo 3-2 Alessio Picchi e Andrea Bolognino, perdendo poi 2-3 contro Marco Cristiano. Ai quarti netto 6-2 su Lorenzo Bonomo ma in semifinale perde 5-3 da Alessandro Amatelli. Ottimo torneo per Mirko Currò, che viveva per la prima volta un'esperienza al Centro Federale: nel girone 3 comincia perdendo 6-2 contro Amatelli ma si rifà battendo 4-0 Fulvio Palmieri e 5-4 Lorenzo Pontevichi. Giunto ai quarti come secondo classificato perde con onore 1-0 contro Matteo Brillantino.


Categoria Under 12


Grande vittoria di Riccardo Natoli che fa suo l'importante torneo marchigiano: nel girone 2 comincia battendo 5-0 Leonardo Rocco, impatta 2-2 con Matteo Cammarata e vince 4-2 contro Giorgio Giudice. In semifinale ha la meglio per 1-0 su Luca Riccio ed in finale spettacolare 4-1 contro Riccardo Chieppa della squadra del Chieti.

Coppa Italia Cadetti


Il Messina è inserito nel gruppo 1 insieme a Subbito Gol Ferrara, Biella e Reggio Calabria; la giornata comincia con lo stop per 4-0 contro gli estensi:


Billi - Giliberto  4-1

Gargiulo - Cortese  2-1

Volpi - Giuffrè  3-0

Balboni - Natoli  2-0


Nella seconda giornata sconfitta per 3-1 contro Biella:


Barbera - Giliberto  2-1

Cavanna - Cortese  1-3

Jon Scotta - Giuffrè  2-0

Bodin de Chatelard - Natoli  1-0


Nell'ultima ininfluente gara, piccola soddisfazione per i messinesi, che vincono il derby dello Stretto per 1-0 contro Reggio Calabria:


Giliberto - Cotronei  2-2

Natoli - Lo Presto  3-2

Cortese - Smaldone  0-0

Giuffrè - Riccobene  1-1


Classifica finale gruppo 1: Subbito Gol Ferrara 9, Biella 4, Messina 3, Reggio Calabria 1.

Campionato Primavera


Davvero un entusiasmante torneo per i colori giallorossi: la squadra Under, formata da Alessandro Natoli, Andrea Zangla, Mirko Currò e Riccardo Natoli, si classifica al secondo posto dopo aver condotto la classifica per quattro giornate a punteggio pieno. Solo i pluridecorati Under della squadra Pierce 14 Monferrato hanno battuto i peloritani, che all'ultima gara conservano la piazza d'onore pareggiando con Stradivari Cremona. Davvero soddisfacente essere diventati vicecampioni d'Italia!


Nel girone unico formato da nove squadre il Messina comincia vincendo 3-1 contro i temibili Eagles Napoli:


Riccardo Natoli - Maresca  4-1

Currò - Vezzuto  3-9

Ale Natoli - D'Auria  2-1

Zangla - Bolognino  1-0


Nel secondo turno 4-0 ai danni della Lazio:


R. Natoli - Cima  4-0

Zangla - Bonomo  3-2

A. Natoli - Lazzaretti  6-1

Currò - Moretti  6-0


Altro sonante 4-0 contro Serenissima Mestre nel terzo turno:


R. Natoli - Vannucchi  10-0

Zangla - R. Lazzari  4-3

Currò - T. Lazzari  2-1

A. Natoli - Hoxa  11-0


Contro la Sessana è ancora vittoria per 4-0:


R. Natoli - Rocco  9-1

Zangla - V. Riccio  7-0

A. Natoli - M. Ferrante  6-0

Currò - L. Riccio  3-1


Purtroppo nella quinta gara arriva il decisivo stop contro Pierce 14, che vince 3-1, in quattro gare tiratissime:


Marangoni - R. Natoli  2-1

Amatelli - A. Natoli  1-0

Bisacco - Currò  2-1

Cammarata - Zangla  1-2


Contro Arabona Chieti il Messina perde un pò di concentrazione, vincendo però alla fine 2-1:


R. Natoli - Chieppa  1-7

Currò - F. Palmieri  1-1

Zangla - Chirieleison  4-0

A. Natoli - Cavallo  2-0


Vittoria anche nel penultimo turno contro Livorno per 3-1:


R. Natoli - L. Giudice  0-3

Currò - Tozzi  2-0

Zangla - G. Giudice  8-0

A. Natoli - Politi  8-0


Infine 2-2 contro Cremona, che rimane così al terzo posto:


R. Natoli - Zanoni  5-0

A. Zangla - Pontevichi  3-0

A. Natoli - M. Brillantino  2-3

Currò - Cristiano  1-2


Classifica Finale Primavera: Pierce 14 Monferrato 22, Messina 19, Stradivari Cremona e Eagles Napoli 17, Livorno 10, Arabona Chieti e Serenissima Mestre 6, Lazio 4, Sessana 1.

Torneo Regionale Emilia-Romagna - Modena 15 febbraio 2015

Al torneo regionale della regione Emilia-Romagna, giocato a Modena, prende parte il tesserato Biagio Amata, quest'anno domiciliato a Mirandola (MO). Nel girone 5 chiude a zero punti dopo le sconfitte contro Porro (5-0), Benecchi (6-0) e Croatti (6-1). Buonissima esperienza contro giocatori di livello per il giocatore della Zancle, in preparazione alla prossima serie D di Giugliano (NA).

3a tappa Open Regionale - San Pietro Clarenza (CT) 15 febbraio 2015

Due titoli su tre vanno agli atleti messinesi, presentatisi in dieci al Regionale di San Pietro Clarenza, in origine destinato al club di Bagheria che però non ha potuto ottemperare all'impegno preso, a causa di problemi con la sede di gioco. Prima vittoria in assoluto per Salvo Riggio, che vince la categoria Cadetti, e seconda vittoria consecutiva nel torneo Under a livello regionale per Roberto Manzella.

Natoli e Longo prima della gara dei quarti
Natoli e Longo prima della gara dei quarti

Categoria Open


L'atleta giallorosso che riesce ad andare più avanti nel torneo è Cesare Natoli, che si ferma ai quarti, sconfitto per 5-2 da Santo Longo. Inserito nel gruppo 3, Cesare comincia con una sconfitta per 3-1 contro Parisi, per poi vincere le successive gare 3-0 contro Diletti e 3-2 contro Carlo Gissara, classificandosi al secondo posto. Nel turno di barrage batte poi 2-1 Giuffè prima di fermarsi ai quarti. Barrage fatali per Michele Cortese, sconfitto 2-0 ai tiri piazzati dall'aretuseo Murabito dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari e sudden death. Nel girone 4 comincia battendo 3-0 Walter Siracusa e 7-1 Riccardo Natoli, per poi perdere 1-0 contro Ivano Russo. Anche Armando Giuffrè si ferma al turno di barrage sconfitto da Cesare Natoli. Armando, nel gruppo 2, impatta 2-2 contro Frasca, perde 4-0 contro Claudio Panebianco e batte 4-1 il compagno di squadra Salvo Riggio. Nel gruppo 1 eliminato Alessandro Natoli dopo le sconfitte per 4-2 contro Randielli, 2-0 contro Longo e la vittoria per 7-0 contro Mirko Currò. Al torneo Cadetti batte ai quarti Diletti per 5-1 ma si ferma in semifinale perdendo 6-5 ai tiri piazzati contro Calcagno, dopo che la gara era terminata 3-3. Alessandro Diletti, prima di perdere al Cadetti da Alessandro Natoli, esce sconfitto dalle tre gare disputate nel gruppo 3: 0-5 da Carlo Gissara, 0-3 da Cesare Natoli e 1-4 da Parisi. Al barrage Cadetti vince 1-0 contro Salvatore Currò. Terzo posto nel gruppo 4 per Riccardo Natoli: perde 4-0 contro Russo e 7-1 contro Cortese; nei quarti del Cadetti viene sconfitto 2-1 da Calcagno. Zero punti per Mirko Currò nel gruppo 1: perde infatti 5-1 contro Longo, 4-2 contro Randielli e 7-0 contro Ale Natoli. Nei quarti Cadetti perde 6-2 contro Carlo Gissara. Il padre Salvatore Currò, nel gruppo 5, chiude il girone all'ultimo posto con un punto all'attivo: perde 5-0 con Calcagno, 2-0 con Murabito, pareggia 0-0 con Pisasale e perde 2-0 con Gianluca Buono. Al barrage Cadetti perde 1-0 contro Diletti. Infine, nel gruppo 2, Salvo Riggio perde 9-0 contro Claudio Panebianco, pareggia 2-2 contro Frasca e viene sconfitto per 4-1 da Giuffrè.

Roberto Manzella vincitore cat. Under 15
Roberto Manzella vincitore cat. Under 15

Categoria Under 15


Ancora Roberto Manzella campione di categoria: nel gruppo 1 si classifica al primo posto dopo aver battuto 9-0 Disma e pareggiato 2-2 contro Gagliano. Nella finale contro il bagherese Fontana pareggia per 1-1 ma ai tiri piazzati riesce ad avere la meglio per 5-4.

Salvo Riggio vincitore cat. Esordienti
Salvo Riggio vincitore cat. Esordienti

Categoria Esordienti


Prima e meritata vittoria in assoluto per Salvo Riggio; comincia vincendo a punteggio pieno il girone 1 grazie al 3-0 su Gagliano, 2-0 su Fontana e 1-0 su Disma. In semifinale ha la meglio per 1-0 su Guastella ed in finale ha ancora la meglio su Gagliano, stavolta per 3-2. Anche Roberto Manzella vince il gruppo 2 a punteggio pieno: 4-1 su Di Natale, 5-0 su Cinà e 5-0 su Guastella. In semifinale, dopo il 2-2 con Gagliano, perde 3-2 ai tiri piazzati.

Satellite Fistf "14° Città di Reggio Calabria" - 11 gennaio 2015

Al torneo Satellite internazionale FISTF di Reggio Calabria il Messina Table Soccer si presenta con 12 atleti nelle varie categorie previste: Veteran, Open e Under 15. Grande giornata per i tanti giovani atleti peloritani che conquistano la finale del torneo Open e il primo posto nella categoria Under 15 con Claudio La Torre, secondo e quarto posto ancora nell'under 15 (Antonio La Torre e Alessandro Natoli), con grandi risultati anche per Armando Giuffrè nella categoria Open. Per quanto riguarda gli adulti Cesare Natoli porta a casa il torneo Cadetti, mentre Michele Cortese si ferma in semifinale nel torneo Open.  In generale tutta la truppa giallorossa si conferma su ottimi livelli.

Categoria Open

 

Grandissimo torneo per Claudio La Torre, che si arrende soltanto in finale contro un mostruoso Santo Longo, dopo aver messo in riga tantissimi avversari più esperti. Nel girone 5 Claudio si classifica al primo posto dopo aver perso 2-1 contro Cesare Natoli e vinto per 3-2 con Mandanici. La differenza reti fra lui, Mandanici e Natoli premia i primi due che superano il turno. Al turno di barrages è un facile 5-1 contro Cribari, mentre nei quarti difficile gara vinta 3-2 contro il fratello Antonio. In semifinale rifila un sonoro 5-2 al compagno di squadra Cortese, mentre in finale l'etneo Longo lo regola per 4-1. Michele Cortese, nel gruppo 2, ha la meglio per 6-0 contro Manzella, impatta 1-1 con Calcagno e subito dopo con Soria, classificandosi al secondo posto. Al barrage batte 3-2 Alessandro Natoli, poi nei quarti fa fuori per 6-1 Giuffrè. Si ferma in semifinale, battuto da Claudio La Torre. Torneo finito ai quarti invece per Salvuccio Mandanici: supera il gruppo 5 dopo aver battuto 2-1 Cesare Natoli e perso 3-2 contro Claudio La Torre ma passando il turno come secondo classificato. Al barrage batte 6-3 il reggino Cotronei ma nei quarti perde per 5-0 contro Longo. Anche Antonio La Torre chiude la sua avventura ai quarti: vince il gruppo 4 dopo aver battuto 3-1 il padre Francesco, perso 0-1 contro Prestia e vinto 5-1 contro Mirko Currò. Nei quarti esce sconfitto per 3-2 dalla sfida contro il fratello Claudio. Altro messinese ad uscire ai quarti è Armando Giuffrè: vince il gruppo 1 battendo 4-1 Riccardo Natoli e riuscendo nell'impresa di vincere 2-1 contro Bagnato. Ai quarti però perde contro Cortese. Alessandro Natoli passa come secondo nel gruppo 3 dopo aver perso per 5-1 contro Longo ed aver sconfitto 4-2 Smaldone e 3-0 Cugliandro. Al barrage perde anche lui contro Cortese. Cesare Natoli invece esce per differenza reti nel gruppo 5: perde 2-1 contro Mandanici e regola con lo stesso punteggio Claudio La Torre. Al torneo Cadetti si rifà vincendo il torneo dopo la vittoria per 4-1 ai quarti contro Carillio, per 3-2 in semifinale contro Sergi e 3-1 in finale contro Smaldone. Stesso destino per Francesco La Torre nel gruppo 4: perde con Antonio, batte 5-2 Mirko Currò e 2-1 Prestia, ma non basta. Per gli altri ragazzini zero punti nei rispettivi gironi: nel gruppo 1 Riccardo Natoli perde con Giuffrè e 5-0 con Bagnato; nel gruppo 2 Roberto Manzella perde con Cortese, poi 3-4 con Soria e 1-4 con Calcagno; nel gruppo 4 Mirko Currò perde 1-3 con Prestia e le gare con Francesco e Antonio La Torre.

Categoria Veteran


Soltanto Riccardo Lo Presti iscritto per i colori giallorossi: nel gruppo 1 perde 8-0 contro il reggino Piero Ielapi, poi vincitore del torneo, e 2-0 contro il vibonese Luigi Baroni.

Categoria Under 15

 

Vince Claudio La Torre dopo una equilibratissima finale giocata contro il fratello Antonio e vinta soltanto al sudden death per 4-3. Nel gruppo 2 Claudio batte 9-3 Alessandro Natoli; in semifinale ha poi la meglio per 3-2, anche qui al sudden death, su Alessandro Ielapi. Antonio La Torre vince invece il gruppo 1 battendo 5-1 Currò e 4-1 Manzella; in semifinale poi fa 4-3 contro Alessandro Natoli, che nel gruppo 2 si era classificato secondo dopo la sconfitta contro Claudio. e al barrage aveva battuto 4-3 il fratello Riccardo. Al secondo posto del gruppo 1 troviamo Mirko Currò, che dopo aver perso contro Antonio La Torre batte 3-1 Manzella; al barrage perde 4-1 contro Alessandro Ielapi. Anche Riccardo Natoli si ferma al barrage (battuto dal fratello Alessandro), dopo che nel gruppo 3 aveva battuto 3-0 Mosca ed era stato sconfitto con lo stesso punteggio da Ielapi. Infine Roberto Manzella, sconfitto nel gruppo 1 sia da Claudio che da Mirko.

Coppa Sicilia a squadre 2014 - Siracusa 14 dicembre 2014

Il Messina Table Soccer si presenta alla manifestazione a squadre tutta siciliana con ben tre formazioni; infatti, oltre alla squadra titolare, formata da Michele Cortese, Cesare Natoli, Salvuccio Mandanici e tutta la famiglia La Torre (Francesco, Antonio e Claudio), presenta anche una formazione B di tutto rispetto (Gianluca Giliberto, Armando Giuffè, Alessandro Natoli e Ciccio Squaddara) più l'esordiente Zancle (Salvatore e Mirko Currò, Alessandro Diletti ed il "prestito" di Riccardo Natoli). La formazione "A" arriva quarta a pari merito con Siracusa, avanti per la migliore differenza incontri, ottimo quinto posto della formazione B e buon sesto posto della rimaneggiata squadra filiale, che compie un altro passo importante riguardo il proprio bagaglio di esperienza.

Gli atleti messinesi alla Coppa Sicilia 2014
Gli atleti messinesi alla Coppa Sicilia 2014

Il primo turno impone, come da regolamento, subito il derby Messina A - Messina B, con la squadra principale vittoriosa per 3-0, con l'ottima prova, nella squadra B, di un Armando Giuffrè sempre più in crescita:

 

A. La Torre - F. Squaddara  4-1

Cortese - Giliberto  4-1

Mandanici - A. Natoli  8-1

C. Natoli/F. La Torre - Giuffrè  1-1

 

Nel secondo turno facile 4-0 contro il Bagheria "B":

 

Antonio La Torre/Mandanici - Fontana  7-0

Cesare Natoli - Gagliano  8-0

Claudio La Torre - Antonio Corso  6-3

Ciccio La Torre - Cinà/Giuseppe Lo Cascio  7-0

 

Nel terzo turno altro derby contro la Zancle, stavolta chiuso 4-0:

 

Antonio La Torre/Cesare Natoli - Diletti  1-0

Mandanici - Mirko Currò  10-2

Cortese - Salvatore Currò  4-0

Claudio La Torre - Riccardo Natoli  8-3

 

A chiudere però le speranze di vittoria finale arriva l'inopinata sconfitta per 1-3 contro Bagheria per 1-3:

 

Gianluca Buono - Mandanici  3-2

Ciccio Lo Presti/Giuditta Lo Cascio - Claudio La Torre  2-7

Emanuele Lo Cascio - Cortese  3-1

Stefano Buono - Ciccio La Torre/Antonio La Torre  5-1

 

Contro la squadra B di Siracusa è vittoria per 3-0:

 

Cesare Natoli/Ciccio La Torre - Pisasale/Guastella  7-0

Antonio La Torre - Chiara  4-1

Mandanici - Vaccaro  11-0

Cortese - Frasca  1-1

 

Finisce invece 1-1 contro la squadra titolare aretusea:

 

Cesare Natoli - Russo  1-3

Cortese - Angelo Lo Presti  0-0

Mandanici - Randielli  3-3

Claudio La Torre - Carlo Gissara  4-3

 

Nell'ultimo turno sconfitta contro Catania, vincitrice del torneo, per 3-0:

 

Calcagno - Antonio La Torre  5-0

Parisi - Mandanici/Ciccio La Torre  2-1

Longo - Cortese  1-1

Claudio Panebianco - Claudio La Torre  5-2

 

Il Messina B, dopo la sconfitta al primo turno contro la squadra titolare, perde in maniera più che onorevole 3-0 contro Catania:

 

Parisi - Giuffrè  0-0

Giuseppe Panebianco/Longo - Ciccio Squaddara  3-1

Calcagno - Alessandro Natoli  1-0

Claudio Panebianco - Giliberto  8-0

 

Ottima vittoria per 4-0 contro il Siracusa B nel terzo turno:

 

Ciccio Squaddara - Guastella  6-1

Giuffrè - Pisasale  2-0

Alessandro Natoli - Chiara/Buccheri  4-0

Giliberto - Frasca  3-1

 

Altra sconfitta sul filo di lana contro il più quotato Siracusa per 0-2, con alcune gare purtroppo rimontate proprio nei minuti finali:

 

Ciccio Squaddara - Murabito  1-1

Giuffrè - Carlo Gissara/Randielli  1-2

Alessandro Natoli - Angelo Lo Presti  2-2

Giliberto - Russo  1-3

 

Con la squadra B di Bagheria arriva un'altra vittoria, stavolta per 3-0:

 

Ciccio Squaddara - Cinà  8-0

Alessandro Natoli - Fontana  3-1

Giuffrè - Gagliano  4-0

Giliberto - Giuseppe Lo Cascio  2-2

 

Nel derby con la Zancle la squadra in maglia rossa ha la meglio per 3-1:

 

Ciccio Squaddara - Mirko Currò  3-4

Alessandro Natoli - Diletti  1-0

Giuffrè - Salvatore Currò  3-0

Giliberto - Riccardo Natoli  3-2

 

Per finire, sconfitta 3-0 contro Bagheria:

 

Gianluca Buono - Ciccio Squaddara  1-0

Ciccio Lo Presti - Alessandro Natoli  3-3

Giuffrè - Emanuele Lo Cascio  1-4

Giliberto - Stefano Buono/Buttitta  1-7

 

La prima Coppa Sicilia della Zancle comincia con uno 0-4 nello scontro con Catania:

 

Longo - Salvatore Currò  6-0

Giuseppe Panebianco - Mirko Currò  2-0

Parisi - Riccardo Natoli  6-0

Calcagno/Claudio Panebianco - Diletti  5-0

 

Anche contro Siracusa è 0-4:

 

Carlo Gissara - R. Natoli  1-0

Murabito - M. Currò  3-0

A. Lo Presti - Diletti  4-0

Randielli - S. Currò  5-0

 

Stesso punteggio nel derby con il Messina A, poi arriva il pari per 2-2 contro Bagheria B:

 

S. Currò - Gius. Lo Cascio  2-5

R. Natoli - Gagliano  2-0

M. Currò - Fontana  2-0

Diletti - A. Corso  0-2

 

Contro la squadra A di Bagheria altro rovescio per 0-4:

 

Buttitta/E. Lo Cascio - R. Natoli  6-0

F. Lo Presti - M. Currò  4-0

G. Buono - S. Currò  4-1

Giud. Lo Cascio - Diletti  2-1

 

Dopo la sconfitta per 3-1 contro Messina B, arriva finalmente la prima vittoria dei gialli! Contro Siracusa B è 3-1 e chiusura in crescendo con sesta piazza finale:

 

S. Currò - Pisasale  1-3

M. Currò - Vaccaro  6-1

Diletti - Chiara  1-0

R. Natoli - Frasca  1-0

 

Classifica finale Coppa Sicilia 2014: Catania e Bagheria 19, Siracusa e Messina 13, Messina B 9, Zancle e Bagheria B 4, Siracusa B 0.

Open Series Fisct "XIII Città di Reggio Calabria" - 29/30 novembre 2014

La due-giorni reggina ha portato grandi successi in casa Messina Table Soccer che ha dominato il torneo Open “XIII Città di Reggio Calabria”. Innanzitutto, nella giornata del sabato, è arrivata la seconda vittoria stagionale in un torneo Open nazionale a squadre, con la formazione A che in finale batte Siracusa per 3-1. Ottima prova anche della formazione B che vince la competizione cosiddetta di “consolazione”, superando in finale Reggio Calabria B con il punteggio di 3-1. Buon torneo disputato dalla neonata Zancle, divisa in due formazioni, che fa esperienza in vista della prossima serie D. Nei tornei individuali per poco il Messina non fa en-plein: nella finale del torneo Open Michele Magrì perde per 1-0 contro il salernitano De Benedictis, mentre nella categoria Challenge impresa di Alessandro Natoli che arriva imbattuto alla finale, vinta poi 3-2 contro il catanzarese Custo. Nel torneo Future finale tutta messinese fra Giovanni Trimboli e Gianluca Giliberto, con il primo vincitore per 2-1. Nelle categorie dedicate ai più piccoli ancora Alessandro Natoli vincitore dell’Under 15 (secondo classificato l’altro messinese Roberto Manzella), mentre il fratello Riccardo vince la categoria Under 12 battendo per 8-0 il catanzarese Priamo.

Tutto il Messina Table Soccer premiato come vincitore del torneo
Tutto il Messina Table Soccer premiato come vincitore del torneo

Torneo a squadre

 

Secondo torneo Open a squadre della stagione vinto dai gialorossi: la formazione composta da Antonio, Claudio e Francesco La Torre, Michele Magrì e Cesare Natoli bissa il successo ottenuto a Pizzo due mesi prima battendo in finale un ottimo Siracusa. La squadra peloritana, inserita nel girone 2, comincia male, perdendo proprio contro Siracusa per 3-1:

 

Russo - Antonio La Torre  4-0

Carlo Gissara - Magrì  1-2

Angelo Lo Presti - Cesare Natoli  2-1

Murabito - Francesco La Torre/Claudio La Torre  1-0

 

Nel secondo turno facile 4-0 contro la squadra B di Reggio Calabria:

 

Antonio La Torre - Alessandro Ielapi  4-1

Magrì - Cugliandro  3-1

Cesare Natoli - Smaldone  2-0

Francesco/Claudio La Torre - Giulio Sergi  6-0

 

Anche nel terzo turno 4-0 ai danni della Zancle B:

 

Claudio La Torre - Mirko Currò  4-2

Magrì - Salvatore Currò  3-0

Cesare Natoli/F. La Torre - Bucca  7-1

Antonio La Torre - Rossello  3-0

 

Seconda alle spalle di Siracusa il Messina deve disputare un turno di barrage contro Bruzia, sconfitta 2-1:

 

Antonio La Torre - Tricoli  1-1

Cesare Natoli - Manica  2-0

Magrì - Grillo  4-1

Claudio La Torre - Ernesto Gentile  2-4

 

In semifinale è derby contro Reggio Calabria; finisce in parità 1-1 ma la migliore differenza reti premia i giallorossi:

 

Francesco La Torre - Piero Ielapi  3-1

Claudio La Torre - Riccobene  1-2

Magrì - Cotronei  1-1

Antonio La Torre - Bagnato  1-1

 

In finale è trionfo! Vittoria del Messina contro Siracusa per 2-1:

 

Magrì - Angelo Lo Presti  3-2

Natoli/Antonio La Torre - Gissara  1-0

Claudio La Torre - Murabito  0-0

Francesco La Torre - Russo  0-2

 

Nel girone 1 il Messina B si classifica al terzo posto dopo ver battuto per 2-0 Siracusa B:

 

Riccardo Natoli/Giuffrè - Chiara  2-2

Ciccio Squaddara - Vaccaro  3-1

Giliberto - Pisasale  2-2

Alessandro Natoli - Frasca  2-0

 

Nella seconda gara sconfitta di misura contro Bruzia per 2-1:

 

Manica - Giuffrè  1-1

Tricoli - Alessandro Natoli  0-1

Grillo - Ciccio Squaddara  2-0

Ernesto Gentile - Giliberto  2-1

 

Nell'ultima gara ancora sconfitta per 2-1 contro l'Atl. Vibo:

 

Baroni/Prestia - Alessandro Natoli  2-2

Torre - Giliberto  3-0

Tonietti - Giuffrè  0-2

Sciacca - Ciccio Squaddara  1-0

 

La squadra evita la semifinale del torneo Consolazione contro la Zancle B e arriva direttamente in finale dove batte per 3-1 Reggio Calabria B:

 

Giliberto - Alessandro Ielapi  3-1

Alessandro Natoli - Cugliandro  3-1

Ciccio Squaddara - Smaldone  1-4

Giuffrè - Giulio Sergi  3-0

La Zancle all'esordio assoluto nel circuito Fisct
La Zancle all'esordio assoluto nel circuito Fisct

Esordio assoluto della Zancle che nel gruppo 3 perde le due gare disputate; la prima per 3-1 contro Catanzaro:

 

Priamo - Diletti  1-4

Talarico - Calabrò/Enrico Mondo  6-0

Custo - Riggio  5-0

Andrea Pagano - Valerio Mondo  2-1

 

La seconda, sempre per 3-1 contro Reggio Calabria:

 

Riccobene - Valerio Mondo  5-2

Cotronei - Diletti  1-2

Bagnato - Enrico Mondo/Riggio  5-0

Piero Ielapi - Calabrò  2-0

 

Nel turno di barrage del torneo di Consolazione vittoria, al sudden death, contro Siracusa B, grazie ad un gol di Diletti che chiude la contesa:

 

Diletti - Vaccaro  2-1 sd

Valerio Mondo - Pisasale  1-2

Enrico Mondo - Frasca  1-2

Calabrò - Chiara  3-2

 

Sorte avversa invece nella semifinale contro Reggio Calabria B; la rimonta di Alessandro Ielapi ferma i gialli messinesi:

 

Alessandro Ielapi - Valerio Mondo  2-2

Smaldone - Diletti  1-0

Cugliandro - Enrico Mondo  2-0

Giulio Sergi - Calabrò  1-3

 

Per finire la Zancle B, inserita nel girone 2, dopo la sconfitta per 4-0 contro il Messina perde 3-0 contro Reggio Calabria B:

 

Alessandro Ielapi - Bucca  3-0

Cugliandro - Salvatore Currò  1-1

Smaldone - Mirko Currò  4-1

Giulio Sergi - Rossello  4-0

 

Anche Siracusa ha la meglio con il punteggio di 4-0:

 

Murabito - Mirko Currò  5-0

Carlo Gissara - Salvatore Currò  4-0

Russo - Bucca  11-0

Angelo Lo Presti - Rossello  6-0

Valerio Mondo 3° classificato cat. Esordienti
Valerio Mondo 3° classificato cat. Esordienti

Categoria Esordienti

 

Nella giornata del sabato si è disputato anche il torneo Esordienti; ottimo terzo posto per Valerio Mondo, che in semifinale cede solo per 2-1 al vincitore della competizione Andrea Pagano. Valerio vince il gruppo 1 battendo 2-1 Cugliandro e 5-0 Fiordalisi; nei quarti ha la meglio per 4-3 su Melcarne ma si ferma in semifinale. Buon torneo pure per Roberto Manzella, che vince il girone 4 battendo 3-2 De Cola, impattando per 1-1 contro Alfredo Priamo e vincendo 5-0 contro Rossello; ai quarti perde per 2-1 contro il finalista del torneo Grillo. Molta sfortuna per Salvo Riggio che non passa il girone eliminatorio n.3 per un gol in più subito rispetto agli avversari: perde 2-0 contro Manica ma batte 4-0 Gabriele Ruggeri e 2-1 Custo; tutto inutile perchè un gol subito in più lo estromette dal torneo. Anche Dario Rossello non passa il turno eliminatorio: fa 1-1 con Alfredo Priamo, batte 2-0 De Cola  ma perde 5-0 contro Manzella, arrivando terzo. Stessa sorte per Domenico Bucca nel girone 5: vince 2-1 contro Vasapollo ma perde 2-0 contro Grillo e 5-0 contro Talarico. Nel girone 2 Enrico Mondo perde 1-0 con Melcarne e 3-1 con Andrea Pagano mentre, nel girone 3, l'esordiente assoluto in maglia giallorossa Gabriele Ruggeri viene sconfitto per 5-0 da Custo, per 4-0 da Riggio e ancora 4-0 da Manica. Si è giocata anche una gara unica nel torneo Esordienti Junior: Roberto Manzella ha battuto Gabriele Ruggeri.

Michele Magrì finalista cat. Open
Michele Magrì finalista cat. Open

Categoria Open

 

La domenica cominciano i tornei individuali classici; nell'Open Michele Magrì sfiora l'impresa, fermandosi in finale contro il salernitano De Benedictis, vincitore con il minimo scarto: 1-0. Michele è inserito nel difficile girone 4 dove comincia con uno 0-0 contro il compagno Giliberto, poi batte 3-1 Cotronei e 2-1 Angelo Lo Presti. Nei quarti batte 1-0 Bagnato mentre in semifinale ha la meglio (sempre per 1-0) su Piero Ielapi. In finale un gol iniziale lo mette subito ko. Tutti gli altri messinesi si fermano ai gironi eliminatori: Giovanni Trimboli, nel gruppo 1, perde 2-0 con Tonietti e 5-2 con Piero Ielapi; si rifà vincendo il torneo Cadetti: in semifinale batte 4-1 Priamo ed in finale vince in rimonta 2-1 contro Giliberto, alzando il suo primo trofeo personale! Gianluca Giliberto, anche lui nel gruppo 4, dopo il pari con Magrì perde 5-0 contro Lo Presti e 2-0 contro Cotronei. Nella semifinale Cadetti vince 3-2 contro Salvatore Currò ma non riesce a bissare il successo in finale. Uno spento Cesare Natoli, stanco per la vittoria a squadre del giorno prima, non riesce a superare il girone 3: pareggia 1-1 contro Calcagno e Frasca, per poi perdere 1-0 con Smaldone.

Alessandro Natoli vincitore cat. Challenge
Alessandro Natoli vincitore cat. Challenge

Categoria Challenge

 

Grandissima vittoria di Alessandro Natoli che compie davvero una grossa impresa vincendo il torneo Challenge battendo tutti i suoi avversari! Nel girone 2 vince 3-2 contro il fratello Riccardo, 5-2 contro Andrea Sergi e 4-3 contro Alfredo Priamo. Ai quarti ha la meglio per 6-2 su Mirko Currò mentre in semifinale batte 2-1 Manica. La finale contro Custo è al cardiopalma ma il giovane peloritano vince 3-2. Ottimo torneo anche per Armando Giuffrè che si classifica al quarto posto: nel girone 1 batte 4-2 Alessandro Ielapi e 3-0 Manica; nei quarti vince 1-0 contro il forte Talarico ma si deve fermare in semifinale, battuto ai tiri piazzati per 3-2 da Ugo Custo. Si ferma invece ai quarti (0-3 da Custo) Riccardo Natoli, che supera il gruppo 2 dopo la sconfitta contro Alessandro e le vittorie per 6-2 contro Alfredo Priamo e 5-3 contro Andrea Sergi. Quarti fatali anche a Mirko Currò che viene sconfitto per 6-2 da Alessandro Natoli; nel girone 4 Mirko si era comportato egregiamente perdendo 3-0 contro Custo ma battendo 8-2 il padre Salvatore e 2-1 Diletti. Alessandro Diletti che invece aveva battuto 3-1 Salvatore Currò e perso 5-1 contro Custo. Anche Roberto Manzella si ferma al girone eliminatorio n. 3: dopo la vittoria per 8-2 contro Cugliandro, viene sconfitto 2-1 da Giulio Sergi e 5-1 da Talarico. Infine Salvatore Currò: come detto perde con Diletti, con Mirko e con Custo (3-1). In semifinale del torneo Cadetti esce sconfitto per 3-2 contro Giliberto.

Natoli vincitore cat. Under 15
Natoli vincitore cat. Under 15

Categoria Under 15

 

Girone unico formato da sei giocatori: vince a mani basse Alessandro Natoli, che conclude la sua strepitosa giornata infliggendo altre cinque sconfitte agli avversari (5-0 Alessandro Ielapi, 6-2 Mirko Currò, 4-1 Manzella, 8-0 Andrea Sergi e 8-0 Mosca). Al secondo posto Roberto Manzella che vince 3-1 contro Mirko Currò, 1-0 contro Mosca, perde contro Alessandro e batte 2-1 Andrea Sergi. Mirko Currò è quarto dopo le sconfitte con Manzella, Natoli e Alessandro Ielapi (1-2) e le vittorie per 5-0 contro Sergi e 3-1 contro Mosca.

Riccardo Natoli vincitore cat. Under 12
Riccardo Natoli vincitore cat. Under 12

Categoria Under 12

 

Anche qui un Natoli vince senza avversari: Riccardo vince il gironcino da tre (giocato con gare di andata e ritorno) contro Dattola (8-0 e 1-0) e Edoardo Priamo (8-0 e 5-0).

Girone di andata Serie C (girone A) a squadre - San Benedetto del Tronto (AP) 15/16 novembre 2014

Buona prova della squadra messinese nel girone di andata del Campionato Nazionale di Serie C disputato alla sede federale di San Benedetto del Tronto. La formazione giallorossa, formata da Michele Cortese, Francesco La Torre, Michele Magrì, Salvuccio Mandanici e Cesare Natoli è inserita nel girone più difficile, dove non ci sono squadre materasso e gli avversari non concedono nulla, classificandosi al settimo posto. Tutte le gare disputate dal Messina finiscono con differenze minime nei punteggi, segno del grande equilibrio che regna sovrano. Le gare cominciano di sabato ed i peloritani impattano per 2-2 contro Papata Group, squadra toscana di Ponticino, in provincia di Arezzo:

 

Cortese - Vergoni  1-2

Magrì - Nicchi  2-3

Natoli - Lanzi  2-0

Mandanici - Neri  2-1

 

Nel secondo turno arriva la sconfitta, per 2-1 contro Foggia, con distanze davvero minime nei punteggi:

 

Battaglia - Mandanici  3-2

Stoto - Cortese/Natoli  1-2 (primo tempo 1-0)

Curato - Magrì  2-1

Ogno - La Torre  2-2

 

Altra sconfitta per 2-1 nel terzo turno contro Subbuteisti Modena:

 

Porro M. - Cortese  0-0

Porro R. - Natoli  2-1

Montanari - Magrì  1-0

Guerra - Mandanici  1-5

 

Nel quarto turno arriva finalmente la tanto agognata prima vittoria contro Brasilia Chieti, anche questa volta il punteggio è 2-1:

 

La Torre - Di Pierro A.  1-1

Natoli/Cortese - Esposito  0-1

Mandanici - Scarduelli S.  5-3

Magrì - Di Pierro S.  4-3

 

Nel quinto e ultimo turno del sabato ancora un pareggio (2-2) contro gli Hawks Treviso:

 

Cortese - Pezzuolo  3-1

Magrì - De Paoli/Zava  0-2

Natoli - Mariotto  1-0

La Torre - Della Monaca  1-2

 

La classifica, la sera del sabato, recita così: Firenze e Monferrato 13, Foggia 10, Modena 8, Treviso 7, B-Eagles Napoli, Messina e Papata Group 5, Chieti e Sassari 1.

La seconda e ultima giornata di gare comincia con una sconfitta di misura (0-1) contro la capolista Monferrato:

 

Gaia - Mandanici  2-2

Borgo N. - Magrì  2-2

Zambello P. - Natoli/La Torre  1-1

Cubeta - Cortese  3-1

 

Il Messina è consapevole di potersela giocare con tutti e alla settima giornata impatta per 2-2 contro i B-Eagles Napoli:

 

Cortese/La Torre - Farace  0-1

Mandanici - Allocca  2-1

Natoli - Di Vito R.  1-3

Magrì - Fucci  3-1

 

All'ottavo turno seconda fondamentale vittoria, stavolta contro Sassari e per 1-0, a riconferma della bontà del girone A:

 

La Torre - Moro  1-1

Mandanici - Lay  2-2

Magrì - Pintore  0-0

Natoli - Viaggi  3-1

 

Al nono turno ottimo pareggio per 1-1 contro Firenze, nella gara che chiude il girone di andata:

 

Mandanici - Robertiello  3-3

Magrì - Pini  1-3

Cortese - Toni  1-1

Natoli - Bonciani  2-0

 

La classifica al giro di boa: Monferrato 22, Firenze 20, Foggia 19, B-Eagles e Modena 15, Treviso 11, Messina 10, Papata Group 9, Chieti 2, Sassari 1.

 

Appuntamento per il girone di ritorno nei giorni 18 e 19 aprile 2015.

2a tappa Open Regionale "III Trofeo Giuseppe Viola" - Villafranca Tirrena (ME) 19 ottobre 2014

Fa incetta di premi il Messina Table Soccer nel torneo giocato "in casa"; al Viola Palace Hotel è andato in scena il "III Trofeo Giuseppe Viola" torneo regionale dedicato alla memoria del fondatore della struttura villafranchese. Nella categoria Open grande prova di Antonio La Torre che arriva in finale sfiorando l'impresa. Vittorie nella categoria Cadetti per Francesco La Torre (in finale contro Cesare Natoli), in quella Esordienti per Dario Rossello (davanti a Salvo Riggio e Valerio Mondo) ed in quella Under con Roberto Manzella, davanti a Mirko Currò. Davvero ottime prove per tutti i componenti del club messinese (ben 26 maglie rosse del Messina e gialle della Zancle).

Categoria Open

 

Come detto, strabiliante prova di Antonio La Torre che, per la prima volta, arriva in finale in questa categoria. Si classifica al secondo posto nel girone 4 dopo il pareggio per 1-1 contro Riccobene, la sconfitta per 3-2 contro Russo e la vittoria per 3-0 contro Giuffrè. Negli ottavi di finale batte 4-3 Angelo Lo Presti, mentre ai quarti compie l'impresa battendo 4-2 Torre. In semifinale fa fuori per 5-2 Cortese, approdando all'atto finale contro Longo: dopo il 2-2 nei tempi regolamentari arriva il gol dell'etneo al sudden death. Anche il torneo di Michele Cortese è ottimo: supera il girone 8 dopo l'1-1 contro Mandanici e le vittorie contro Cannavò (9-3) e Pisasale (4-0). Nel turno di barrage altro 4-0 ai danni di Alessandro Natoli, poi agli ottavi batte 2-1 il compagno Magrì. Nei quarti supera 2-1 al sudden death Sciacca, per poi fermarsi in semifinale contro Antonio La Torre. Salvuccio Mandanici si ferma ai quarti: nel girone 8 passa in testa dopo il pareggio per 1-1 contro Cortese e le vittorie su Pisasale (7-1) e Cannavò (8-2); agli ottavi batte 2-1 Buttitta, ma ai quarti si arrende 2-1 a Longo. Anche Michele Magrì supera il girone 2 da primo in classifica: prima pareggia 2-2 contro Antonio Corso, poi batte 3-0 Diletti e 5-0 Giovanni Squaddara. Agli ottavi perde per 2-1 contro Cortese. Sempre agli ottavi si ferma il torneo di Claudio La Torre: nel girone 1 perde per 4-1 contro Longo ma batte 4-2 Giliberto e 9-2 Calabrò. Poi è Sciacca a sconfiggerlo per 4-2. Va invece fuori al barrage Alessandro Natoli: passa in modo esemplare il girone 9 pareggiando 2-2 contro Buttitta e battendo 6-0 il fratellino Riccardo e 3-1 Chiara. Al turno successivo va furoi per 4-0 contro Cortese. Adesso carrellata su chi non ha superato il proprio girone eliminatorio: nel gruppo 4 Francesco La Torre perde 3-2 contro Angelo Lo Presti, batte 2-1 Trimboli ma poi perde 2-1 contro Giuditta Lo Cascio. Si rifà alla grande vincendo il torneo Cadetti: agli ottavi batte 4-3 Calabrò, ai quarti pareggia 2-2 contro Salvatore Currò, battendolo poi 4-3 ai piazzati, in semifinale ha la meglio per 2-1 su Pisasale ed infine batte Cesare Natoli in finale ai tiri piazzati (3-2), dopo l'1-1 dei tempi regolamentari. Proprio Cesare Natoli risente della fatica organizzativa del torneo ed esce, ultimo classificato, nel gruppo 3: perde 4-0 contro Bagnato e 2-1 contro Torre, impattando 3-3 contro Frollo. Agli ottavi del Cadetti batte 4-0 Buccheri, ai quarti 3-2 Cannavò, in semifinale 2-1 Giuffrè, perdendo in finale. Nel girone 4 Armando Giuffrè perde 3-1 contro Russo, pareggia 2-2 con Riccobene e perde 3-0 contro Antonio La Torre. Agli ottavi Cadetti batte 2-1 Trimboli, ai quarti ancora 2-1 Giliberto e si ferma in semifinale, con lo stesso risultato, contro Natoli. Risultati pesanti nel girone 5 per Salvatore Currò: perde 10-0 contro Piero Ielapi, 6-0 contro Murabito e 3-1 contro Giuseppe Lo Cascio. Al torneo Cadetti fa 1-1 contro Chiara, battendolo 3-2 ai piazzati, poi, sempre ai tiri piazzati, esce ai quarti contro Ciccio La Torre. Dal difficile gruppo 1 Gianluca Giliberto ne esce a testa alta: perde 4-2 contro Claudio La Torre, batte 1-0 Calabrò e perde ancora 4-2 contro Longo. Agli ottavi Cadetti batte 2-0 Riccardo Lo Presti, mentre ai quarti perde 2-1 contro Giuffrè. Il solito Christian Cannavò regala spettacolo nelle sue gare: nel gruppo 8 batte 2-0 Pisasale ma perde 9-3 contro Cortese e 8-2 contro Mandanici. Al torneo Cadetti fa 0-0 contro Ciccio Squaddara, battendolo 3-0 ai piazzati. Ai quarti perde poi 3-2 contro Cesare Natoli. Saso Calabrò perde tutte e tre le gare del girone 1: 8-1 Longo, 1-0 Giliberto e 9-2 Claudio La Torre. Al barrage Cadetti batte 2-1 Riggio e algi ottavi perde 4-3 contro Ciccio La Torre. Nel girone 2 tutto sommato buona la prova di Alessandro Diletti che batte 3-0 Giovanni Squaddara, perde 3-0 contro Magrì e pareggia per 1-1 contro Antonio Corso. Nel torneo Cadetti fa 1-1 contro Pisasale, perdendo 4-2 ai piazzati. Anche il torneo di Giovanni Trimboli è abbastanza buono: nel girone 6 perde 4-1 contro Giuditta Lo Cascio, esce sconfitto nel finale 2-1 contro Ciccio La Torre e pareggia 1-1 contro Angelo Lo Presti. Agli ottavi del Cadetti perde 2-1 contro Giuffrè. Nel gruppo 7 Francesco Squaddara batte 2-1 Riccardo Lo Presti prima di perdere 2-1 contro Carlo Gissara e 3-1 contro Sciacca. Al barrage Cadetti fa 0-0 contro Cannavò, perdendo 3-0 ai piazzati. Riccardo Lo Presti, anche lui nel girone 7, dopo la sconfitta contro Squaddara, perde 6-0 contro Sciacca e 10-0 contro Gissara. Al torneo Cadetti è sconfitto per 2-0 da Giliberto. Giovanni Squaddara, nel girone 2, le perde tutte: 0-3 contro Diletti, 1-2 contro Corso e 0-5 contro Magrì. Al barrage Cadetti perde anche contro Buccheri per 2-1. Infine Riccardo Natoli non fa da comparsa nel gruppo 9: batte 1-0 Chiara poi perde 6-0 contro il fratello Alessandro e 5-0 contro Buttitta.

Categoria Under 15

 

Vittoria finale di Roberto Manzella, che si classifica al primo posto del girone unico da sei elementi, staccando il compagno di squadra Mirko Currò solo per la differenza reti generale. I due impattano per 2-2 nello scontro diretto, poi Roberto pareggia 1-1 con Fontana, batte 3-1 Gagliano, 5-0 Durante e 3-0 Cinà. Mirko Currò invece batte 3-1 Cinà, 3-2 Durante, 3-0 Gagliano e pareggia 1-1 contro Fontana.

Categoria Esordienti

 

Prima vittoria per Dario Rossello, che si classifica in testa al gruppo unico con 13 punti. Il villafranchese della Zancle batte 4-0 Bucca, perde 3-1 contro Riggio, poi vince 3-2 contro Enrico Mondo e 2-1 contro Buccheri prima del punto dle 2-2 contro Valerio Mondo. Al secondo posto Salvo Riggio che parte con uno 0-0 contro Enrico Mondo, poi batte 3-1 Rossello, 2-0 Bucca, pareggia 2-2 contro Valerio Mondo e 1-1 contro Buccheri. Al terzo posto si piazza Valerio Mondo che perde la prima gara 1-0 contro Buccheri, poi batte 3-1 il fratello Enrico, fa 2-2 contro Riggio, 3-3 contro Bucca e ancora 2-2 contro Rossello. Enrico Mondo, oltre i risultati sopra citati, pareggia 2-2 contro Bucca e batte 2-0 Buccheri. Un Domenico Bucca sottotono vince solo 4-1 contro Buccheri.

Open Series Fisct "III Città di Vibo Valentia" - Pizzo 13/14 settembre 2014

Prima storica vittoria a squadre in un torneo Fisct per il Messina Table Soccer! Alla palestra della scuola elementare Primaria di Pizzo Calabro (VV) la squadra, composta da Cesare Natoli, la famiglia La Torre (Francesco, Antonio e Claudio) e il neo-acquisto Salvuccio Mandanici, sbaraglia le concorrenti ed in finale ha la meglio (per differenza reti) sul Catania, vincendo così il trofeo.  Nei tornei individuali vittorie di Andrea Zangla (che arriva anche in finale Cadetti) nella categora under 15 e di Riccardo Natoli (ottimo semifinalista pure nel Challenge) in quella Under 12.

Torneo a squadre

 

Il Messina si presenta con due formazioni: la formazione A è inserita nel gruppo 3 e lo vince, cominciando a battere la squadra B del Bruzia per 3-0:

 

Antonio La Torre - Cribari  3-0

Mandanici - Manica  5-0

Francesco La Torre/C. Natoli - Bilotta  0-0

Claudio La Torre - Marino  5-0

 

Nella seconda gara arriva la prestigiosa vittoria per 2-1 contro Catania:

 

Natoli/C. La Torre - Calcagno  2-1

F. La Torre - Marletta  2-1

Mandanici - Testa  2-5

A. La Torre - Longo  3-3

 

Ed è vittoria (4-0) anche contro Reggio Calabria B:

 

Mandanici - Alessandro Ielapi  8-1

C. La Torre - Cugliandro/Andrea Sergi  8-0

Natoli - Giulio Sergi  7-0

A. La Torre - Smaldone  3-0

 

Al barrages vinto anche il principale derby dello Stretto contro la formazione A di Reggio Calabria con il punteggio di 2-1:

 

A. La Torre - Cotronei  4-2

Mandanici - Riccobene  0-0

Natoli/F. La Torre - Bagnato  1-2

C. La Torre - Piero Ielapi  3-2

 

In semifinale battuta anche Bruzia per 2-1:

 

A. La Torre - Tricoli  2-2

C. La Torre - Antonio Gentile  3-0

Mandanici - Colella  3-1

F. La Torre - Ernesto Gentile  1-3

 

Infine, la storica finale pareggiata 2-2 contro Catania ma vinta per differenza reti (7-6) grazie ad un gol di Antonio La Torre contro Santo Longo a 30 secondi dalla fine:

 

C. La Torre - Calcagno  2-1

Natoli - Testa  0-1

Mandanici - Marletta  4-1

F. La Torre/A. La Torre - Longo  1-3

 

Ottima anche la prestazione della formazione B, che supera il girone preliminare numero 2 grazie alla vittoria contro Bagheria per 2-0:

 

Alessandro Natoli - Giuseppe Lo Cascio  4-1

Diletti - Buttitta  0-0

Giuffrè - Giuditta Lo Cascio  0-0

Riccardo Natoli - FF  5-0

 

Sconfitta per 1-2 contro il debuttante Catanzaro:

 

Gianluca Pagano - Giuffrè  1-1

Andrea Pagano - Diletti  2-0

Talarico - A. Natoli  1-3

Custo - R. Natoli  2-1

 

Infine sconfitta 4-0 contro Bruzia:

 

Frollo - Giuffrè  0-1

Tricoli - Diletti  3-0

Antonio Gentile/Ernesto Gentile - A. Natoli  6-0

Colella - R. Natoli  3-1

 

La squadra messinese arriva al barrage, dove perde 3-0 contro Catania:

 

Testa - Diletti  6-1

Calcagno - Giuffrè  1-1

Longo - A. Natoli  5-0

Marletta - R. Natoli  4-2

Categoria Open

 

L'atleta messinese che stavolta fa più strada è Michele Magrì: nel girone 7 si classifica al secondo posto dopo i pareggi per 1-1 sia contro Smaldone che contro Prestia e la vittoria per 3-2 su Leandro Cuzzocrea, vincitore del raggruppamento. Al turno di barrage fa fuori per 2-1 il compagno di squadra Cesare Natoli per poi fermarsi ai quarti, sconfitto 5-1 da Sommella. Cesare Natoli invece supera a punteggio pieno il girone 4 dopo le vittorie contro Tonietti (4-1), Russo (3-2) e Carravetta (2-0) per poi fermarsi contro Magrì al barrage. Andrea Zangla esce nel girone 3 dopo aver perso 3-0 contro Angelo Lo Presti, aver fatto un pirotecnico 5-5 con Cotronei ed aver perso 3-2 contro Colella. Ottima prestazione nel torneo Cadetti: agli ottavi batte 9-1 il compagno di squadra Manzella, ai quarti vince 5-2 ai tiri piazzati (2-2 al 30') contro Smaldone, in semifinale altra vittoria ai piazzati (4-2) contro Prestia (1-1 al 30'), poi però perde la finale contro Piero Ielapi per 4-2. Gianluca Giliberto è beffato nel girone 5 per un solo gol di scarto: impatta per 1-1 contro Calcagno, batte 3-0 Soria e viene sconfitto per 3-2 da Riccobene. Si classifica a pari punti contro l'etneo ma i 7 gol del catanese nell'ultima gara contro Soria lo qualificano al turno successivo. Nel torneo Cadetti vince agli ottavi 2-0 contro Tonietti, poi fa 5-0 contro Priamo ai quarti ma si ferma in semifinale perdendo 7-0 contro Piero Ielapi.

Categoria Challenge

 

A questa speciale categoria possono partecipare tutti gli atleti classificati oltre la 96ma posizione del ranking Fisct. Alessandro Natoli disputa davvero un ottimo torneo arrivando alla semifinale. Nel girone 7 si qualifica dopo la sconfitta per 0-2 contro Manica e le due vittorie contro Alessandro Ielapi (3-0) e Manzella (6-0); al turno di barrage batte 2-1 Cartini, mentre nei quarti vince 2-0 contro Andrea Pagano. In semifinale perde per 5-4 dopo una gara combattutissima contro Antonio Gentile, poi vincitore della finale. Nel girone 2 Armando Giuffrè pareggia 1-1 contro Cugliandro e batte 3-2 Cribari. Al barrage ha la meglio per 1-0 contro Custo, mentre ai quarti si arrende 3-0 ad Antonio Gentile. Salvatore Currò supera il gruppo 4 dopo la vittoria per 5-0 contro De Cola, la sconfitta per 1-0 contro Cartini e l'1-0 a suo favore contro Gianluca Pagano. Al barrage perde però 4-2 contro Talarico. Anche suo figlio Mirko Currò supera il girone 1 perdendo 4-1 contro Gentile e battendo 2-1 Chiara; anche lui si ferma al barrage, sconfitto 1-0 da Manica. Roberto Manzella perde tutte e tre le gare del girone 7: 0-1 contro Alessandro Ielapi, 0-2 contro Manica e 0-6 contro Alessandro Natoli. Al barrage del torneo Cadetti batte 2-1 Gianluca Pagano, agli ottavi è poi sconfitto 9-1 da Zangla. Anche Riccardo Natoli viene sconfitto nelle tre gare disputate nel girone 6: 1-2 da Grillo, 2-5 da Andrea Pagano e 0-4 da Melcarne. Al barrage Cadetti batte 1-0 Angelo Lo Presti, per poi perdere agli ottavi 3-2 contro Frasca. Nel girone 5 Christian Cannavò batte 1-0 Priamo, perde con lo stesso punteggio contro Tricoli e pareggia 1-1 contro Marletta. Al barrage Cadetti è poi sconfitto 5-3 da Prestia. Per concludere, nel gruppo 3 Alessandro Diletti non riesce a passare il turno: batte 2-1 Bilotta ma poi perde 1-0 contro Custo e 5-1 contro Talarico.

Categoria Under 19


Nel girone unico a tre Armando Giuffrè arriva ultimo dopo l'inaspettato pareggio per 1-1 contro Cartini e la sconfitta per 5-0 contro Ernesto Gentile.

Categoria Under 15

 

En-plein dei messinesi che si qualificano tutti e quattro per le semifinali. Vince Andrea Zangla in finale su Alessandro Natoli per 2-1. Andrea nel girone 2 perde 2-1 contro Manzella e batte 7-0 Alessandro Ielapi; in semifinale ha la meglio per 4-1 contro Mirko Currò. Alessandro Natoli nel gruppo 1 perde 2-1 contro Currò e batte 5-0 Mosca; in semifinale vince 3-0 contro Manzella. Mirko Currò nel girone, dopo la vittoria contro Natoli, batte 3-0 Mosca mentre Roberto Manzella,nel proprio girone, impatta 1-1 contro Ielapi.

Categoria Under 12

 

Vittoria finale di Riccardo Natoli che nel girone unico da tre batte 7-0 Edoardo Priamo e 8-2 Gabriele Colella.

1a tappa Open Regionale "II Città Clarentia" - 31 agosto 2014

Primo torneo della stagione per il "nuovo" Messina Table Soccer, che ha accorpato definitivamente tutti gli ex tesserati del CT Barcellona, la stagione precedente inseriti nella formazione filiale dei giallorossi. A San Pietro Clarenza sono ben venti gli atleti peloritani presenti nelle varie categorie previste. Nel torneo Open ottimo quarto posto per Claudio La Torre, mentre Cesare Natoli vince il torneo Cadetti. Vittorie giallorosse anche nella categoria Esordienti (grazie a Valerio Mondo) ed in quella Under 15 (Riccardo Natoli).

Categoria Open

 

Come detto Claudio La Torre arriva in semifinale dopo aver vinto il proprio girone 4 grazie alla vittoria per 3-2 contro Peppino Corso, con lo stesso punteggio contro Cesare Natoli, con il pareggio per 3-3 contro Ciccio Squaddara e la vittoria per 5-1 contro Chiara. Agli ottavi surclassa 10-3 Alessandro Natoli, ai quarti batte 2-0 Testa ma si ferma in semifinale, battuto 2-1 da un Bagnato in palla. Si ferma invece un pò prima, ai quarti, Michele Cortese: nel gruppo 1 si classifica secondo dopo il 3-1 su Giuffrè, il 6-1 su Distefano e la sconfitta di misura (2-3) contro Longo. Agli ottavi impatta 1-1 contro Calcagno, battuto poi ai tiri piazzati (5-4); nei quarti è fata il solito Claudio Panebianco (vincitore del torneo) che gli rifila un sonoro 4-1. Il nuovo acquisto Salvuccio Mandanici supera il girone eliminatorio n. 8 battendo 8-1 Bucca, 10-3 Riccardo Natoli, 11-2 Valerio Mondo e perdendo poi 3-1 contro Russo. Agli ottavi incontra lo spauracchio Panebianco che lo batte per 5-1. Ottimo torneo per Ciccio Squaddara, che supera il difficile girone 4 battendo 1-0 Cesare Natoli, pareggiando 2-2 contro Corso e 3-3 contro Claudio La Torre e vincendo 3-2 contro Chiara. Si ferma agli ottavi, sconfitto 3-1 da Murabito. Anche Alessandro Natoli riesce a superare il turno eliminatorio: nel gruppo 6 batte 5-0 Riggio, fa 1-1 contro Giuseppe Panebianco e perde 1-0 contro Murabito ma passa per migliore differenza reti rispetto all'etneo. Agli ottavi crolla per 10-3 contro Claudio La Torre. Michele Magrì vince il gruppo 3 a punteggio pieno dopo le vittorie contro Salvatore Currò (4-0), Pisasale (3-0) e Testa (2-1); agli ottavi esce contro Siracusa dopo i titi piazzati (4-3 dopo il 2-2 al 30'). L'ultimo degli eliminati agli ottavi è Francesco La Torre: vince il gruppo 5 battendo nell'ordine Diletti 4-0, Siracusa 2-1 e Frasca 2-1; agli ottavi Testa ha la meglio sempre per 2-1. Stavolta Cesare Natoli non riesce a superare il turno eliminatorio: nel gruppo 4 perde 0-1 contro Ciccio Squaddara  e 2-3 contro Claudio La Torre; a nulla valgono le vittorie contro Corso (2-1) e Chiara (1-0). Si rifà però vincendo il Torneo Cadetti: agli ottavi batte 4-0 Valerio Mondo, ai quarti supera 3-0 Antonio La Torre, in semifinale altro 4-0 ai danni di Giuffrè ed infine batte 3-0 Frasca nell'atto finale. Armando Giuffrè non passa il gruppo 1 dopo le sconfitte contro Cortese (1-3) e Longo (0-6); batte solo Distefano per 2-1. Agli ottavi del Cadetti batte 2-0 Rossello, ai quarti fa fuori Bucca 4-0 ed in semifinale è fermato da Cesare Natoli per 4-0. Nel gruppo 5 Alessandro Diletti perde tutte e tre le gare che lo vedono protagonista: 4-0 da Ciccio La Torre, 2-0 da Frasca e 6-0 da Siracusa. Agli ottavi del torneo Cadetti pareggia 2-2 contro Salvatore Currò, battendolo poi 3-2 ai tiri piazzati; anche ai quarti un pareggio, per 1-1, contro Peppe Panebianco, anch'egli sconfitto poi ai piazzati  per 2-1. In semifinale si arrende 3-0 di nuovo contro Frasca. Nel gruppo 2 Antonio La Torre chiude terzo dopo la vittoria per 4-1 contro Enrico Mondo e le due sconfitte contro Bagnato (0-1) e Claudio Panebianco (3-5). Agli ottavi del torneo Cadetti batte 3-0 Chiara, mentre ai quarti perde con lo stesso punteggio contro Cesare Natoli. Anche Christian Cannavò non riesce a superare il turno eliminatorio: nel gruppo 7 pareggia 1-1 contro Rossello per poi perdere 5-1 contro Angelo Lo Presti e 6-1 contro Calcagno. Agli ottavi del Cadetti batte 2-1 Distefano ed ai quarti esce sconfitto per 5-2 dall'incontro con Frasca. Zero punti per Domenico Bucca nel girone 8: perde infatti 8-1 contro Mandanici, 7-1 contro Russo, 2-1 contro Valerio Mondo e 4-1 contro Riccardo Natoli. Al torneo Cadetti prima soddisfazione: batte infatti 1-0 Enrico Mondo, ma ai quarti si arrende 4-0 a Giuffrè. Nel girone 3 terzo posto per Salvatore Currò che perde 4-0 contro Magrì, 9-1 contro Testa per poi battere 4-3 Pisasale. Al Cadetti perde poi ai piazzati contro Diletti. Dario Rossello si fa eliminare nel gruppo 7: dopo il pareggio per 1-1 contro Cannavò, perde 3-1 sia contro Calcagno che contro Angelo Lo Presti; agli ottavi Cadetti chiude 0-2 contro Giuffrè. Tre sconfitte anche per l'esordiente Enrico Mondo nel gruppo 2, forse il più ostico: perde 4-1 con Antonio La Torre, 5-0 con Claudio Panebianco e 6-0 con Bagnato. Ai quarti del Cadetti perde 1-0 anche contro Bucca. Suo fratello Valerio Mondo, nel gruppo 8, perde 4-1 contro Russo, batte 2-1 Bucca, poi perde 11-2 contro Mandanici e 4-3 contro Riccardo Natoli. Al torneo Cadetti perde 4-0 contro Cesare Natoli. Il piccolo Riccardo Natoli, sempre nel girone 8, perde 10-3 contro Mandanici e 5-0 contro Russo, ma mette in riga sia Bucca (4-1) che Mondo (4-3). Per finire l'altro esordiente nei tornei Open Salvo Riggio, nel gruppo 6 comincia con un o 0-5 in favore di Alessandro Natoli, 1-3 contro Murabito e 1-5 contro Giuseppe Panebianco.

Categoria Under 15


Nel girone all'italiana a quattro, Riccardo Natoli si piazza al primo posto con tre vittorie: 2-1 su Manzella, e 5-0 sia contro Disma che contro Giuffrida. Alle sue spalle proprio l'altro messinese Roberto Manzella, che dopo la sconfitta contro Natoli, batte 3-0 Giuffrida e 5-0 Disma.

Categoria Esordienti


Da questa stagione la categoria è riconosciuta dalla Fisct, ed anche questo torneo regionale fa punteggio per il ranking nazionale. Vince Valerio Mondo, che in finale ha la meglio, per 2-1, su Salvo Riggio. I due si erano incontrati già nel gruppo 1, con la gara che era finita 2-1 per il messinese sul barcellonese. Valerio batte poi 2-1 Bucca e 5-0 Disma. In semifinale altra vittoria per 2-1 contro Manzella, prima dell'ultimo atto. Salvo Riggio, dopo la vittoria con Mondo, batte 1-0 Disma e 2-0 Bucca; in semifinale vince 2-1 ai tiri piazzati (1-1 al 30') contro Enrico Mondo ma perde la finale. Roberto Manzella è primo nel gruppo 2: batte 2-1 Enrico Mondo, fa 0-0 contro Rossello, per poi vincere 3-0 contro Giuffrida e 1-0 contro Vaccaro. Perde in semifinale contro Valerio Mondo. Enrico Mondo, dopo la sconfitta contro Manzella, batte 3-1 Vaccaro, 5-0 Giuffrida e 3-2 Rossello. Perde anche lui la semifinale contro Riggio. Dario Rossello non supera il turno preliminare dopo il 6-0 su Giuffrida, il pareggio con Manzella e le sconfitte contro Vaccaro (0-1) ed Enrico Mondo.

SERIE B 2017/2018
SERIE B 2017/2018